Il mio nome è Ayrton. La corsa continua - Leo Turrini - ebook

Il mio nome è Ayrton. La corsa continua

Leo Turrini

0 recensioni
Scrivi una recensione
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,03 MB
Pagine della versione a stampa: 170 p.
  • EAN: 9788893233316
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ayrton per sempre. A 25 anni da quella maledetta domenica a Imola, il mito di Senna - il più grande di tutti, secondo molti- viaggia ancora, in questa edizione aggiornata e con un'intervista esclusiva, in direzione dell'immortalità. «Lo avevamo ammirato nello splendore del suo picaresco talento. Picaresco e piratesco. Perché Ayrton Senna non era un santo. Non voleva esserlo. [...] Nessuno muore mai davvero fin quando qualcuno sarà in grado di ricordarlo. Dai, Ayrton. La corsa continua». (Leo Turrini) Venticinque anni da quella maledetta domenica primo maggio all'Autodromo di Imola, dalla tragica scomparsa del "più grande eroe della Formula Uno". «Ayrton è rimasto nella memoria collettiva, come banalmente si usa dire, perché era enorme nel talento e normale, normalissimo, nei sentimenti. Ha scritto le pagine finali del suo romanzo duellando con un pilota che di nome faceva Michael e di cognome Schumacher. In questo nuovo millennio, un giovane signore cresciuto da bambino nel mito di Senna - sto parlando di Lewis Hamilton - sta tentando di battere i record di Schumi. Aggiungo che Michael, in Mercedes, ha lasciato il posto, a fine 2012, proprio a Hamilton. Lui. Schumi. Hamilton. Questa non è una biografia di Ayrton Senna. In un quarto di secolo, ne sono state pubblicate tante. E altre ancora saranno stampate in futuro. È giusto così. Ma era anche giusto, per me, raccontare la storia di un'amicizia tra un giornalista e un pilota. Il giornalista sono io. E questa è la mia testimonianza». (Leo Turrini)
  • Leo Turrini Cover

    è un giornalista e opinionista televisivo nato a Sassuolo (Mo) nel 1960. Da anni si occupa di sport scrivendo per i quotidiani Il resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno. È considerato uno dei maggiori esperti di Formula 1 e della Ferrari. Nel 1993 ha vinto il Premio Letterario Dino Ferrari e nel 2014 il Premio Beppe Viola. Ha pubblicato le biografie di Gino Bartali, Lucio Battisti, Alberto Tomba, Michael Schumacher e Dino Ferrari. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali