Molto rumore per nulla. Testo inglese a fronte - William Shakespeare - copertina
Salvato in 256 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Molto rumore per nulla. Testo inglese a fronte
8,55 € 9,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Molto rumore per nulla. Testo inglese a fronte 90 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
9,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
9,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
9,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
8,55 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
8,60 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
9,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
9,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
9,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
9,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
9,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
9,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
8,55 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
8,60 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
9,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
9,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
9,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Molto rumore per nulla. Testo inglese a fronte - William Shakespeare - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Molto rumore per nulla. Testo inglese a fronte William Shakespeare
€ 9,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

"Grazie alla complessità e flessibilità della struttura, alla ricchezza dei toni, alla varietà dei personaggi, la commedia pulsa di una incantevole vitalità. Nella velocità straordinaria di una lingua spiritosa, ironica, frizzante, il mondo di Messina brilla per sofisticazione e varietà. Articolato e ricco è quel mondo, anche di ombre. C'è il principe e c'è il servo, il fool, il clown, il nobile, il cortigiano, il villain, il buono e il cattivo, il giusto e lo sciocco, tutti vicini, tutti insieme, nella stessa sarabanda. Molteplici le voci e i toni. E perfetto l'incastro... Tanto per fare un esempio, se è vero che c'è in commedia un carattere melanconico, come il saturnino Don John, a equilibrare la bilancia zodiacale degli umori, ecco Beatrice, nata, come lei stessa annuncia, sotto una stella ballerina. Della danza delle stelle Beatrice ripete il passo nell'allegria che sprizza da lei da tutti i pori, ma soprattutto trionfa nella lingua. I battibecchi tra lei e Benedick sono la fonte principale della vitalità comica della commedia. Dà gusto assistere all'esuberanza inventiva, all'iperbole scherzosa dei due giocolieri. Non a caso il re Carlo assegnò un nuovo titolo alla commedia: Beatrice e Benedick. Così la chiamò, assumendo a trama principale, quella che è in verità la trama secondaria." (dall'introduzione)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2015
Tascabile
17 giugno 2015
XVIII-243 p., Brossura
9788807902086

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(4)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Nina
Recensioni: 4/5

Per ora è l'opera di Shakespeare che mi è piaciuta di più.

Leggi di più Leggi di meno
Cristiano Cant
Recensioni: 5/5

"Cattive parole hanno cattivo fiato; cattivo fiato non è che cattivo alito; cattivo alito non è che una cosa sgradevole". Sappiamo già che mentre tuona questa sentenza ci sta pian piano scivolando sotto gli occhi in lettura esattamente l'opposto; stoccate di poesia senza pari, invenzioni e metafore sublimi, irriverenza e scontro fra amanti simili a fiori che si toccano e fuggono al primo vento, dispetto illogico, bambinate e lazzi accanto a un profondo studio di caratteri che viaggia verso la compiutezza. Giochi d'amore lasciati e ripresi, fughe e ritorni, pentimenti e sdegni, sberleffi e finzioni, ma sempre in punta di matita, tenui come ali che desiderano tornare presto a ciò da cui sono fuggite, perché ne sentono la forza, la verità di dentro, altrimenti non si lancerebbero in promesse siffatte: "Cupido non sarà il più grande arciere, e gli toglieremo la sua aureola, perché gli unici dei dell'amore saremo noi". Deve dunque impazzire il timone per rientrare poi in mani sagge, le acque non devono più trovare una mappa, bisogna che il sentimento ecceda e si smarrisca fra confuse foschie, perché se la trama non attraversa gli scogli del tremore, se non scava dentro le vite che narra ogni latitudine di dentro, se non taglia a colpi di metafore la dura foschia dei pensieri, nulla terrebbe testa all'intenzione del poeta. Zitelle e scapoli nel loro intrigo leggero, immaturi e ponti al tempo stesso, scaltri in qualche filo d'azzardo e insieme distanti su tavole d'orgoglio. E attorno a questo quadro vivacissimo ecco lo zampillo dei buffoni a muovere coi loro motteggi la miglior morale, il senso finalmente orientato delle ingannevoli e perturbanti tratte del cuore umano, il quale in fondo a tutto resta "una bilancia non buona a pesare un chicco di ragione". Si rischia un canto monotono recensendo Guglielmo Shakespeare. Ma siamo noi i difettati dementi, poveri castrati che stentano a frugare una voce. Lui è lì in alto, a sorridere dal suo trono.

Leggi di più Leggi di meno
Simone
Recensioni: 4/5

Non conoscevo questa commedia. Ne sono rimasto piacevolmente colpito. Una commedia sui sentimenti, raggiri, con un bel lieto fine. Sicuramente meno famosa di molte altre opere del Bardo, ma altrettanto valida.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(4)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

William Shakespeare

1564, Stratford upon Avon

Nacque da John, guantaio e piccolo proprietario terriero e da Mary Arden, di famiglia socialmente più elevata di quella del marito. Terzo di otto fratelli, studiò nella scuola di Stratford, che dovette forse abbandonare per sopravvenute ristrettezze economiche. A 18 anni si sposò con la venticinquenne Anne Hathaway da cui ebbe subito la prima figlia Susan, causa delle affrettate nozze, e nel 1585 i due gemelli Judith e Hamnet, morto poi nel 1596. Fino al 1592 non ci sono notizie attendibili; certo è che a questa data aveva ormai lasciato famiglia e paese natio per trasferirsi a Londra, dove era in contatto con l’ambiente degli University Wits. Nel periodo della peste (1593-94) scrisse due opere poetiche dedicate al duca di Southampton:...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore