Morte malinconica del bambino ostrica e altre storie

Tim Burton

Traduttore: N. Orengo
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Pagine: 137 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806183714

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo

    13/12/2008 18:46:30

    La fantasia di Burton al potere anche sul cartaceo, oltre che in pellicola. Questi splendidi personaggi, parenti di Edward mani di forbice, sono emblematici della poetica visionaria di Burton: dark, fantasia alle stelle, malinconia ed emarginiazione da parte di un mondo che non accetta questa diversità. La traduzione mi e' parsa fastidiosa e forzata, dovro' tentare di leggerle direttamente in inglese; ma il senso e la forza del messaggio di Burton squarciano anche il (brutto) lavoro di Orengo. Da leggere.

  • User Icon

    Pamela

    20/10/2008 17:47:18

    Divorato in una sera: belle poesie (molto spesso migliori nella versione originale inglese, ma alcune volte addirittura più belle nella versione italiana di Orengo) e disegni meravigliosi...Da comprare assolutamente.

  • User Icon

    Vicky Vale

    11/10/2007 21:49:10

    Concordo col precedente giudizio. Tim Burton è genio assoluto. Le sue poesie sono qualcosa di piccolo e personale, sprazzi della fantasia gotica che si libera nei film. La traduzione italiana, per mantenere le rime, spesso fa venire voglia di mettersi le mani nei capelli.

  • User Icon

    Lorenzo Berti

    04/10/2006 09:09:47

    La traduzione di Nico Orengo è spesso mostruosa e fuori luogo. D'altra parte la regola è questa: semplicità e fantasia, in italia diventano solo e soltanto filastrocca per bambini. Non ci sono vie di mezzo. Certo, che nessuno abbia saputo pensare a una soluzione diversa... Il libretto si scorre veloce (il vero Tim Burton è comunque quello dei film), e si passa a confrontare la versione originale - fortunatamente l'hanno messa: almeno quello! - con quella italiana, il che sciupa di parecchio l'effetto delle storie. In tutto e per tutto, comunque, si perde il senso e il sapore di fondo del libro. VOTO: 0 alla Einaudi, 3 a Tim Burton. Voto: 3 / 5

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione