Categorie

Sophie Kinsella

Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2010
Pagine: 379 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804602071

Per narrare le vicende esilaranti di Becky Bloomwood, Madeleine Wickham preferisce usare lo pseudonimo che l’ha resa celebre in tutto il mondo: Sophie Kinsella. Un nome che è inestricabilmente legato alla sindrome da shopping compulsivo, all’istinto irrefrenabile di acquistare qualunque cosa stazioni in una vetrina o su uno scaffale, purché inutile e costosa. Becky, il personaggio protagonista della serie I love shopping, è un caso clinico conclamato.
Giunti con questo romanzo al sesto episodio, ormai non ci stupisce più niente. Sappiamo che il suo armadio è pieno di vestiti costosissimi, di completi sportivi e capi unici in edizione limitata. I libri sono stati relegati negli scatoloni per lasciare il posto sugli scaffali a scarpe e accessori, il tavolo della sala da pranzo è ingombro di trucchi e creme di bellezza, sulle sedie sono accatastate pile di cose in disuso. Lo scenario che circonda Becky, suo marito Luke e la piccola Minnie, ospiti del piano superiore della casa dei nonni, è una specie di grande magazzino dismesso dopo l’apocalisse dei saldi. Come ci si può meravigliare se la parola preferita della piccola Minnie, che ha appena due anni, è “Miiiiooo”?.
Lei è una vera forza della natura. È alta pochi centimetri, pesa qualche chilo, ma è capace di arraffare qualunque cosa le capiti a tiro tra gli scaffali del centro commerciale e di aggrapparcisi con una forza sovraumana. Inutile provare a convincerla a mollare la presa, con le buone o con le cattive, Minnie è sicuramente una bambina che sa cosa vuole… buon sangue non mente! Qualcuno potrebbe pensare che sia viziata, un’idea un po’ bizzarra: a volte l’apparenza inganna e non è detto che una bambina che si presenta con una borsa di Balenciaga e un cappello con la piuma a un ricevimento fusion russo-nipponico sia una bambina viziata…
Becky ne è certa, nonostante gli sguardi di sbieco di Luke, lei saprà insegnare le buone maniere a sua figlia. Saprà educarla e impartirle i valori della buona gestione economica e della pianificazione delle spese, in fondo è semplice, basta saper usare con parsimonia le paghette dei prossimi tre o quattro anni. Tutto fila liscio nella vita di Becky: ha uno splendido lavoro come personal shopper in un grande magazzino di Oxford Street, l’agenzia di Luke continua a incrementare il suo portafoglio clienti e forse è anche arrivato il momento giusto per lasciare la grande casa dei suoi genitori e andare a vivere in una casa tutta per loro. Forse ci vorranno molti soldi, forse il fallimento della Bank of England non aiuta, anzi, diciamo pure che questa crisi globale, con il crollo delle borse e i conti correnti di molti risparmiatori a rischio, in questo momento non ci voleva. Becky non riesce a farsene una ragione. È davvero possibile che la gente smetta all’improvviso di consumare? E come fa una maniaca compulsiva a fare i conti con il clima di austerità incipiente?
Sophie Kinsella troverà la soluzione in pagine piene di gag esilaranti, situazioni paradossali e disastri annunciati da cui, siamo certi, Becky Brandon (nata Bloomwood) saprà tirarsi fuori, naturalmente con un sorriso e la carta di credito.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dani70

    31/10/2015 12.28.58

    Irritante e surreale....Ho riso tanto, ma non per il divertimento, piuttosto per l'assurdità delle situazioni. Una fatica enorme per finirlo. Spero non ci sia un seguito "I love shopping a Hollywood"....

  • User Icon

    antoG

    21/08/2015 23.33.09

    Nulla a che vedere con i precedenti romanzi della serie, la Beky divertente e frizzante scompare e da spazio ad una mamma impacciata che sta sempre dietro alla sua figliola viziatissima ed irritante.....ho faticato per finire di leggere il libro sperando in un cambiamento della narrazione ..... ma niente!

  • User Icon

    Annina

    07/05/2013 12.40.47

    Decisamente minore rispetto agli altri. Innanzitutto il titolo non rende l'idea, in quanto l'argomento principale non è lo shopping di Minnie, ma la festa di Luke. Scelta secondo me sbagliata, facendo sembrare l'autrice ormai priva di idee. Avrei ruotato molto più intorno al rapporto quasi ritrovato con Elinor che poteva benissimo badare di nascosto a Minnie. Ed anche un più dettagliato dialogo madre-figlia, visto che le uniche cose che si percepiscono è che Becky la dà sempre vinta alla piccoletta, dimostrandosi ancora immatura. Il mio voto và esclusivamente all'allegria la solarità e l'ottimismo della protagonista , come in ogni libro

  • User Icon

    Ranessa

    13/11/2012 11.12.43

    Purtroppo devo confermare le versioni negative lette fino ad ora. Scontato e a tratti irritante. Stento a riconoscere l'autrice.

  • User Icon

    Paola Pian

    25/09/2012 17.39.38

    Sono alquanto delusa da quest'ultimo capitolo della saga; pensare che gli altri li adoravo... Becky in versione mamma è decisamente irritante con la sua mania dello shopping, con il suo infantilismo a tratti venato di perfidia (come quando definisce una madre più severa verso i suoi figli "la tipica persona che non si diverte e che non fa mai sesso", oppure quando bolla la baby sitter come incapace perché non asseconda i capricci della sua viziatissima figlia!) Mi auguro che Jess intervenga un po' più spesso a tirare le orecchie alla sua stramba sorella per riportarla sulla retta via. La festa di compleanno di Luke, poi... occupa 2/3 del libro! Andiamo, Sophie, un po' più di inventiva, hai fatto di meglio!

  • User Icon

    alice

    30/01/2012 19.43.04

    carino per passare un pomeriggio senza pensieri, ma diciamoci la verità: i capolavori, i libri che ti entrano dentro sono ben altri!! La Kinsella ha un stile scorrevole e piacevole, a tratti divertente, ma nulla più. In questa serie Becky è certamente una ragazza vulcanica e solare, ma anche, a parere mio, assurdamente viziata, infantile, pedante, isterica e frivola, e in questo libro poi anche sua figlia che è pur sempre una bimba di due anni è insopportabile. Mi sta più simpatico il personaggio di Jess!!

  • User Icon

    betty

    01/12/2011 17.42.14

    Ho comprato tutti i libri della Kinsella e li trovo divertenti e spesso esilaranti, quindi li consiglio vivamente come lettura leggera e scorrevole!! Purtroppo questo l'ho trovato non all'altezza dei precedenti...sembra una copia mal riuscita degli altri I love...

  • User Icon

    Elle

    20/11/2011 10.28.41

    Ho sempre amato la Kinsella, e proprio per questo mi sento ferita e offesa da questo libro. Sì, perchè è proprio un insulto all'intelligenza. E' chiaro che quando si legge un libro della Kinsella si cerca il libro sciacquacervello, ma c'è un limite a quello che si può tollerare perché è così superficiale e idiota da essere fuori da qualunque realtà, anche immaginifica. Becky giornalista e fidanzata spendacciona faceva ridere, ma è irritante che non sia mai cresciuta e che si propongano certe situazioni a una trentenne già madre. E' un libro povero, di contenuti, di spunti, di originalità, di gag. Il ritratto di una donna vuota, egoista, immatura. Ce n'è davvero bisogno?

  • User Icon

    T

    11/10/2011 12.46.09

    Becky riesce sempre a sorprendere i suoi lettori! Divertente e sorprendente dal primo all'ultimo capitolo del libro!! La piccola Minnie non ha proprio nulla da invidiare alla mamma assetata di shopping!! Lettura piacevolissima, attenderò con ansia il sequel del romanzo!

  • User Icon

    Gaia

    28/09/2011 12.06.16

    Carino, leggero e divertente... si lascia leggere

  • User Icon

    Marty

    07/07/2011 21.30.35

    Sono rimasta delusa da questo libro...gli altri libri della kinsella erano magnifici ma questo è discreto!!!

  • User Icon

    Alessia

    04/07/2011 17.19.03

    Sinceramente mi ha deluso tantissimo questo libro... noiosissimo e privo di emozioni. sono delusa perchè l'autrice è molto brava e negli altri libro ha dato il meglio di sè: infatti sono bellissimi!! ultimo suo libro che è uscito ed ho letto è "vacanze in villa", bello, divertente e rilassante!

  • User Icon

    sara

    19/06/2011 17.46.26

    La solita Becky..comprerebbe qualsiasi cosa pur di aprire il portafoglio,ma questa volta la beneficiaria dello shopping non è lei ma bensì la piccola Minnie,la sua deliziosa bambina che nel mondo reale sarebbe sicuramente una di quelle bimbe super viziate che qualsiasi commessa nel profondo del suo cuore vorrebbe strozzare. Divertente ed allegro come sempre si lascia leggere volentieri,da non perdere se si è appassionati della serie.

  • User Icon

    Vale

    18/05/2011 12.38.16

    il mio preferito rimane i love shopping ma anche questo mi è piaciuto tantissimo!!!!!

  • User Icon

    Sofia

    16/01/2011 18.57.34

    La Kinsella rimane inconfondibile e scoppiettante come non mai nella saga dei "I love shopping". Forse in questo caso la storia è un po' più surreale del solito e non affronta temi di particolare peso, ma la Kinsella sa rapire il lettore come pochi sanno fare. Stile scorrevole, piacevole e nel complesso assolutamente da leggere.

  • User Icon

    sara

    17/12/2010 09.39.39

    Un libro bruttino, non all'altezza dei precedenti. Si salva solo perchè lo stile della Kinsella è inconfondibile e a tratti davvero surreale. Per il resto.. la bambina è assurda, Becky sempre più grottesca, e il suo rapporto col marito non ha nulla di verosimile. Da quando in qua una donna che perde il lavoro non trova il tempo di comunicarlo al marito?? E anzi, se ne dimentica lei stessa perchè è troppo presa da una festa di compleanno che sta organizzando? (che noia 'sta festa, a proposito). Delirante.

  • User Icon

    miriam L.

    03/12/2010 12.33.11

    Ho acquistato questo libro con la consapevolezza ke mi sarebbe piaciuto come tutti gli altri, invece la Kinsella questa volta mi ha un pò delusa,nn so fino a ke punto rendere Becky così ridicola ed eccessivamente buffa possa far divertire.E' ugualmente scorrevole ma ho fatto fatica a finirlo, quando scarseggiano le idee è meglio fermarsi e non continuare a pubblicare altri libri.

  • User Icon

    Brunella

    21/11/2010 13.12.06

    La Kinsella non si è smentita nemmeno stavolta. Esilaranti vicende tra shopping e figlioletta turbolenta. Una lettura piacevole quando si ha voglia di uscire dalla solita routine e si ha voglia di leggere divertendosi. Consigliato!

  • User Icon

    elynewyork

    05/11/2010 17.49.24

    5! libro spettacolare...! finalmente è tornata tra noi l'unica e inimitabile Becky! cn un Luke profondo e vero... quasi da invidia!!! come sempre, S.Kinsella nn si smentisce! 5+

  • User Icon

    Alessandra

    27/10/2010 13.26.48

    "Miiia!!! Lecensione miiiia!!!!" Come non partire dalla presenza forse più forte del libro? Minnie ha decisamente stregato Becky, ma non solo. Ho letto questo libro, come ho letto gli altri della serie, ma non mi ha soddisfatto come gli altri. Certo, è frizzante e simpatico, a volte stentavo a trattenere le risate, ma a tratti sembra un po' forzato, come se ci fosse stato uno sforzo enorme per trovare cosa far accadere a Becky stavolta... Ed entrano in ballo tutti i protagonisti, più o meno importanti, dei libri precedenti, compresi Derek, Alicia e Venetia, anche se solo citati... Ci sono Suze e Tarquin, Jess e Tom, Danny, Gary ed Elinor, in una veste totalmente nuova e inaspettata. Una novità rispetto agli libri c'è, però, Becky riesce a mantenere la promessa fatta a Luke e non fa shopping: Non spende un penny in abiti e accessori per lei! Il libro è piacevole e l'ho divorato in poco più di un giorno, ma forse ci si aspettava qualcosa di più... Ah, buon compleanno, Luke!

Vedi tutte le 43 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione