-25%
Martin Eden - Jack London - copertina

Martin Eden

Jack London

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Giovanni Baldi
Editore: Garzanti
Collana: I grandi libri
Edizione: 5
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 ottobre 2002
Pagine: XLIV-382 p., Brossura
  • EAN: 9788811363828
Salvato in 142 liste dei desideri

€ 7,50

€ 10,00
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Martin Eden

Jack London

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Martin Eden

Jack London

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Martin Eden

Jack London

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Martin Eden" è stato definito uno dei "libri arrabbiati della letteratura americana". La trama è una "fabula" intensificata dell'apprendistato di scrittore di London stesso, ma trascende l'autobiografismo per la sua capacità di cogliere con immediatezza contrasti e contraddizioni collettivi e sociali caratteristici della società americana di fine secolo: una società nata dal grandioso sforzo pionieristico, felicemente materialista, tesa nello sforzo di conquistare i beni del mondo e a cui il socialismo appare come una dottrina povera, "remota e poco attraente".
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,66
di 5
Totale 61
5
47
4
9
3
3
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    R.

    17/12/2019 22:53:56

    Adoro lo stile di London, tifa entrare nelle vicende del personaggio completamente. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Vale

    01/11/2019 19:57:56

    Un libro di grande spessore, risulta essere un po' prolisso in alcune parti ma credo sia per l'intenzione dell'autore di mettere in risalto la sua critica verso il sistema. Un libro che presenta dall'inizio alla fine degli insegnamenti significativi che vengono fuori dai processi mentali descritti del protagonista Martin Eden, dalle sue riflessioni, dai dialoghi con gli altri personaggi. Un finale che mi ha totalmente spiazzato. In questo libro Jack London si racconta. Lo consiglio, sebbene di lettura piuttosto pesante.

  • User Icon

    Gloria

    24/09/2019 05:57:18

    Romanzo emozionante e profondo, penso che sia il lavoro migliore di Jack London. Da leggere.

  • User Icon

    Asoc

    21/09/2019 17:57:58

    Sono a tre quarti dalla fine - ma come, di già? - di questo romanzo egoico, per certi versi banalizzante se non semplicemente canonico, zeppo di ingenuità, con qualche presuntuosità di troppo, e rozzo quel tanto calcolato con precisione per sviluppare l'adescamento senza salvezza, e bello veramente come pochi, al quale, per il suo capitolo sul lavoro in lavanderia, si possono perdonare anche dieci scontri undicennali con l'epicizzato Faccia-di-Formaggio che, come la maggioranza dei personaggi del libro, è una piccola e meschina antitesi utile solo a far risaltare il forte&bello&e-tutto-il-resto protagonista: Martin; la cui passione amorosa è tanto più onorevole, quanto più piccola-borghese è quella della sua amata, Ruth, che difficilmente sarebbe potuta uscire più malconcia nella considerazione che ne ha l'autore, per il quale Ruth, fanatica del conformismo, ha la funzione galeotta che altrove fece consumare un adulterio e qui porta invece al felice connubio tra Martin e il suo vero amore: le grammatiche, le stampe, la scrittura: vorace.

  • User Icon

    Valentina

    19/09/2019 11:39:42

    Imprescindibile.

  • User Icon

    Valentina

    19/09/2019 11:38:03

    Una storia intensa, piena di passione ma anche di disillusione, capace di commuovere sino alla fine. Imperdibile.

  • User Icon

    Carlo

    20/09/2018 19:17:35

    Scritto da Jack London nel 1909, all'età di 33 anni, MARTIN EDEN è allo stesso tempo un romanzo di formazione, una storia d'amore, una fotografia politica e sociale degli Stati Uniti di inizio Novecento ed un folgorante, bruciante e straziante racconto tragico tutto imperniato sull'anima e lo spirito del suo protagonista. La straordinarietà dell'autore e del romanzo sta soprattutto, a parer mio, in questo. London racconta una storia di vita e d'amore, di vita in quanto d'amore, usando un pretesto ordinario – l'incontro di due giovani e il sentimento che progressivamente li unisce – per fotografare un'epoca certo, con le sue diseguaglianze di classe e il suo sviluppo veloce ed iniquo (già allora!), una Nazione che già in quel momento ha in sé i semi di quello che diventerà nell'arco di un decennio scarso (durante e dopo la I^ guerra mondiale) ossia il punto di riferimento del mondo intero, ma in particolare il percorso particolarissimo compiuto dall'anima del suo protagonista.

  • User Icon

    Niuno

    19/09/2018 09:01:05

    Un romanzo veramente bello come pochi, al quale, per il suo capitolo sul lavoro in lavanderia, si possono perdonare anche gli scontri con Faccia-di-Formaggio a undici anni che, come la maggioranza dei personaggi del libro, è una piccola e meschina antitesi utile solo a far risaltare il protagonista: Martin; la cui passione amorosa è tanto più onorevole quanto più piccola-borghese è quella della sua amata Ruth, che difficilmente sarebbe potuta uscire più malconcia nella considerazione che ne ha l'autore, per il quale Ruth, fanatica del conformismo, ha la funzione galeotta che altrove fece consumare un adulterio e qui porta invece al felice connubio tra Martin e il suo vero amore: le grammatiche, le stampe, la scrittura: vorace.

  • User Icon

    Filippo

    28/02/2018 20:20:25

    Chi ha letto solo Zanna Bianca, Il Richiamo della Foresta o Il Vagabondo delle Stelle non potrà mai comprendere appieno l'enormità letteraria ed umana di Jack London. Martin Eden è il suo vero, e forse unico, capolavoro, tre gradini sopra a tutte le altre sue opere (che comunque amo). Una storia eterna ed indimenticabile, di un'umanità talmente universale e condivisibile come solo pochissimi altri libri hanno saputo raccontare. Indispensabile.

  • User Icon

    marco

    29/12/2017 11:50:25

    Quando scegli Jack London non sbagli mai! Libro stupendo che racconta la trasformazione di un ragazzo povero che per amore vuole diventare scrittore e guadagnare una posizione più alta nella società. L'ostinazione e la caparbietà di raggiungere lo scopo ti incollano al libro senza mai farti staccare. La descrizione dell'amore e i suoi deliri in un panorama di povertà estrema fanno del romanzo una lettura ricca di spunti.

  • User Icon

    mara regonaschi

    11/10/2017 14:00:46

    Romanzo che, traendo ampio spunto dalla biografia personale del suo scrittore, racconta la storia di un povero e rozzo pescatore che, svolgendo qualsiasi tipo di lavoro e spinto da quel fuoco che solo umili origini e sete di riscatto possono dare, persevera tutta la vita alla ricerca del miglioramento di se stesso e della sua ascesa, attraverso le sue frangi passioni: la conoscenza e la scrittura. Ci sono poi il tema politico con la nascita del socialismo, quello evoluzionista per il diffondersi delle teorie darwiniane, quello sociale con il ritratto scialbo e superficiale della classe borghese. "La ragazza aveva quella diffusa chiusura mentale dalla quale tutte le creature umane sono indotte a credere che la propria razza, la propria fede religiosa e le proprie idee politiche siano le migliori e le sole giuste e che i loro simili sparsi nel resto della terra si trovano in situazione meno fortunata della loro. Era la stessa ristrettezza che fece andare i missionari moderni nei più remoti angoli del mondo a sostituire gli dei degli indigeni con altri dei". Ma il libro non può essere compreso e goduto se non si conosce la seppur breve vita di Jack London, così straordinaria. La scrittura è di altissima qualità ma "datata" e mi ha generato spesso poco entusiasmo. Lo stesso Martin Eden è protagonista infelice, dibattuto, depresso, disperato, insoddisfatto, così radicale da non riuscire a piacere fino in fondo.

  • User Icon

    Aledifra

    23/06/2017 20:42:15

    Purtroppo l'antipatia che mi hanno suscitato i due protagonisti Martin e Ruth non mi hanno fatto apprezzare pienamente il romanzo.Non lo consiglierei.

  • User Icon

    Bettin Graziano

    05/11/2016 15:36:54

    Uno dei più belli che io abbia mai letto

  • User Icon

    Cristiano Cant

    05/05/2014 19:46:25

    Parabola perfetta, assoluta e inevitabile di un uomo che tocca il fatale della vita e ad esso si consegna col coraggio di un perdente che ha già vinto; con gli altri, col mondo, con la propria voce, i propri sforzi, l'amore stesso, perché troppe cicatrici interiori sono la sua rete di protezione, il suo recinto inviolabile, e l'estranea cecità di chi lo incontra il verso consueto e volgare che offrono la vita e le sue convenzioni morte quando un'anima troppo grande ingombra e ostacola le protezioni che essa ha eretto contro la stranezza, la diversità, il grandioso cuore di un vero uomo e artista. A Martin non importa il successo se questo genera infelicità e conflitto. Conta soltanto l'obbedienza al battito primo, alla proprie segrete ragioni, all'io e al candore di un'interezza che è e non può non diventare lacrima di lettore. Capolavoro assoluto!

  • User Icon

    Claudio S.

    09/11/2013 15:09:30

    London è stato un grande autore ed è un piacere scoprirlo, squarciare la membrana di scrittore per ragazzi (Il richiamo della foresta e Zanna Bianca) e toccare con mano l'assoluta originalità della sua produzione e della sua breve e avventurosa vita. La storia di Martin Eden e la sua fine così cercata sono avvolgenti e sono uno sprone a chi vuole adagiare la sua mediocrità e la sua apatia ai biechi colpi del destino, invece di rivoltarlo, come se fosse un'ardita e feroce mossa di judo. Non dò il massimo perchè l'ho letto in una sciagurata e arcaica traduzione che mi ha spesso irritato (onta, guiderdone ecc. termini a dir poco obsoleti).

  • User Icon

    Federico Montanari

    18/10/2013 15:09:08

    Credo che il vero significato di questo libro, che riassume e porta al nodo tutti i significati che lo compongono, lo si afferra e London ce ne rende partecipi, solo nelle pagine finali. Tanti sono i temi toccati da questo autore che adoro per la sua fame di esperienza, di vita, di sapere, varcando il limite dell'autodistruzione...perchè l'autodistruzione o comunque la delusione, l'amarezza, la solitudine, si integrano inevitabilmente alla fame di crescita, la fame insopprimibile che Eden/London dimostra di avere, incurante dell'abisso in cui rischia e simbolicamente si getta per volontà sua nel finale. London mostra i limiti e le ambiguità della critica letteraria, l'ipocrisia della borghesia, la falsità dell'interesse verso una persona quando ciò viene portato da fattori superficiali o assegnati, come la celebrità; il non dimenticarsi mai dei poveri.(Questo è un testo polemico, di critica, e la critica è l'anima della comprensione e della giustizia). Ma soprattutto London mi parla della desolazione a cui va incontro l'uomo in cui i libri vivono, l'uomo che regola il suo amore in nome di un'onesta e improsciugabile volontà di comprendere e ordinare una morale. Solo l'amore, la condivisione può salvare, perchè il tutto cui la sapienza e la sensibilità può portare rischia di sfruttarci nel campo senza orizzonti del nulla. Le prime pagine sono pagine tenere e piene di amore e leggerezza romantica. Io vivo come Eden, e solo chi comprende a pieno e Avverte a pieno quello spendersi sacro che London ha tentato con questo libro può capirne la grandezza. Grazie London. Davvero.

  • User Icon

    Pierpaolo Andrea

    31/01/2013 13:12:13

    I romanzieri, tutti, dovrebbero imparare dai poeti: descrizione di atmopsfere e stati d'animo in poche righe. In questo caso, se pur in presenza di una storia bella e scrittura notevole, la prolissità di Jack London è inferiore, forse, solo a quella di Gabriele D'Annunzio. Anna Karenina in mano a London avrebbe mandato in fallimento ogni editore, per il dispendio di carta. Voto 2.

  • User Icon

    Palestrione

    30/08/2012 12:30:35

    Da anni ho terminato i miei studi universitari e non pensavo che Jack London potesse annoverarsi tra i migliori autori classici. Martin Eden rinuncia al matrimonio, butta un fidanzamento per perseguire un sogno che alla fine non gli darà una reale gratificazione. E per chi, come me, scrive, la parabola di Martin Eden non può che meritare un encomio, oltre che trovare un'identificazione piuttosto scontata. Stile godibilissimo. Peccato per la mia edizione, i classici dell'Ottocento di "Repubblica", piena di refusi.

  • User Icon

    Matteo

    29/06/2012 17:15:28

    in questo momento il mio libro preferito, com' è stato detto precedentemente: se tutti fossero come Martin Eden il mondo sarebbe migliore

  • User Icon

    umberto73

    09/06/2012 17:20:08

    Un capolavoro,un libro che letto nell'età giusta ti puo aprire orizzonti nuovi alla vita!Uno sprone a non arrendersi mai.il primo che leggo di London e non sarà l'ultimo!

Vedi tutte le 61 recensioni cliente
  • Jack London Cover

    Pseudonimo di John Griffith London, scrittore statunitense. La sua figura è una delle più singolari e romanzesche della letteratura americana: figlio illegittimo di un astrologo, cresciuto dalla madre e dal suo secondo marito John London, abbandona la scuola a 13 anni e diventa rapidamente adulto tra Oakland e San Francisco con ladri e contrabbandieri, praticando vari mestieri non sempre legali tra cui strillone di giornali, pescatore clandestino, cacciatore di foche, operaio, lavandaio, venditore porta a porta, avventuriero alla ricerca dell'oro in Klondike. Nel 1897, infatti, Jack London lasciò San Francisco per l'Alaska sulla scia della febbre dell'oro scoppiata in quegli anni. Tra mille peripezie raggiunse il Klondike, e proseguì al di là delle montagne,... Approfondisci
Note legali