Salvato in 22 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
L' oscura immensità della morte
17,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
L' oscura immensità della morte Venditore: La Libreria Talpa + 6,50 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
La Libreria Talpa
17,00 € + 6,50 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
7,60 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
La Libreria Talpa
17,00 € + 6,50 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
7,60 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' oscura immensità della morte - Massimo Carlotto - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Nel corso di una rapina, un malvivente prende in ostaggio una donna e il figlio di otto anni e li uccide. L'uomo, Raffaello Beggiato, viene condannato all'ergastolo, mentre il suo complice riesce a fuggire. Il marito della donna assassinata e padre del bambino, Stefano Contin, non si dà pace. Per quindici anni vive con l'ossessione di quella che lui chiama "l'oscura immensità della morte". Cambia vita, lascia il lavoro di successo che aveva prima della tragedia e diventa ciabattino in un supermercato, non frequenta più nessuno e va a vivere in uno squallido appartamento di periferia, dove trascorre il tempo a guardare quiz o le foto dei cadaveri dei suoi cari. Ha in mente solo la vendetta e architetta un piano machiavellico per portarla a termine...
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

E/O
2005
Tascabile
18 aprile 2005
183 p., Brossura
9788876416644

Valutazioni e recensioni

4,52/5
Recensioni: 5/5
(43)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(29)
4
(10)
3
(1)
2
(3)
1
(0)
dav
Recensioni: 5/5

Carlotto spiazza più volte, toglie il fiato letteralmente, tanto che, a volte, proseguire diventa difficile, è necessaria una pausa per respirare, talmente la trama è intensa dal punto di vista emozionale e in cui gli accadimenti si susseguono serrati. Un testo che indaga anche la risposta della società verso chi subisce un atto criminale tremendo, risposta che troppo spesso si incaglia in una commiserazione di circostanza, in una richiesta di pena elevata per il colpevole o, al contrario, nell'incitare al perdono la parte offesa; il tutto senza veramente cercare un'empatia, una vicinanza umana reale. Cosa aggiungere? Solo di essere consapevoli, prima di iniziarlo, che sarà una giostra in cui tutto si ribalta rimanendo eppur ribaltabile,un racconto fatto di spigoli vivi che si dipana stritolando certezze morali in un dinamico, amarissimo divenire.

Leggi di più Leggi di meno
Luigi
Recensioni: 4/5

Bel libro e interessante il tema trattato. Fa riflettere. Giusto una piccola critica se mi e' concesso, Trama e' un po scontata , c'erano tutti i presussposti per un centinaio di pagine in piu' con intrighi e descrizioni. Leggetelo.

Leggi di più Leggi di meno
Pasquale
Recensioni: 5/5

E' il secondo racconto di Carlotto che leggo. Conoscevo la fama di questo scrittore e delle sue vicissitudini. Ma anche questo libro, come "Arrivederci amore ciao" è un pugno nello stomaco. Una vicenda brutale, dove chi prima e chi dopo diventa veramente cattivo e quindi un assassino. Fa sembrare la vendetta la cosa più naturale al mondo, specie se la giustizia ti viene negata. Merito di questo libro è che ti fa venire voglia di leggerlo nel più breve tempo possibile perché speri che il finale sia quello che tu desideri.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,52/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(29)
4
(10)
3
(1)
2
(3)
1
(0)

Conosci l'autore

Massimo Carlotto

1956, Padova

Massimo Carlotto è nato a Padova nel 1956. Scoperto dalla scrittrice e critica Grazia Cherchi, ha esordito nel 1995 con il romanzo Il fuggiasco, pubblicato dalle Edizioni E/O e vincitore del Premio del Giovedì 1996. Per la stessa casa editrice ha scritto: Arrivederci amore, ciao (secondo posto al Gran Premio della Letteratura Poliziesca in Francia 2003, finalista all’Edgar Allan Poe Award nella versione inglese pubblicata da Europa Editions nel 2006), La verità dell’Alligatore, Il mistero di Mangiabarche, Le irregolari, Nessuna cortesia all’uscita (Premio Dessì 1999 e menzione speciale della giuria Premio Scerbanenco 1999), Il corriere colombiano, Il maestro di nodi (Premio Scerbanenco 2003), Niente, più niente al mondo (Premio Girulà...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore