Nostra Signora della solitudine - M. Finassi Parolo,Marcela Serrano - ebook

Nostra Signora della solitudine

Marcela Serrano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: M. Finassi Parolo
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,16 MB
Pagine della versione a stampa: 192 p.
  • EAN: 9788807946141
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel caldo torrido dell'estate cilena, Carmen Lewis Ávila, scrittrice di grande successo, scompare. La polizia archivia il caso ma Rosa Alvallay, investigatrice privata, ottiene l'incarico di ritrovarla. Rosa non è una persona molto appariscente: è sui cinquanta, classe media, due figli e un divorzio alle spalle. Eppure, nonostante questa sua apparente mediocritas, capisce che il segreto di Carmen e l'enigma della sua scomparsa potrebbero celarsi nei suoi romanzi che riflettono le pulsioni di un'anima inquieta. L'indagine rivela molte cose della scrittrice: è istintiva, innocente, sempre a disagio nel mondo, tormentata dall'abbandono. La sua infanzia è stata segnata dall'irrequietezza dei suoi genitori, due hippy sempre in fuga sino all'approdo in India. Poi si innamora di una serie di uomini impossibili o sbagliati e cerca di esorcizzare la vita scrivendo polizieschi. Infine incontra Tomás Rojas, rettore universitario, uomo-certezza, uomo-rifugio. Ma l'insoddisfazione, l'inadeguatezza, la nostalgia della vera passione non si placano e la voglia di cambiamento e rigenerazione diventa insostenibile. Ed è a questo punto critico della vita che Carmen scompare senza lasciare traccia..
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,65
di 5
Totale 20
5
10
4
6
3
2
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Paola

    20/05/2020 20:29:47

    Affascinante, come tutti i racconti della Serrano. Da leggere tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Giacc

    17/05/2020 21:31:46

    Un romanzo che parla di un viaggio, un viaggio per ritrovare la strada di casa. Casa, lì dove tutto è tranquillo, ci si può sentire a proprio agio, nel proprio essere, amati ed accettati per qiello che si è. Un viaggio che parte dal Cile, attraversa in parte gli Stati Uniti, arriva fino in India e, infine, approda in Messico, lì dove forse tutto è cominciato. Un viaggio culturale, alla ricerca della proprie origini e del proprio centro che alla fine si rivela un viaggio di scoperta, di ispirazione, di cambiamento. Un libro leggero, scorrevole e di piacevole lettura. Un misto tra giallo, avventura e introspezione. La costruzione del personaggio principale attraverso i racconti delle persone che la circondano non è mai noioso o scontato, anzi. Mi è piaciuto molto e credo che leggerò altri testi dell'autrice.

  • User Icon

    riccardo

    17/05/2020 19:52:10

    Leggendo il libro ho avuto la sensazione di ascoltare il racconto da parte di una persona che si incontra per caso su un treno o in qualsiasi altro posto ....in attesa, una perfetta sconosciuta che ti racconta cose che mai avrebbe detto perché sa che non la rivedrai mai più ma anche per una strana forma di empatia che coinvolge talvolta i perfetti sconosciuti. Una storia di solidarietà femminile non sempre facile da trovare nella vita reale, ma i romanzi servono anche a questo, farci sognare e....sperare.

  • User Icon

    assunta

    17/05/2020 19:34:27

    ancora devo finirlo di leggere ma più di metà libro e mi piace già tanto

  • User Icon

    mario

    16/05/2020 21:26:03

    è andato oltre le mie aspettative. molto bello

  • User Icon

    paky

    15/05/2020 20:07:24

    trovo sia bellissimo. un libro da acquistare assolutamente.

  • User Icon

    mattia

    14/05/2020 17:46:32

    bellissima, esalta la solitudine in modo stupefacente

  • User Icon

    Massy

    13/05/2020 12:12:32

    Era stato acquistato per essere un regalo, madopo aver letto una recensione non ho resistito e me lo sono letto.Un racconto che ruota intorno a due donna: una scomparsa e una che la sta cercando. Una lettura appagante senza però essere troppo impegnativa.

  • User Icon

    Corrado

    12/05/2020 10:23:29

    L'autore sa stupire come poche scrittrici sanno fare, i suoi romanzi sono sempre sentiti e vicini al cuore delle donne, per tutte le donne. Può sembrare un giallo. All'inizio l'ho letto in questa chiave, ma poi in realtà è una storia di donne sole, tradite dai loro sogni. E' un libro per le donne che si sentono senza una via d'uscita, è un libro che forse lascia a tutte loro un po' di speranza. Mi sono piaciute le parti in cui l'investigatrice rilegge alcuni passaggi dei libri della donna scomparsa, quando si intrufola nei suoi appunti, nella sua mente

  • User Icon

    Laura

    04/09/2015 17:07:06

    Una famosa scrittrice scompare da un aeroporto senza lasciare traccia. Cosa le è successo? Il marito incarica una investigatrice privata, Rosa Alvallay, perché capisca cosa è accaduto. Rosa, tramite la lettura dei romanzi della scomparsa e delle interviste rilasciate, interrogando chi l'ha conosciuta, ascoltando i giudizi a volte positivi a volte no di chi le è stato accanto, ricostruisce la sua vita e capisce che cosa è accaduto a Carmen. Ancora una volta la Serrano mette al centro di un suo romanzo le donne, la loro voglia di riscatto, i sogni e i drammi che si nascondono nelle loro vite. Ogni romanzo è un viaggio, oltre che nei paesi del centro e sud America - Messico, Guatemala, Cile - nella testa e nel cuore delle donne. Un giallo - ricerca filosofico- esistenziale.

  • User Icon

    Michela

    22/04/2014 17:04:54

    Un libro che non è riuscito a coinvolgermi e che ho fatto fatica a terminare. Troppe domande, prolisso, discorsi vaghi, trama che fa fatica a stare in piedi...proverò altro di questa autrice.

  • User Icon

    Silvia

    20/08/2013 15:15:23

    Bel romanzo scorrevole: quasi un giallo, tutto al femminile.

  • User Icon

    chiara

    09/01/2013 00:18:39

    avvincente,non c'è possibilità di interrompere la lettura!

  • User Icon

    Guia

    13/06/2010 21:03:38

    Non è uno dei suoi migliori, anche se comunque scorre e si legge bene.

  • User Icon

    Cristiano

    11/12/2007 13:35:03

    Un giallo che non è il solito giallo, anzi, più che un giallo è un romanzo introspettivo, che scava nella vita e che per questo mi ha affascinato moltissimo. Dalla scomparsa di una scrittrice si parte alla ricerca e alla comprensione di che persona è attraverso i libri che ha scritto. La Serrano lo scrive con semplicità e modestia, senza mai strafare e alla fine il risultato è un romanzo davvero bello e piacevole da leggere.

  • User Icon

    mangons

    07/05/2007 11:07:55

    bello, molto, anche se all'inizio mi sa un pò lento, poi però recupera molto e ci guida verso straordinarie rifessioni!ne avevo sentito parlare bene della serrano e questo libro ne conferma la bontà della scrittrice sud-americana.

  • User Icon

    Fabiola

    24/03/2007 14:32:15

    Non mi è piaciuto...mi dà l'impressione che la storia non decolli mai..

  • User Icon

    nihil

    23/02/2007 10:44:18

    Il libro è interessante, con spunti di riflessione notevoli. La storia è intrigante, la donna che la protagonista cerca di ritrovare ha tante interpretazioni, quante sono le persone che l'hanno conosciuta. Peccato che la Serrano, alla fine della storia renda Carmen simile alla protagonista di un banale Harmony, compresa la violenza carnale. La Serrano, per giustificare tutta la storia a monte della conclusione, non riesce ad essere semplice ed ha voluto scrivere scene ad effetto rovinando l'insieme. Un vero peccato. Nihil

  • User Icon

    Iolanda

    28/01/2005 12:12:00

    L'ho letto in due pomeriggi... è bellissimo come tutti i libri della Serrano. Come pochi, riesce a farti immedesimare completamente nei personaggi: è bravissima!

  • User Icon

    Kri

    20/09/2003 11:26:09

    Un libro stupendo, avvincente come Antigua,vita mia..... da leggere!

Vedi tutte le 20 recensioni cliente
  • Marcela Serrano Cover

    Nata a Santiago del Cile nel 1951, Marcela Serrano è una delle voci più importanti della narrativa sudamericana. Nel 1973 si trasferisce a Roma a causa del golpe e torna in Cile nel 1977, dove si diploma in incisione e lavora in diversi ambiti delle arti visive. Presto, però, decide di lasciare questo lavoro e si dedica alla scrittura.Il suo editore di riferimento in Italia è Feltrinelli, con il quale ha pubblicato: Noi che ci vogliamo così bene (1996), che ha vinto in Francia il premio Côté des Femmes, Il tempo di Blanca (1998), L’albergo delle donne tristi (1999), Antigua, vita mia (2000), Nostra Signora della Solitudine (2001), Quel che c’è nel mio cuore (2002), Arrivederci piccole donne (2004), I quaderni del... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali