Mai avere paura. Vita di un legionario non pentito - Danilo Pagliaro,Andrea Sceresini - ebook

Mai avere paura. Vita di un legionario non pentito

Danilo Pagliaro, Andrea Sceresini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Chiarelettere
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 423,5 KB
Pagine della versione a stampa: 218 p.
  • EAN: 9788861908215
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

LA PRIMA TESTIMONIANZA DIRETTA DI UN MILITARE DELLA LEGIONE STRANIERA TUTTORA IN SERVIZIO

Non è un gioco, non stiamo guardando un film o giocando con la PlayStation. Questa è la storia non di un soldato pentito o di un killer alla ricerca di un nuovo perdono ma di un padre di famiglia che per dare un nuovo senso alla sua esistenza decide di arruolarsi nella Legione straniera.
Una scelta estrema e sofferta, non senza conseguenze. Una storia lunga e movimentata, dal momento in cui Pagliaro, desideroso di mettersi in gioco, dopo aver provato senza successo a entrare nella Polizia e dopo aver ripiegato su un normale lavoro di venditore, si presenta alla sede di Aubagne, nella Francia meridionale, e comincia la sua carriera di militare di professione che lo porterà a combattere soprattutto in Africa, là dove rivoluzioni e crisi internazionali richiedono l’impiego di forze militari addestrate.
Operazioni di assalto, di difesa, corpo a corpo, cecchinaggio di medio e lungo raggio, uso di armi di vario calibro, da minimitragliatrici a fucili di precisione. Ogni legionario sa qual è il suo compito e che le regole vanno sempre rispettate. Nessun fanatismo, nessun sacrificio inutile: la vita del legionario non ammette protagonismi ed esibizionismi, ed è ben diversa dall’immaginario di coloro che amano la guerra per la guerra e credono al mito romantico dell’eroe pronto a tutto (i “legionari da tastiera”).
Vale la pena leggere queste pagine così autentiche e dirette – è la prima testimonianza di un legionario in servizio – per capire che cosa vuol dire davvero avere un nemico di fronte, la necessità di sparargli, la nostra vita contro la sua.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,42
di 5
Totale 31
5
24
4
1
3
3
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    roberto

    10/09/2020 12:29:35

    Interessante ma meno avvincente della biografia di Simon Murray, che e' stato legionario in area operativa (Algeria) nel "famigerato" periodo dei primi anni sessanta. Sicuramente da allora la Legione si e' parecchio ammorbidita come dice giustamente Pagliaro: quelli non erano solo dei duri, erano dei terrificanti assassini psicopatici!

  • User Icon

    Charbel

    01/07/2020 20:59:12

    È un libro che si legge tutto d’un fiato, unico nel suo genere e insostituibile con un carattere storico-autobiografico. Il testo è arricchito dal capitolo "Legio Patria Nostra" pp. 77-93, dove si narra la storia della Legione, corroborata da note corpose e molto esaustive, completa con la forza narrativa avvincente che eccelle nel testo. Non è una versione narrativo di avventura, ma bensì reale, per l’appartenenza dell'autore stesso Danilo Pagliaro, alla Legione Straniera. Ho molto apprezzato l’ ”Appendice", una moltitudine di informazioni, come molteplici utili indirizzi, come i centri di preselezione. Il resoconto storico della Battaglia di Camerone (pp.214-217), non lascia indifferente, qualsiasi lettore, non per altro per la stretta rassomiglianza con la Battaglia di Termopili. Ci mancava un’opera così completa che non potrà mancare nelle biblioteche degli estimatori della Legione.

  • User Icon

    Giacomo

    15/05/2020 10:34:46

    Libro che racconta la vera vita di chi entra nella Legione Straniera, fatta di sacrifici e difficoltà da superare, che descrive anche il legame di fratellanza che si crea tra uomini provenienti da ogni angolo della Terra che combattono e rischiano la vita insieme. Sicuramente consigliato non solo agli appassionati del mondo militare

  • User Icon

    vincenzo

    22/09/2019 12:39:27

    Libro scritto molti bene che racconta la vera vita di chi entra nella legione straniera, vita fatta di sacrifici e difficoltà, di prove da superare sia nel ambito militare che nella vita. Spiega in modo dettagliato l'addestramento che un legionario deve affrontare prima di poter essere degno di far parte della legione. Rispecchia il lato patriottico e di fratellanza che ogni legionario ha nei confronti della nazione e dei propri compagni.

