Recensioni Madame X (Deluxe Edition)

  • User Icon
    np
    14/05/2020 15:00:36

    Fantastico lavoro creato nella bellissima Lisbona e infatti tutti i suoni inclusi i nel cd ricordano le sonorità della città. Madonna non delude e continua a rimanere l’unica regina del Pop.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/01/2020 09:24:06

    Un CD favoloso! Ad ogni ascolto si avvertono nuove suggestioni. Tutti i brani (a parte quello con Maluma, forse l'unico non all'altezza) offrono inedite sonorità e rivelano una Madonna, come sempre, camaleontica e in splendida forma. Da ascoltare e riascoltare!!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2019 17:56:11

    Ottimo ritorno per la regina del pop, e delle nuove tendenze. Ottimo esempio di meltinpot musicale. Da non perdere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Ale
    19/09/2019 13:48:58

    Madonna fa sempre parlare di sé. Negli anni ha dimostrato di saper rimanere sulla cresta dell'onda sperimentando ritmi nuovi e nuove collaborazioni. Questo nuovo album alterna brani belli e più profondi con altri freschi e divertenti. Extreme Occident, Crave, Dark Ballet sono tra i miei preferiti. E con il divertente Faz Gostoso mi ha fatto anche ballare!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 11:08:41

    Mah devo dire che sa come rimodernarsi e apparire come tanti altri artisti del momento. L'ha fatto con molti album prendendo i migliori del presente come autori e produttori. Sarà forse che è la musica attuale a non piacermi e quindi ne risente anche quest'album.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/09/2019 09:19:34

    Un viaggio musicale intorno al mondo. Consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    cla
    30/06/2019 13:06:16

    Musica davvero notevole, fresca, nuova!. Dopo anni di pausa (e di studio) Madonna è riuscita a rinnovarsi con un album che introduce a una world music originale e nuova (e che nulla ha a che fare con la world music intesa nel senso classico). Canta in inglese, portoghese e spagnolo (senza dimenticare qualche parola in francese e italiano), affronta con maestria, ritmo, originalità e freschezza tanti stili diversi tra loro, fusi assieme in maniera coerente e molto stimolante (musica urban, raeggeton, elettro, pop, fado, tribale, raegge, house, ecclesiale, gotica, classica, leggera, ...); collaboratori con origini da tutto il mondo (colombiane, brasiliane, franco-algerine, capoverdiane, centroafricane, americane ed europee) arricchiscono il tutto. DA ASCOLTARE, LEGGERE, GUARDARE E CAPIRE! Un'altra era di Madonna è iniziata (e ha fatto centro!)

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/06/2019 20:04:49

    Se vi manca la “vecchia” Madonna è un vostro problema. Probabilmente vi manca la vostra trascorsa gioventù (non torna più). Il nuovo disco è bellissimo, contemporaneo, felicemente interpretato e gioiosamente offerto al mondo da una vecchia ragazza che non ha smesso di ricercare nuove strade.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/06/2019 11:15:14

    Seguo Madonna dai tempi di like a Virgin, ma devo dire che negli ultimi anni non la capisco. Questo suo voler apparire " giovane " musicalmente ha prodotto solo album mediocri e questo non fa eccezione. Sarebbe ora di pensare di ritirarsi o fare qualcos'altro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/06/2019 12:32:50

    Ascolto Madonna praticamente da quand'ero un ragazzino, dai tempi di "the first album". Sempre fan sia dei grandi capolavori come "ray of light" o "true blue" sia dei mezzi passi falsi come "hard candy" o "rebel heart". Quest'ultimo lavoro (a detta degli esperti e critici musicali) è un album che va ascoltato diverse volte per assimilarlo al meglio. Sarà...io l'ho ascoltato e riascoltato ma sinceramente trovo che questo sia il punto più basso della carriera di Madonna. Prima di tutto l'uso veramente incontrollato di autotune,tanto che in alcuni pezzi non sembra nemmeno lei che canta (God control) . Ok,Madonna non è famosa per la sua voce, ma un limite all'uso degli aiuti tecnologici ci dovrebbe essere. Maluma poi è inascoltabile, tutti quei versetti e gridolini mentre uno canta mi danno sui nervi. L'unica cosa positiva che posso ammettere che abbia questo disco è che segue una linea musicale costante e resta un progetto con un suo senso musicale, a differenza degli ultimi album dove i vari produttori avevano portato ognuno il proprio stile creando album confusionari, con pezzi che mal si amalgamavano tra loro (Timbaland e Pharrell in Hard candy o Martin Solveig e William Orbit in MDNA). Voto medio per affetto

    Leggi di più Riduci