Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 17 aprile 2008
Pagine: 209 p., Brossura
  • EAN: 9788815124104
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    27/04/2016 16:43:09

    Per chi vuole approfondire, ben scritto.

Scrivi una recensione

Presentare in limpida sintesi l'evoluzione storica delle colonie greche dell'Italia meridionale nei complessi rapporti con le madrepatrie, con i vicini italici e con le città siciliane, tenendo altresì conto degli aspetti economici e dei problemi ideologici principali, non è impresa facile, ma Lorenzo Braccesi e Flavio Raviola l'hanno portata a termine con efficacia e bravura. In sette densi capitoli viene tratteggiata la storia di città celebri come Metaponto, Cuma, Sibari, Taranto, Posidonia, a far data dalla loro fondazione tra l'VIII e il VI secolo a.C. fino alla conclusione della loro esperienza di stati autonomi con l'invasione romana. Un uso equilibrato delle fonti – tutte tradotte – e una sobria valutazione delle informazioni date, spesso in maniera frammentaria, dagli storici antichi permettono agli autori di creare un quadro credibile e di dare vita a un manuale che, senz'altro, potrà risultare utile a quanti frequenteranno i corsi di storia greca aventi come oggetto le vicende dell'Italia meridionale. I concetti fondamentali (la distinzione tra Sicilia e Magna Grecia, per esempio, o il ruolo delle sub-colonie) sono infatti messi efficacemente in rilievo e permettono al lettore una comprensione chiara. La lista di letture consigliate, suddivisa tra opere generali e monografie su singoli argomenti, e l'indice dei nomi consentono un orientamento nell'ampia bibliografia e un approfondimento delle tematiche trattate. Purtroppo risulta ridotto l'apparato iconografico, limitato a due cartine molto piccole e di consultazione non del tutto agevole: forse sarebbe stato opportuno dotare il volume di mappe più ampie e dettagliate. Andrea Balbo