Live Together, Eat Each Other - Vinile LP di Wild Palms

Live Together, Eat Each Other

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Wild Palms
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: One Little Indian
Data di pubblicazione: 3 giugno 2016
  • EAN: 5016958996932

€ 27,90

Punti Premium: 28

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dicono che si abbia a disposizione una vita intera per realizzare un primo album: anni e anni di crescita, lezioni ed esperienze filtrate in un unico disco perfetto. Il debutto dovrebbe essere un qualcosa su cui si è lavorato a fondo, mentre ciò che lo segue è solo un conseguente evolversi dalle sue fondamenta. Beh, questo non conta se siete i londinesi Wild Palms. Il loro primo album era una semplice raccolta di brani che la band amava suonare dal vivo, scritti in fretta e furia nell’arco di poco tempo. Invece questo secondo album ci ha messo anni a vedere la luce. 5 in effetti. Registrato dalla band nello stesso Manor House studio autocostruito dove hanno creato il loro debutto “Until Spring” (2011), il nuovo album “Live Together, Eat Each Other” è un seducente mix di fumose sperimentazioni e (dis)equilibrati elementi alternative‐pop, che segue le orme di Beach House, Cocteau Twins e TV on the Radio tra gli altri. In lavorazione per mezza decade, “Live Together, Eat Each Other” racchiude una vita di esperienze in 13 brani, affiancati da un coscienzioso approccio alla registrazione che riesce a mettere in luce anche glitch cangianti e collage di paesaggi acustici. “Abbiamo rimaneggiato innumerevoli volte i brani, ci siamo messi a tavolino e abbiamo assistito alle loro infinite trasformazioni: è stato come se i brani si mangiassero a vicenda per poi dare vita a qualcos’altro” spiega il frontman della band Lou Hill circa il titolo dell’album. “È stato come se l’intera faccenda fosse uno strano processo di consumo, usura e ricostruzione. È stata una specie di gestazione, o fermentazione. C’è stato il tempo per permettere alle reciproche influenze di costruire e demolire idee. Le cose venivano fatte, frammentate e riassemblate in continuazione finché nessuno riusciva più a ricordare il punto di partenza.” La copertina ideata da Darrell (chitarrista della band e artista affermato), segue la stessa linea di collage, rimaneggiamento e tinte a macchie del disco.
Disco 1
1
You Could Be Better (Intro)
2
Ennio
3
Again No
4
Rainmaking (Interlude)
5
A Is For Apple
6
100 Cymbals
7
Flowers (Interlude)
8
Lance and Candice
9
Hungrymouthed Hunting Dogs
10
Temper Gold
11
Open Window (Interlude)
12
Nothing
13
Feathers (pts 1 & 2)
Note legali