Nel più bel sogno. Una nuova avventura del commissario Bordelli

Marco Vichi

Editore: Guanda
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,49 MB
  • Pagine della versione a stampa: 608 p.
    • EAN: 9788823520066

    23° nella classifica Bestseller di IBS eBook - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

    Disponibile anche in altri formati:

    € 9,99

    Venduto e spedito da IBS

    10 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Maria

      17/01/2018 14:40:00

      Ormai i personaggi dei romanzi del commissario Bordelli sono delle conoscenze molto gradite e mi sono affezionata a loro. Mi piace ritrovarli insieme a tanti luoghi di Firenze che ho conosciuto. Grazie, Marco

    • User Icon

      Salvo

      14/01/2018 12:11:53

      Ho letto tutti i libri della serie del commissario Bordelli e questo non mi è piaciuto. Di giallo non ha nulla e gli eventi criminosi sono troppo prevedibili. Le divagazioni, davvero eccessive, rendono la lettura poco avvincente. Peccato! Mi aspettavo molto di più.

    • User Icon

      Claudio

      10/01/2018 16:15:27

      Ben tornato, commissario Bordelli. E' un lungo romanzo, che di giallo ha poco se non tre omicidi, tutti un po' strani, ma che sono solo il contorno della vita di Bordelli in un periodo, come il '68, solcato dalle prime manifestazioni studentesche in Italia. E sullo sfondo quelle parigine. Bordelli ritrova, oltre ad una serie di ricordi della guerra, Eleonora, ancora provata dalla violenza subita e alla fine il colonnello Arcieri, ritornato da Parigi. Per quanto riguarda Eleonora, Bordelli, col suo aiuto, scopre anche i due violentatori e riesce a buttarli in carcere. Infine la natura trasgressiva del nostro commissario: chiude un occhio sull'effettivo primo omicida, aiuta il secondo e copre il terzo, quest'ultimo suicida. Belli i dialoghi far Bordelli e Diotivede, prossimo ormai alla pensione. E infine Piras, il fedele aiutante, figlio di un commilitone: lo sorprende con la notizia che sta preparando la tesi per la laurea in legge. Chissà se sarà proprio lui a sostituirlo, quando Bordelli, due anni dopo, andrà in pensione.

    • User Icon

      Gianni

      04/01/2018 17:04:07

      Sono un lettore di Vichi di vecchissima data, ho letto tutti i suoi romanzi apprezzandoli tutti, ma questo proprio non mi è andato giù. Troppo lungo, privo di quel pathos tipico dello scrittore, sembra un diario delle giornate del Commissario, non c'è "tiro", ripetitivo, noioso e per mio modo di vedere contaminato da troppe storie del presente e del passato, insomma è troppo di tutto, anche l'incontro di nuovo con il Colonnello Arcieri nel finale, è in pratica un altro libro. La scrittura di Vichi è comunque bella ho sopportato la lettura di questo libro solo per quello. Spero meglio nel prossimo che leggerò comunque di sicuro.

    • User Icon

      LUCA

      02/01/2018 19:38:28

      adoro i libri di Vichi con il commissario Bordelli ma questo effettivamente è un pò troppo lungo, divaga troppo con storie, racconti, sogni e pensieri anzichè rimanere sulle indagini. si fatica un pò a portarlo a termine, poteva risparmiarsi molte cose, comunque sia è piacevole

    • User Icon

      BRUNO

      23/12/2017 09:01:13

      romanzo scritto... a peso! c'è tanta, troppa roba. Diventa faticoso da portare a termine. Delle oltre 600 pagine, se ne potevano eliminare un terzo senza fare danno alla narrazione.

    • User Icon

      giuseppe distefano

      28/11/2017 09:24:23

      A dispetto delle apparenze NON è un romanzo poliziesco. E' la descrizionedolce-amara della vita di un sessantenne che a tempo perso fa l'ispettore di polizia , ma i suoi interessi prevalenti sono gli amici , le donne , la natura, il cane...ma che, malgrado tutto, riesce a risolvere tre o quattro omicidi in poche settimane. Lettura piacevole anche se un po' troppo lungo.

    • User Icon

      Per ora sono a metà...

      26/11/2017 21:01:48

      ... ma ho ritrovato le atmosfere dei libri precedenti. Del commissario mi piacciono l'umanità e la voglia di vivere. Che poi riesca anche ad assicurare ladri e omicidi alla giustizia, è del tutto secondario.

    • User Icon

      rosetta

      16/11/2017 10:53:41

      Bello! un nuovo libro della serie di Bordelli! Non vedo l'ora di leggerlo...

    Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione