I Medici. Un uomo al potere - Matteo Strukul - ebook

I Medici. Un uomo al potere

Matteo Strukul

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 900,35 KB
Pagine della versione a stampa: 376 p.
  • EAN: 9788854199712
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

DALL'AUTORE VINCITORE PREMIO BANCARELLA 2017
Ai vertici delle classifiche italiane

Un grande romanzo storico


Firenze, 1469. Lorenzo de’ Medici sta vincendo il torneo in onore della sua sposa, Clarice Orsini, appena giunta a Firenze per le nozze con l’uomo che diventerà il Magnifico. Questo matrimonio non è un passo facile per Lorenzo: il suo cuore – ne è convinto – appartiene e sempre apparterrà a Lucrezia Donati, donna di straordinaria bellezza e fascino. Eppure asseconderà il volere della madre e rafforzerà l’alleanza con una potente famiglia romana. Chiamato a governare la città e ad accettare i costi e i compromessi della politica, diviso fra amore e potere, Lorenzo sottovaluta i formidabili avversari che stanno tramando contro di lui per strappargli la guida di Firenze. Girolamo Riario, nipote di papa Sisto IV, dopo aver sobillato Jacopo e Francesco dei Pazzi, storici nemici della famiglia de’ Medici, e stretto alleanza con Francesco Salviati, arcivescovo di Pisa, concepisce una congiura il cui esito per Lorenzo sarà terribile: il fratello Giuliano verrà brutalmente ucciso davanti ai suoi occhi. E da quel momento si aprirà un periodo di violenza e vendetta da cui in pochi si salveranno.

Il caso editoriale dell’anno

Tra intrighi e colpi di scena, l’ascesa di Lorenzo il Magnifico


«Un romanzo appassionante.»
Marcello Simoni autore di Il mercante di libri maledetti

«Un romanzo storico a ritmo di colpi di scena.»
Il Corriere della Sera

«La storia di una dinastia importantissima, una storia fatta di cospirazioni e tradimenti. Ma anche il racconto della grande rivoluzione culturale del Rinascimento, quando l’Italia era il centro del mondo e modello di bellezza e magnificenza per l’intera Europa.»
la Repubblica

«Una scrittura vera, viva e pulsante. Un romanzo nel quale l’autore innesta trappole thriller e dialoghi vivi su una solida base storico-narrativa.»
Nicolai Lilin, TuttoLibri - La Stampa

Matteo Strukul

È nato a Padova nel 1973. Laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo, ha pubblicato diversi romanzi (La giostra dei fiori spezzati, La ballata di Mila, Regina nera, Cucciolo d’uomo, I Cavalieri del Nord, Il sangue dei baroni). Le sue opere sono in corso di pubblicazione in dieci lingue e opzionate per il cinema. Nel 2016 ha pubblicato con la Newton Compton il primo romanzo della saga sui Medici, Una dinastia al potere, vincitore del Premio Bancarella 2017. Sono seguiti Un uomo al potere e Una regina al potere. La serie è in corso di pubblicazione in Inghilterra, Germania, Olanda, Spagna, Turchia, Repubblica Ceca, Grecia, Serbia e Slovacchia. Matteo Strukul scrive per le pagine culturali del «Venerdì di Repubblica» e vive insieme a sua moglie Silvia fra Padova, Berlino e la Transilvania.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,8
di 5
Totale 10
5
4
4
2
3
2
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giacomo

    10/11/2020 13:32:53

    Ottimo romanzo storico. Avvincente, affascinante e intrigante. Una buona lettura, lo consiglio.

  • User Icon

    annarita

    14/05/2020 18:01:12

    la saga dei medici scritta da Matteo Strukul l'ho trovata molto interessante. mi ha sempre affascinato la storia dei medici e Strukul è riuscito a scrivere la storia di una famiglia così importante e ricca di avvenimenti in modo perfetto. la scrittura è abbastanza scorrevole e il prezzo è economico, consiglio anche gli altri libri di questa saga

  • User Icon

    maria

    12/05/2020 08:26:07

    Premetto che sono una lettrice accanita e ho una particolare predilezione per i libri conambientazioni storiche, perché mi permettono di curiosare nella storia pur non avendola studiata approfonditamente. Questo mi è piaciuto particolarmente perché mi ha permesso di approfondire una parte della storia d Italia e sopratutto della vita in quel periodo così difficile. Un uomo da solo. Contro tutti che è diventato leggenda. Bellissimo scorrevole e piacevole. Consigliata tutta la serie.

  • User Icon

    SimoG91

    11/05/2020 14:00:27

    Alla morte del padre Piero, Lorenzo eredita "una Repubblica stanca, stremata, sull’orlo del collasso, che faticava a ritrovare se stessa." I nemici lo circondano: i Pazzi e i Pitti tramano per sferrare l'attacco che spedisca i Medici fuori dalla città. L'amore che prova per la bella Lucrezia Donati non può concretizzarsi, perchè la madre gli impone di sposare Clarice Orsini, per rafforzare il comando su Firenze. Eppure, nonostante tutte le difficoltà, sono forti l'ambizione e la consapevolezza del cammino da intraprendere. In questo romanzo, però, c'è un altro protagonista ed è Leonardo Da Vinci. La sua curiosità, il suo desiderio di conoscenza sono inesauribili. Il merito di Strukul non è solo quello di aver scritto un romanzo storico sull'ascesa al potere di Lorenzo dei Medici, ma soprattutto quello di aver ritratto due colossi della storia, Il Magnifico e Il Genio, nella loro umanità e giovinezza. Ciò li rende più "avvicinabili" al lettore, che ne segue i pensieri e le azioni quotidiane e che ne percepisce timori e fragilità.

  • User Icon

    AndreaS

    01/04/2020 12:39:11

    Il secondo romanzo della saga dei Medici è scorrevole e coinvolgente. Molto ben delineate le figure controverse di Lorenzo e Leonardo. In particolare ho apprezzato il racconto della congiura dei Pazzi descritta con dovizia di particolari e articolazione dei protagonisti coinvolti. Ho trovato invece banale la vicenda del processo a Leonardo. Assolutamente inutili le parti, per fortuna limitate, relative ai due protagonisti non storici con il loro ridicolo amore incestuoso. Ho trovato anche esagerato l'atteggiamento, non suffragato da evidenze storiche, di Clarice, la moglie di Leonardo.

  • User Icon

    Carla

    25/02/2019 10:28:01

    Aspettative deluse, ho preferito di gran lunga il precedente romanzo. Lettura scorrevole ma non di alto livello, se volete leggere un buon romanzo storico puntate su Manfredi o altro, ma lasciate perdere questo autore. Le vicende sono romanzate in modo quasi eccessivo e fastidioso. Sono presenti ripetutamente scene di passione da romanzetto rosa di bassa qualità: per carità, siamo adulti e una scena di sesso non sconvolge nessuno, ma Strukul insiste con descrizioni dettagliate, quasi sordide, totalmente inutili ai fini narrativi e soprattutto storici del racconto. Ai limiti dell'odioso la relazione incestuosa tra Laura Ricci e suo figlio. Lettura sconsigliata.

  • User Icon

    annalisa

    15/04/2018 19:56:01

    questo era il capitolo per il quale avevo maggiori aspettative....deluse....Lorenzo non buca il libro...se non fosse per la figura di Leonardo sempre sullo sfondo mi sarei annoiata

  • User Icon

    Laura Z.

    20/06/2017 11:41:05

    Lorenzo il Magnifico è il Medici che preferisco e, sebbene sia stato rappresentato in maniera diversa da come mi aspettavo, è stato una piacevole sorpresa (anche perché l'autore spiega alla fine del romanzo il motivo della sua scelta di rappresentarne il lato più oscuro e prettamente politico). Ho amato molto la sua storia d'amore con Lucrezia, ma ancor più la sua amicizia pressoché fraterna con Leonardo da Vinci. Non ne ho mai abbastanza dei romanzi di Strukul. Consigliato.

  • User Icon

    Roberto

    26/03/2017 09:15:00

    ho letto sia il primo romanzo della trilogia,sia questo. c'è un problema di fondo che si ripete in entrambi i libri:sembra che l'autore abbia scritto i romanzi a punti,quasi fossero una lista di cose da fare (in questo caso da dire). Mi dispiace,perché con un argomento così importante e imponente avrebbe potuto scrivere molte più cose e molto meglio.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    16/01/2017 06:05:06

    Come nel primo volume, anche qui manca il guizzo del grande narratore che fa di un romanzo storico un indimenticabile romanzo storico. Rispetto al primo volume questo è un po' più lento nella narrazione. La De Bike van der Nolt è molto lontana!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Matteo Strukul Cover

    Scoperto da Massimo Carlotto, ha pubblicato presso le Edizioni e/o La ballata di Mila (vincitore del Premio speciale Valpolicella 2011 e semifinalista al Premio Scerbanenco 2011) e ha anche scritto la sceneggiatura del fumetto Red Dread (Lateral Publish 2012), basato sulle avventure dell'eroina del suo primo romanzo, Mila Zago, disegnato da Alessandro Vitti e vincitore del Premio Leone di Narnia 2012 come miglior fumetto seriale italiano.Laureato in Giurisprudenza e dottore di ricerca in Diritti europeo dei contratti, collaboratore con "Il Mattino di Padova", "La nuova di Venezia e Mestre" e "La tribuna di Treviso". Ha inoltre ideato e fondato Sugarpulp, movimento letterario veneto che ha ricevuto la benedizione di Joe R. Lansdale e Victor Gischler, nonché direttore artistico dello... Approfondisci
Note legali