Nude per l'assassino (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1975
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 18 anni
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 6,90 €)

Molti frequentatori di uno studio fotografico di Milano muoiono in modo violento e misterioso. L'omicida è uno strano individuo vestito da motociclista...
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    STEFANO

    12/01/2019 17:07:40

    CHI VUOL UCCIDERE E PERCHÉ COLORO CHE LAVORANO IN UNO STUDIO FOTOGRAFICO? Vizi, ambizioni e depravazione dei protagonisti illustrati con dovizia. Protagonisti un Nino Castelnuovo dongiovanni, le affascinanti Edwige Fenech e Femi Benussi e la testimonial di spot pubblicitari Solvi Stubing. Bene i primi piani. Si vede volentieri.

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2018
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 93 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Andrea Bianchi Cover

    Andrea Bianchi conduce workshop di camminata scalza un po’ ovunque, dalle Dolomiti allaVia Francigena. ed è il punto di riferimento del barefoot hiking in Italia.Nel 2017 ha fondato «Il silenzio dei passi» (ilsilenziodeipassi.it), la prima scuola italiana di barefoothiking, che propone il cammino a piedi nudi come una pratica di benessere psicofisico accessibile atutti, per riconnettersi alle energie della Terra ma anche per imparare a diventare interiormenteleggeri e silenziosi. Il 16 settembre 2018 - a Villa Welsperg, Primiero San Martino di Castrozza, inTrentino - ha realizzato il record della fila indiana più lunga al mondo di persone scalze inmontagna, per promuovere un rapporto più rispettoso e consapevole con la Natura. Studioso epraticante di... Approfondisci
  • Edwige Fenech Cover

    "Nome d'arte di E. Sfenek, attrice e produttrice italiana di origine francese. Nata nell'Algeria francese, esordisce in produzioni porno-soft a basso costo per poi girare pellicole più dignitose e caratterizzate da una maggiore cura formale. Un corpo dalle forme procaci e accattivanti e un'indubbia carica seduttiva le assicurano il ruolo di primadonna del cinema erotico italiano degli anni '70 e di parte degli '80. Alcuni titoli assai evocativi sono ormai considerati «di culto» dagli appassionati del genere: tra gli altri, Quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda (1972) di M. Laurenti e Giovannona Coscialunga disonorata con onore (1973) di S. Martino. Tenta anche qualche incursione nella commedia più tradizionale (Sono fotogenico, 1980, di D. Risi; Io e Caterina, 1981, di A. Sordi),... Approfondisci
  • Nino Castelnuovo Cover

    "Propr. Francesco C., attore italiano. Di origini proletarie, con alle spalle un’esperienza di fabbrica, frequenta i corsi del Piccolo Teatro di Milano ed esordisce nel cinema con Un maledetto imbroglio (1959) di P. Germi. Ottiene poi ruoli primari in Un giorno da leoni (1961) di N. Loy e in Laura nuda (1961) di N. Ferrari. Successivamente recita da protagonista anche in Francia, in Les parapluies de Cherbourg (1964) di J. Demy, in Un mondo nuovo (1966) di V. De Sica e in Les creatures (1966) di A. Varda. Dopo Amore e rabbia (1969) di C. Lizzani, le sue apparizioni cinematografiche si fanno più rade in favore del teatro e della televisione, dove è il Renzo Tramaglino di I promessi sposi di A. Bolchi; ricompare sul grande schermo in Il paziente inglese (1996) di A. Minghella. " Approfondisci
Note legali