L' ora del destino. Jane Austen, Mary Shelley, Giovanna D'Arco. Il coraggio di scegliere la libertà - Alessandra Osti,Victoria Shorr - ebook

L' ora del destino. Jane Austen, Mary Shelley, Giovanna D'Arco. Il coraggio di scegliere la libertà

Victoria Shorr

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Alessandra Osti
Editore: SEM
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 783,83 KB
Pagine della versione a stampa: 285 p.
  • EAN: 9788893901710
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel 1802, all’età di ventisei anni, Jane Austen è povera e senza marito. Non ha una casa, ma ha già in mente i suoi futuri, splendidi romanzi. Proprio in questo momento difficile, Jane riceve un’offerta di matrimonio molto vantaggiosa da parte di un uomo ricco, verso il quale però non nutre alcun sentimento. Può scegliere la sicurezza economica, con le regole immutabili della buona società. Oppure può scegliere d’essere libera. Quando la sedicenne Mary Godwin inizia il suo straordinario viaggio d’amore e di formazione attraverso l’Europa, il suo compagno è già una stella del firmamento letterario. Si chiama Percy Bysshe Shelley e anima, insieme con gli amici Lord George Byron e John Keats, il suo tempo. Mary e Percy con la loro esistenza libera e scandalosa sfidano le convenzioni sociali. E anticipano il futuro di molte generazioni ispirate da ardenti ideali libertari. Per un lungo, interminabile anno, in catene nel buio di una cella, Giovanna d’Arco coltiva con ardente fermezza la sua fede. Abbi coraggio, figlia di Dio, sarai salvata le ripetono le voci di Santa Caterina e Santa Margherita, che l’accompagnano fin dall’infanzia. Per un anno, ogni giorno, Giovanna si trova di fronte alla più difficile tra le scelte. L’ora del suo destino coincide con l’abiura. O con la morte sul rogo. In questo sorprendente e documentatissimo libro, Victoria Shorr dipinge il ritratto intimo e profondamente umano di tre giovani donne alle prese con il proprio destino. Jane, Mary e Giovanna sono state ragazze ribelli e sono oggi, nel vibrante racconto di Shorr, tre donne eccezionali che hanno saputo piegare la loro esistenza verso il mito.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Deva

    11/05/2020 14:06:30

    Jane, Mary, Giovanna. Tre storie, tre donne che hanno conquistato la cosa più ambita dagli esseri umani: la libertà. "L'ORA DEL DESTINO" di Victoria Shorr è un tributo a tre donne cresciute in ambienti e società diverse. Dall'ironica scrittrice zitella alla madre del mostro Frankenstein per arrivare alla famosa Pulzella che sentiva le voci.Ognuno dei tre omaggi parte dall'ora più triste, quella prossima alla morte.▪️Jane Austen viene presentata non nella sua veste quasi irriverente, quella che ci ha fatto amare "Orgoglio e pregiudizio": qui appare intima, fragile, riflessiva. Una donna scesa a compromessi per non vendersi, per non annullarsi.▪️Passionale e temeraria appare invece Mary Shelley: una giovane donna libera, quasi moderna, guidata completamente dalle pulsazioni del cuore. Una creatura profonda, una ragazza colta che sfida la morale del suo tempo per trovare se stessa.▪️Poi c'è Giovanna D'Arco, l'eroina e santa francese che sconvolse la sua patria scendendo in campo contro gli inglesi. Una ragazza troppo giovane per il destino in serbo per lei, una contadina coraggiosa che seppe trattare con uomini colti e potenti. E che finì sul rogo quando divenne scomoda. Tre donne, tre idee di una libertà che non era ben vista per il loro sesso. Non una lotta per emanciparsi, nessun pre-femminismo nelle azioni che compirono. Loro volevano esprimere se stesse come donne, non volevano sostituire gli uomini. Jane, Mary e Giovanna volevano solo trovare un posto nel mondo che non fosse il ruolo che la società aveva imposto loro.Un lavoro, quello della Shorr, molto prodondo, quasi intimo. Per lei le tre donne di cui parla sono amiche, sorelle, compagne; le loro vite sono esempi da emulare per affermare se stessi e decidere nella nostra "ora del destino" chi siamo realmente. Un tocco all'anima queste tre storie, specialmente la parte riservata a Jane Austen che mi ha commossa, perché mi ha restituito l'immagine che amo particolarmente di questa grande donna scrittrice.

Note legali