Categorie

Manuel Vázquez Montalbán

Traduttore: H. Lyria
Editore: Feltrinelli
Collana: I canguri
Anno edizione: 2005
Pagine: 310 p. , Brossura
  • EAN: 9788807701689

L'ultimo libro dell'indimenticabile Manuel Vázquez Montalbán. Continua l'avventuroso viaggio di Pepe Carvalho e Biscuter in giro per il mondo a cavallo del millennio.

Carvalho e Biscuter, come due novelli Don Chisciotte e Sancho, Phileas Fogg e Jean, si sono lasciati dietro il nido di vipere afghano e sono giunti a Bangkok, luogo mitico nel passato del detective, scenario di Gli uccelli di Bangkok. Imbarcati su una nave di crociera, l'uno come interprete e l'altro come cuoco, il loro viaggio prosegue, con una breve sosta a Singapore, verso Bali, ma tappa dopo tappa hanno accumulato troppi nemici e sono nuovamente costretti alla fuga da un'Indonesia assediata dal terrorismo. In Australia fanno la conoscenza di un basco pieno di segreti, ex membro dell'Eta, sulla cui barca a vela attraversano l'Oceano Pacifico diretti in Sud America. Dal Cile raggiungono l'Argentina, seguendo il cammino già solcato da Neruda nel suo esilio. Lì Carvalho recupera ambiente e amicizie del tempo di Quintetto di Buenos Aires, tra cui un bizzarro ex torturatore sentimentale. Scesi fino alla Terra del fuoco, sostano in Brasile, dove incontrano l'operatore di una Ong che dà loro un passaggio su un charter diretto a Dakar, e fa loro da guida nel deserto africano, fino ad Alessandria. Da qui fanno ritorno in patria, dove li attende una sorpresa. Per gli appassionati lettori delle avventure di Pepe Carvalho, la sorpresa invece è l'evoluzione dei personaggi nel corso dell'ultima, definitiva, impresa. Mentre Biscuter sembra rafforzarsi e diventare sempre più indipendente, rivelandosi quasi il vero protagonista, il detective di Barcellona diviene ancor più malinconico: ormai il mondo gli appare detestabile e il suo pessimismo prende il sopravvento. Infatti nel finale non sarà Carvalho, ma il suo fido aiutante a voler portare avanti ostinatamente la battaglia contro i mulini a vento.Oltre a offrirci un romanzo avvincente, con Millennio, Manuel Vázquez Montalbán ci consegna, attraverso gli occhi di Carvalho e Biscuter, una visione vivida e inquietante del mondo attuale. Un classico contemporaneo.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio Gatti

    01/08/2006 10.08.27

    Non si puo' che dare il massimo dei voti con le lacrime agli occhi pensando che Montalban non c'e' piu'. Per chi, come me, aveva letto tutto del maestro MVM (anche se non si puo' mai dire, era cosi' prolifico che continueranno a pubblicare inediti finche' campo), accomitarsi da Pepe Carvalho, Biscuter e Charo e' stato straziante. Del resto non poteva azzeccare un finale piu' giusto, disincantato, in cui avviene un ribatamente completo di prospettiva, per cui vale la pena di avventurarsi in questo libro (e chiaramente nel precedente Millennio Volume 1) anche solo per questo finale triste e incandescente. So di risultare stucchevole, ma mi mancheranno Pepe, Biscuter, Charo e tutta la combriccola dei personaggi, mi manchera' il maestro MVM.

  • User Icon

    coccinella

    05/07/2006 18.12.51

    sono un'appassionata delle avventure di pepe carvalho.. millenio è fantastico.. credo però che questo libro sia maggiormente apprezzabile da chi ha almeno un paio delle precedenti avventure del detective barcellonese alle spalle... consiglierei"i mari del sud" o "tatuaggio" o "la rosa di alessandria"...più che sufficienti per affezzionarsi al buongustaio disincantato che "mangia per dimenticare e beve per ricordare".

Scrivi una recensione