Le nozze di Cadmo e Armonia

Roberto Calasso

Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Edizione: 12
Anno edizione: 1991
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 luglio 2004
Pagine: 487 p., Brossura
  • EAN: 9788845919282
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
Come Zeus, sotto forma di toro bianco, rapì la principessa Europa; come Teseo abbandonò Arianna; come Dioniso violò Aura; come Apollo fu servo di Admeto, per amore; come il simulacro di Elena si ritrovò, insieme a quello di Achille, nell'isola di Leukè; come Erigone si impiccò; come Coronis, incinta di Apollo, lo tradì con un mortale; come le Danaidi tagliarono la testa ai loro sposi; come Achille uccise Pentesilea e si congiunse con lei; come Oreste lottò con la follia; come Demetra vagò alla ricerca della figlia Core; come Core guardò Ade e si vide riflessa negli occhi di lui; come Giasone morì, colpito da una trave della nave Argo; come Fedra smaniò invano per Ippolito; come gli Olimpi scesero a Tebe per partecipare alle nozze di Cadmo e Armonia...

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,25 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    22/09/2018 10:30:42

    “Le nozze di Cadmo e Armonia” di Roberto Calasso è un manuale di grande spessore letterario, un’opera d’arte in cui si passa in rassegna la maggior parte degli dei e dei personaggi mitologici dell’antichità. Questo saggio completo raccoglie tutti i dettagli e le avventure, anche quelle che non ci sono mai giunti all’orecchio. E’ impossibile elencare tutti gli episodi ed i riferimenti… Saranno presi in esami vari elementi ricorrenti nella mitologia, come ad esempio: corone, ghirlande e collane, sempre e indissolubilmente legate alla fuga e all’omicidio; il tradimento femminile; l’uccisione di mostri. E’ indubbiamente un’opera molto importante, austera e analitica, la quale offre una panoramica a tratti sconosciuta del mito. Dei e uomini hanno sempre interagito, a volte pacificamente altre volte con ostilità. Indifferenza, rapimento, guerra, stupro, convivialità, offesa, affronto, omaggio, amore, devozione: questi sono i sentimenti che aleggiavano tra la Terra e l’Olimpo. Non è un libro di facile lettura ma un pò alla volta lo si può leggere tranquillamente, soprattutto se si ama la mitologia e il mondo degli dei dell'olimpo.

  • User Icon

    Daniele

    19/09/2018 07:20:02

    Se si ama la mitologia, o se si vuole conoscere meglio quel mondo così affascinante, questo libro è una gemma da custodire gelosamente. Basta dare un'occhiata all'indice dei nomi in appendice per avere un'idea della vastità delle vicende trattate. Certo, non aspettatevi una lettura leggera e piana: i miti e le notizie storiche del mondo greco si intrecciano come arabeschi, eleganti, ma dal disegno complicato. A parte questo gradino da dover salire - necessario per il libro e il tono usato - troverete in Le nozze di Cadmo e Armonia un racconto sui racconti per eccellenza, il mito.

  • User Icon

    MD

    24/03/2017 10:52:07

    Chi era Zeus, abbandonato al suo estro amoroso? Chi Fetonte o chi il nuovo dio Dioniso? Chi fu Prometeo? E chi Europa, rapita dal toro bianco? O l’incantatore Abari? Ogni nome risveglia qualcosa di già udito, senza illuminarlo con la dovuta chiarezza; e forse invece si vorrebbe che ogni nome citato si traducesse subito in una espressione di ricordo pieno, senza che si resti di princisbecco! Divenute per il lettore italiano un classico della mitografia, LE NOZZE DI CADMO E ARMONIA, pubblicate nel 1988, non sono unicamente un valido memorandum, una sistematizzazione o un tesauro delle storie e delle figure mitologiche; ma un catalizzatore della visione poetica sui miti antichi: come “Le metamorfosi” di Ovidio, seppur con mezzi differenti. È tuttavia, quella che illustra il vasto repertorio mitologico di narrazioni, insieme a tutte le loro varianti, una prosa molto plastica, simile alla prosa d’arte: descrittiva e allusiva. Un «carmen perpetuum» che rimodella un amplissimo affresco di infinite vicende, attraverso le quali, come i guerrieri Achei e Troiani circondati dall’autorità invisibile degli dèi, “tutti si muovono avvolti dalla stessa rete, dove fili innumerevoli sono prossimi a stringersi”. Ecco, il mito prima e la scrittura che lo registra poi sono quell’evento miracoloso che traduce il divenire, il movimento della vita in permanenza del ricordo, realizzando nei suoi segni, carichi di pulsazioni vitali, il fascino irresistibile delle costanti dell’universo umano. Il movimento della mente umana ne è attratto, perché queste storie ritrasmettono, in una perpetua reversibilità del tempo, il loro presente palpitante: apertura verso il vasto mondo dei desideri, delle invidie, degli appetiti riconosciuti e accettati nel loro intimo segreto; un mondo salvaguardato come un linguaggio creaturale stretto fra gli uomini e il cielo divino. Una parola, insomma, concepita come ‘partage’, e C. ne ha piena coscienza, lo si evince dai libri che hanno preceduto e seguito LE NOZZE.

  • User Icon

    omero

    23/02/2005 18:47:47

    Questo libro rientra con "tumulto" nella lista dei miei libri preferiti, l'unico libro che tratta di mitologia in grado di farmi sognare, cullato dagli avvenimenti raccontati con maestria. E' come un libro di poesie..da tenere sul comodino vicino al letto per rileggere i piccoli paragrafi e vagare con l'immaginazione.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione