La luna nel fiume

Marzia Bosoni

Editore: Zona
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 19/03/2012
Pagine: 72 p., Brossura
  • EAN: 9788864382715
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    22/03/2012 12:13:29

    "La luna nel fiume" è il secondo libro di Marzia Bosoni, piacentina di nascita e ravennate d'adozione. Come il primo libro pubblicato dall'autrice, anche questo è una raccolta di sei racconti brevi che narrano storie di persone vere e tratti di vita vissuta. Come si legge nella seconda di copertina "Sei storie di uomini e donne comuni che, inaspettatamente, si trovano coinvolti nella straordinarietà della vita. Gli eventi che li vedono protagonisti hanno il potere di cambiare la loro vita perché, in verità, cambiano il loro modo di percepire l'esistenza. Ogni racconto inizia con il nome del personaggio principale per comunicare un fatto molto semplice, ma essenziale: i protagonisti siamo noi, ognuno di noi." Sei storie bellissime e toccanti che iniziano tutte con il nome del protagonista e sono preceduti da una breve introduzione che mira a spiegare il messaggio insito nel racconto, perché ognuno dei racconti porta con sé un messaggio di crescita personale che ogni lettore può ascoltare e fare suo. "Milano-Vicenza" è il primo racconto. Luca viaggia in treno e mentre si perde osservando il panorama e immaginando come poteva essere in epoche remote, fa l'incontro più strano che si possa immaginare: un vecchio sale sul treno e viene ignorato o schernito dagli altri viaggiatori, ma non è un semplice vecchio. A volte capita di fare un incontro che ci scuote dal trantran della nostra vita quotidiana e questo è uno di quegli incontri. Gli altri cinque racconti si intitolano "Poche gocce d'acqua", "Due angeli", "Il profumo di Dio", "Un ponte tra due mondi" e "L'ultimo segno". Lo stile dell'autrice è lo stesso del primo libro: maturità espressiva, padronanza del linguaggio letterario, sicurezza dei propri mezzi narrativi e dimestichezza con la lingua italiana, della quale dimostra di conoscere i dettagli e le sfumature. Un libro consigliato dunque a chi ama la narrativa, in particolar modo quella degli autori italiani.

Scrivi una recensione