La mezza guerra. Trilogia del mare infranto

Joe Abercrombie

Traduttore: E. Rialti
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 08/09/2015
Pagine: 390 p., Rilegato
  • EAN: 9788804652380
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ales

    02/03/2018 14:33:01

    Joe Abercrombie non delude mai anche se, rispetto ai primi due, questo romanzo conclusivo perde un pò di tono, forse per via dei nuovi personaggi poco caratterizzati a mio parere. Degna conclusione comunque, grazie Joe per le tue storie!

  • User Icon

    Alessandro

    17/12/2017 00:24:04

    La guerra è arrivata per infiammare il Mare Infranto. Ricca di scontri epici, capovolgimenti, inganni e complotti. Combattuta tanto dalle armi dei guerrieri quanto dagli stratagemmi degli strateghi. E in una simile guerra il confine tra buoni e cattivi si sfalda fino a scomparire. Ovviamente i caduti non mancano. Cerco di non dare anticipazioni, ma tra questi purtroppo c’è anche il mio personaggio preferito dell’intera trilogia, pur non avendo mai avuto un ruolo da protagonista. Almeno è caduto in battaglia, con la spada in mano, come immagino avrebbe voluto. Nonostante sia molto bello non è però al livello dei primi due. Forse la sua debolezza sta nei suoi nuovi protagonisti. Skara e Koll in alcuni momenti sono stati davvero notevoli, ma nel complesso mi hanno lasciato abbastanza indifferente. Invece non sono riuscito a sopportare Raith, blando (come personaggio), senza spessore, per tutto il libro e serpente traditore alla fine. Gli unici che ho disprezzato quanto lui, in questa trilogia, sono stati Odem e Uthrik, e almeno loro alla fine hanno avuto quel che si meritavano. Stavolta il mio personaggio preferito è senza dubbio Yarvi. Forse non è stato protagonista di questo libro eppure ne è stato il burattinaio, decidendo le sorti della guerra più di chiunque altro. Mi dispiace molto che alla fine lui e la sua famiglia non abbiano ottenuto una vittoria completa (che tra l’altro avrebbero portato la vera pace nel Mare Infranto). La scena finale ha un qualcosa di sereno e allo stesso tempo terribile: la pace finalmente è tornata, si può ricostruire, ma ci sono anche nuovi equilibri e da questi l’ombra di nuovi conflitti. Infine la scoperta della vera natura dei tanto decantati “elfi” è stata un po’ deludente.

  • User Icon

    gianlu

    23/09/2015 23:13:23

    Ho riflettuto prima di scrivere questa rece, perchè questo libro scorre talmente bene fluido e veloce che termina quasi prima di rendersene conto. dovrebbe essere un pregio ;-) o noh? E' un libro che a primo istinto non si comprende appieno, a posteriori invece, si apprezza sia la trama sia i personaggi, ma sopratutto le ultime pagine che dicono molto sui veri caratteri dei personaggi veramente sorprendenti e interessanti. Per una volta un plauso a Mondadori per ottima impaginazione e scelta caratteri che rende ottimale la lettura, strana la scelta con la grafica di copertina, mentre le precendenti erano veramente eccellenti per disegno e originalità mantenendo anche un proprio stile, stavolta praticamente hanno copiato male quella del 2o libro ma con le fiamme e uno sfondo nero... spero nn abbiano faticato troppo almeno :-O Infine il prezzo, a me sembra pò impertinente ;-) ma prevedibile visto che chiude una trilogia. un 4 buono ma nn Mitico. Ottimi e decisivi gli ultimi 3 capitoli per la mia valutazione. saluti

Scrivi una recensione