IBS PRESENTA

Woodstock 50

Il 15 agosto del 1969 si tenne a Bethel, stato di New York, il Woodstock Music and Art Fair, evento passato alla leggenda come Festival di Woodstock. Il meglio della musica rock (ma non solo) di allora fu chiamato a raccolta per celebrare quella che, a posteriori, risultò essere la fine di un'epoca. Scopri con noi i protagonisti di questa Three Days of Peace and Music, a cinquant'anni di distanza.

Woodstock. Back to the Garden

Tra il 15-18 agosto, più di 400.000 persone si riunirono nei 600 acri di fattoria di Max Yasgur nell'upstate di New York per il Woodstock. Il concerto diede origine al documentario vincitore di un Oscar di Michael Wadleigh e ad un paio di album della colonna sonora. Insieme, il film e le registrazioni, hanno creato una mitologia popolare su Woodstock, che dipinge solo parzialmente quello che è successo realmente. Back to the Garden, il produttore Andy Zax scrive nelle note di copertina, "mira a far ascoltare alle persone il festival come è stato veramente".

Acquista ora

LIVE AT WOODSTOCK

Una speciale selezione di CD per vivere le emozioni del festival più famoso della storia della musica

WOODSTOCK DA VEDERE

Dvd e Blu-ray sulla storia del più grande raduno nella storia della musica rock

I libri sul festival

Trasgressione, strvaganza e musica Rock. Una selezione di titoli dedicati ai 50 anni del festival.

LE COSE CHE NON SAPEVI SU WOODSTOCK

Il Festival musicale di Woodstock occupa un posto venerabile nella storia nella cultura musicale americana, ma alcuni fatti fondamentali che riguardarono l’evento del 1969, sono sconosciut ai più.

Il festival di Woodstock non ha avuto luogo a Woodstock. Gli organizzatori del festival avevano inizialmente voluto tenere l’evento nel villaggio di Woodstock a New York, ma non trovarono un’area adeguata ad ospitare un evento di tale portata. Si stabilirono quindi in un sito industriale vicino a Middletown, New York, ma i loro permessi furono revocati un mese prima che il festival avesse luogo. La fortuna volle che trovarono il contadino della contea di Sullivan, Max Yasgur, che accettò di concedere la propria fattoria per il festival. Proprietà che si trovava a Bethel, New York. Il villaggio più vicino era White Lake, oggi nota come Woodstock.

Richie Havens aprì il festival Woodstock, anche se non era previsto in scaletta. L'artista, infatti, doveva esibirsi in tarda serata: il traffico intenso, tuttavia, aveva impedito alle band di apertura di arrivare al festival, e gli organizzatori lo convinsero a salire sul palco intorno alle 5 e un quarto. Il tempo passava e le altre band ancora non si vedevano, Havens eseguì un repertorio vastissimo, fino ad arrivare al punto di strimpellare, entrando in un groove con la parola “Libertà”…fu così che cantò la sua famosissima canzone “Freedom” per la prima volta, sul palco di Woodstock, componendola mentre suonava.

Due band che erano in scaletta per suonare a Woodstock, non sono riuscite a salire sul palco. Il gruppo di Jeff Beck (composto da Jeff Beck, Rod Stewart, Ronnie Wood e Aynsley Dunbar) si sciolse giusto poche settimane prima del festival. Gli Iron Butterfly, invece, furono bloccati all’Aeroporto La Guardia di New York e non riuscendo ad arrivare al festival via terra, chiesero ai promotori del festival di inviare un elicottero per loro. La leggenda narra che gli organizzatori inviarono al leader della band un telegramma, dove in pratica li mandavano a quel paese.