Opere da camera e Lieder

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Alexander Asteriades
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: MDG
Data di pubblicazione: 1 novembre 2016
  • EAN: 0760623197920

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Alexander Asteriades (1941): Variazioni per violino, violoncello e pianoforte su temi tratti dal libro di Giobbe; In der Frühe (Mörike); Heil, dir, Mensch (Kazantzakis); Vier Nachtgesänge Zwielicht (Eichendorff); Dämmerung senkte sich von oben (Goethe); Um Mitternacht (Mörike); Nachts (Mörike); Wiederfinden (Goethe); Le Dormeur du Val (Rimbaud); Drei Lieder nach Gedichten von Georg Trakl (Verfall; Ein Winterabend; Der Herbst des Einsamen); Als ich nachher von dir ging (Brecht).
Le opere di Alexander Asteriades ci conducono fuori dal vicolo cieco dell’atonalità. Data questa premessa, nessuno può stupirsi del fatto che una parte molto cospicua della sua produzione sia costituita da opere vocali con accompagnamento di pianoforte, un genere che si colloca nel solco della grande tradizione ottocentesca. Come nei Lieder dei compositori che ha eletto a suoi modelli, tra gli autori dei versi messi in musica da Asteriades si incontrano i nomi di Goethe, Mörike e Eichendorff, ai quali si aggiungono quelli di Georg Trakl e di Nikos Kazantzakis. L’originalissima versione di Heil dir, Mensch! su versi del grande scrittore greco (che si conclude – per scelta di Asteriades – con un sonoro “Chicchirichì”) dimostra meglio di qualunque parola che anche la composizione tonale può raggiungere livelli molto innovativi. Sebbene siano basati su una scrittura indiscutibilmente tonale, i Lieder di Asteriades impongono ai loro interpreti molte difficoltà sia tecniche sia espressive, in quanto i loro ampi salti di note, la spiccata propensione a frequentare i registri più estremi e le lunghe linee melodiche richiedono un cantante di grande talento e un pianista in grado di fornire un accompagnamento variegato e profondamente sentito. La maniera splendida con cui Jörg Gottschick e Paul Rivinius affrontano questa vera e propria impresa può essere apprezzata al massimo nei Drei Nachtgesänge, dove l’ambigua intensità dei magnifici versi di Zwielicht di Eichendorff regge molto bene il confronto con l’illustre versione realizzata oltre due secoli prima da Robert Schumann. Paul Rivinius esegue poi con Nicola Birkhan e Verena Obermayer il trio per archi e pianoforte Variationen über Motive aus dem Buch Hiobs, un lavoro di ampio respiro diviso in cinque parti, per il quale Asteriades ha tratto ispirazione dalla traduzione del Libro di Giobbe realizzata da Martin Buber. Questa traduzione tedesca riesce a riprodurre in larga misura il ritmo verbale del testo originale ebreo, che presenta una sorprendente musicalità. Asteriades sviluppa il materiale musicale partendo da un seme molto piccolo, che però gli consente di evocare in maniera molto suggestiva le atmosfere di questo celebre libro sapienziale della Bibbia, dando vita a un’opera quanto mai pregnante di significati. Ascoltando le opere di Asteriades nessuno potrebbe nemmeno lontanamente sospettare che questo compositore si sia formato interamente da autodidatta. Grazie alle sue attività di musicista, compositore e – last but non least – musicologo, Asteriades ha studiato a fondo le opere dei compositori più famosi dei giorni nostri, molti dei quali sono poi diventati suoi mentori. Nelle opere di Asteriades è possibile notare tracce evidenti di sei secoli di storia della musica, un fatto che non mancherà di suscitare l’interesse non solo di tutti gli appassionati del repertorio contemporaneo, ma anche di molti altri.
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali