Mentre ero via. Serie TV ita (3 DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Michele Soavi
Paese: Italia
Anno: 2019
Supporto: DVD

22° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Serial e serie TV - Drammatico

Salvato in 11 liste dei desideri

€ 19,99

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 13,30 €)

Monica rimane vittima di un’amnesia a seguito dell'incidente costato la vita al marito e al suo presunto amante. Ritenuta la principale responsabile dell’accaduto, viene allontanata dalla famiglia. Decisa a recuperare la memoria per riconquistare l’affetto dei suoi figli e scoprire la verità, Monica inizia un viaggio nel suo passato e nel suo presente, al fianco di Stefano, fratello dell’amante di cui lei non ha alcun ricordo.
4,8
di 5
Totale 5
5
4
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mary

    17/05/2020 19:16:59

    Una delle serie tv che mi hanno più intrigata. La curiosità rimane massima fino alla fine quando finalmente si riescono a collegare i pezzi. Niente è come sembra e tutto è il contrario di tutto. Quando alla fine si scopre la verità la tensione diventa massima. Meravigliosa l'interpretazione di Vittoria Puccini mentre combatte con tutta se stessa per riappropriarsi della propria memoria e di conseguenza della propria vita.

  • User Icon

    ric

    17/05/2020 14:13:16

    Serie meravigliosa, ben fatta e intrigante. complimenti a tutti

  • User Icon

    Irma

    15/05/2020 21:17:28

    Monica, sopravvissuta ad un tragico incidente in cui muoiono marito ed amante, si risveglia dal coma senza memoria di qaunto accaduto negli ultimi otto anni. Con il sostegno di una psicologa, la donna recupera il passato e la propria identità.

  • User Icon

    Michele

    13/05/2020 22:26:23

    Monica, sopravvissuta ad un tragico incidente in cui muoiono marito ed amante, si risveglia dal coma senza memoria di qaunto accaduto negli ultimi otto anni. Con il sostegno di una psicologa, la donna recupera il passato e la propria identità.

  • User Icon

    Clara Parravicini

    04/09/2019 07:01:16

    Sarà perché sono un po' troppo "tirata" per potermi abbonare ai canali in streaming che trasmettono sempre più numerosi telefilm americani che io amo intensamente, ma ultimamente mi sono lasciata influenzare dall'amore di mia madre per le fiction italiane (gratuite, trasmesse in chiaro e sempre più qualitativamente parlando di alto spessore artistico). Se fino a pochi anni fa le fiction erano talmente famigerate, al punto da far storcere il naso agli amanti dei ben più belli telefilm americani, ad oggi e in breve tempo le fiction si stanno evolvendo in vere e proprie forme d'arte, con gioiellini come ad es. L'Amica Geniale, I Medici, La Compagnia del Cigno, I Braccialetti Rossi, eccetera, che non sono secondi a nessuna produzione estera! Sono finalmente finiti i tempi in cui le fiction puntavano sul sensazionalismo, facendo recitare con scarsi risultati i grandi vip per attirare la curiosità dello spettatore, puntando su questo invece che sulla qualità del prodotto. Scelta più che discutibile! Ogni attore di Mentre Ero Via, a partire dalla bravissima Vittoria Puccini, è un artista che sa dar lustro ad una storia complessa, ben studiata, intensa, che tiene incollati allo schermo dal primo all'ultimo minuto, con il lento svelarsi di misteri agghiaccianti e un intrigo famigliare insospettabile. Davvero coinvolgente! Tenete d'occhio le fiction Rai, non ve ne pentirete! Tecnicamente parlando questo è un buon cofanetto, con dischi che si vedono e si sentono bene. Acquisto consigliato.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: Rai Com, 2020
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 600 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 16/9
  • Area2
  • Michele Soavi Cover

    Regista italiano. Attore, poi aiuto-regista di D. Argento da Tenebre (1982) a Opera (1987), è degno erede del maestro dell’horror nostrano, di cui fin dall’esordio con Deliria (1987) aggiorna la visionarietà estrema a un registro più variegato. Non esente da ammiccamenti gore, pur nel solido impianto gotico (La chiesa, 1989), matura una sottile vena ironica e una costante originalità registica (La setta, 1991). Il fumetto horror («Dylan Dog») lo ispira per il suo film più sfaccettato, DellaMorte DellAmore (1994), in cui confluiscono surreale affresco di provincia, citazionismo cinefilo, misurati effetti speciali e personaggi beffardamente ironici. Nel 2001 dirige la fiction per la televisione Uno bianca, liberamente ispirata al libro di M. Melega Baglioni e Costanza. È ispirato al romanzo... Approfondisci
  • Vittoria Puccini Cover

    Attrice italiana. Rivelatasi già nei panni (e senza) delle adolescenti pudiche e allo stesso tempo emancipate e disinibite di Tutto l’amore che c’è (2000) di S. Rubini e Paz! (2002) di R. De Maria, deve gran parte della sua popolarità al ruolo televisivo di Elisa di Rivombrosa (dal 2003, regia di C.Th. Torrini), al quale fanno seguito altri personaggi per la fiction. La sostanziale purezza e innocenza dei suoi personaggi, conseguenza diretta di una bellezza eterea e virginale, si conferma anche nella Francesca di Ma quando arrivano le ragazze? (2005) di P. Avati o nella Gloria di Colpo d’occhio (2008) di Rubini, donne in biblico tra due uomini attorno alle quali si rompono amicizie o si mettono in atto mefistofeliche macchinazioni. Approfondisci
Note legali