  • User Icon

    Alessandro

    15/03/2019 21:36:50

    Bellissimo libro, sembra quasi un manuale pratico per diventare legionari, fino circa a metà. Poi, forse a causa di un editing non all’altezza e alla scarsa esperienza dell’autore, si perde un po’. Alcune vicende non si capiscono bene e sono slegate fra di loro, anche a causa del fatto che l’autore ammette candidamente che certi elementi non vengono citati per onorare il giuramento di segretezza fatto a suo tempo. Anche in questo caso, la sua inesperienza non gli ha permesso di trovare espedienti narrativi di fantasia per « tirare le fila » della storia. Il finale é un’accozzaglia di luoghi comuni e banalità valoriali. Deludente

  • User Icon

    Valentina

    08/03/2019 23:49:11

    Ho letto questo libro nel giro di un pomeriggio e l'ho trovato piuttosto scorrevole. C'è un continuo richiamo al "legionario da tastiera", è vero, ma l'autore SA di che cosa sta parlando, SA che cosa vuol dire essere Legionario e SA perchè ha VISSUTO sulla propria pelle il pericolo della guerra, non come certi ragazzini pompati che pensano alla guerra come una partita a Call of Duty. A parte questo mi sono piaciute molte delle riflessioni dell'autore, sulla vita e sul suo valore (specie quando sei costretto a toglierla a un'altra persona), sul sacrificio e sull'onore, cosa che molti neanche sanno descrivere. Infine, ultima nota, la riflessione sull'Italia: la situazione che ha descritto è vera, non dite il contrario. Brutale a volte, ma sempre, sempre veritiero e realistico.

  • User Icon

    Fabio

    01/11/2018 20:18:30

    Libro affascinante, l'ho trovato molto interessante. Ho già letto anche il secondo. Sono talmente coinvolgenti ed interessanti che stranamente li ha letti anche mio figlio di 12 anni, che di solito legge solo le recensioni della PS4, e ne è rimasto affascinato.

  • User Icon

    Massimo

    17/10/2018 19:11:53

    Di solito faccio fatica a finire di leggere un libro. Questo l’ho letto tutto d’un fiato. Coinvolgente.

  • User Icon

    Olga Goglio

    03/10/2018 07:20:42

    l' ho letto tre volte in attesa che uscisse il nuovo, prendevo appunti per ricordare nomi date luoghi e ho scoperto che avevo un idea ben diversa della legione straniera...lo consiglio

  • User Icon

    Fabio

    10/10/2017 10:48:22

    L'argomento, forse interessante, viene sviluppato malissimo; è zeppo di ripetizioni, di temi appena sfiorati e mai approfonditi, la narrazione è fragile e inconsistente. Si fa fatica a terminarlo e, infine, ci si chiede: che cosa ho letto?

  • User Icon

    Luigi

    11/03/2017 16:39:49

    Libro interessante ma mi aspettavo di piu' in termini di narrazione e racconto di missioni. Mi ha dato molte informazioni utili che prima non conoscevo, ma mi ha lasciato con l'acquolina in bocca. Per questo motivo la mia valutazione non si spinge oltre. Spero vivamente di leggere altri suoi libri di missioni vere e proprie.

  • User Icon

    Alessio

    09/10/2016 08:23:21

    Bellissimo libro, testimonianza diretta di un appartenente alla Legione Straniera. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Davide Pavani

    27/07/2016 17:04:31

    Libro letto tutto d'un fiato ti fa capire cos'è la Legione e come ti insegna a stare al mondo oltre che a sopravvivere nei posti dove c'è la guerra.. Quella vera!! Sono un Vigile del Fuoco professionista e lavoro in una prima linea molto differente da quella in cui opera la legione... Ma ho molto apprezzato le testimonianze Scritte da Danilo Pagliaro,il quale è riuscito anche a farmi commuovere soprattutto negli ultimi capitoli. É riuscito a farmi comprendere qual è il vero spirito di un vero Legionario e sarebbe per me un vero Onore poter stringere la mano ad una persona cosi.Grande libro grande Danilo Onore a te. Davide

  • User Icon

    Giancarlo

    08/05/2016 19:56:01

    Libro molto bello, che ho letto tutto di un fiato! Complimenti all'autore per la sua serenità e per la capacità di analisi anche verso se stesso. Un grazie infine per avermi fatto tornare giovane (siamo coetanei) e fatto rivivere pensieri, emozioni, dubbi e paure di quando ero in accademia a Livorno! Lo suggerisco a tutti coloro i quali credono che chi sceglie di dedicare la vita al servizio della propria Patria e quindi degli altri, sia solo mosso da moti di auto-esaltazione!

  • User Icon

    Ale

    18/04/2016 13:59:41

    Libro oltremodo scorrevole che descrive il percorso personale, coraggioso e faticoso, di un uomo verso una diversa consapevolezza di sé. Non è un inno alla Legione Straniera che anzi sembra rappresentare più uno strumento che un fine. E' un inno alla vita, alla voglia di non arrendersi nonostante le difficoltà ed al coraggio di cambiare.

  • User Icon

    Sara

    01/03/2016 17:51:29

    Mai avere paura. Mai avere paura di cadere e rialzarsi. Mai avere paura di toccare il fondo e poi rinascere, perchè è solo così che si può scoprire la parte più profonda di un uomo. Una testimonianza che non vuole essere solo un "bollettino di guerra" ma che ci vuol far capire la vera essenza dell'essere un Legionario. Uno di quelli veri, con i suoi tormenti interiori, senza doversi nascondere dietro agli stereotipi. Un libro pieno di spunti di riflessione, interessante nei riferimenti storici, fluente nello stile. L'ho letteralmente divorato.

  • User Icon

    Alessandro C.

    01/03/2016 12:36:03

    Libro scritto malissimo da un esaltato.

  • User Icon

    Tonante

    09/02/2016 10:36:35

    Splendido libro per capire cos'è oggi la Legione Straniera. Lettura molto scorrevole e avvincente, vengono alternate informazioni utili e concrete all'esperienza diretta e reale dell'autore. Sul finale problemi legati all'attualità... da leggere con attenzione! Consigliato vivamente!!!

  • User Icon

    Antonio

    07/02/2016 14:36:14

    Davvero un ottimo libro, scritto da una persona che realmente ha vissuto questa realtà e sinceramente credo che meglio di lui possa raccontare tutto ciò. Lo consiglio. Grande Danilo.

  • User Icon

    Giuseppe Sosta

    02/02/2016 11:53:42

    Sottotitolo: come la paura della morte scaccia la paura del vivere quotidiano (dove nessuno ti dà medaglie ma sei punito lo stesso). Ma pur sempre di paura si tratta. La Legione come grembo: vita di un legionario non pentito che ci rimane per venti anni. Ma più dei percorsi di guerra ci parla dei percorsi suoi interiori. Nessun pentimento ma nemmeno nessuna autocritica: la guerra è guerra (soprattutto per chi la subisce e non per chi la fa volontariamente, verrebbe da dire). Assordante la mancanza del tema dell'amicizia e del cameratismo. Non mancano invece le considerazioni personali sui grandi temi della vita, della politica, della società (l'Italia corrotta, gli italiani voltagabbana, i giovani smidollati, le donne , il decadimento dei costumi, il passato, il futuro ecc. ecc. ecc.) non capendosi bene da dove si tragga la legittimazione a dire la propria su tutto e su tutti. Comunque un libro istruttivo.

Vedi tutte le 31 recensioni cliente
  • Danilo Pagliaro Cover

    Danilo Pagliaro, classe 1957 si è arruolato nella Legione straniera nel 1994. Ha raccontato per la pirma volta la sua sotria nel libro Mai avere paura. Vita di un legionario non pentito (Chiarelettere, 2016). Approfondisci
  • Andrea Sceresini Cover

    Andrea Sceresini è nato a Sondrio nel 1983. Giornalista freelance, è autore di molte inchieste e reportage di guerra per «La Stampa», «Il Foglio», «Il Fatto Quotidiano» e «l’Espresso». Tra i suoi libri: Io sono l'impostore. Storia dell'uomo che ci ha fregati tutti (Il Saggiatore 2017), Piazza Fontana. Noi sapevamo. (Mimesis 2017), Internazionale nera. La vera storia della più misteriosa organizzazione terroristica europea (Chiarelettere 2017), La seconda vita di Majorana (Chiarelettere 2016), Mai avere paura. Vita di un legionario non pentito (Chiarelettere 2016), Ucraina. La guerra che non c'è (Baldini e Castoldi 2015), L' avvocato del diavolo. I segreti di Berlusconi e di Forza Italia nel racconto... Approfondisci
Note legali