Il padrino. Parte seconda

(The Godfather, Part II)

Titolo originale: The Godfather, Part II
Paese: Stati Uniti
Anno: 1974
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione
Emigrato negli Stati Uniti dall'Italia, un ragazzino si fa strada tra la piccola criminalità di Little Italy e crea un vero e proprio impero del crimine che in seguito è ereditato dal proprio figlio. Seguito di "Il padrino" 1971.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ziogiafo

    06/10/2017 14:15:34

    ziogiafo – Il padrino – parte II, USA 1974 - 1^ parte - Il film è tratto dal famoso romanzo «The Godfather» di Mario Puzo, celebre scrittore e sceneggiatore statunitense, figlio di italiani immigrati nella Little Italy del 1900. Francis Ford Coppola, affascinato dalla storia del libro mette in scena la saga de «Il padrino», regalando al cinema mondiale una trilogia di memorabili capolavori, in modo particolare i primi due film, che lo consacreranno come uno dei più geniali registi del XX secolo. Con questo incredibile viaggio nel tempo… attraverso un meraviglioso affresco cinematografico, il famoso regista (di origine italiana) ci racconta con estrema eleganza e con dei passaggi narrativi indimenticabili, la drammatica storia della famiglia italo-americana dei Corleone. Una storia, che dopo il grande successo de «Il padrino» del 1972, prosegue con questo seguito intitolato appunto «Il padrino - parte II», iniziando dal 1901… quando il piccolo Vito Andolini scappa dalla sua Sicilia per giungere negli Stati Uniti, dopo aver assistito impotente al massacro della sua famiglia, uno sterminio ordinato da Don Ciccio lo spietato boss mafioso che controlla la piccola città di Corleone. .../... continua nella 2^ parte.

  • User Icon

    ziogiafo

    06/10/2017 14:13:44

    ziogiafo – Il padrino – parte II, USA 1974 - 2^ parte - In America, il giovane Vito, nel corso degli anni imparerà a difendersi dai prepotenti, dalle ingiustizie, dall’arroganza e dal predominio dei piccoli boss di Little Italy, fondando a sua volta un vero e proprio impero del crimine, tenendo fede alle “regole d’onore” della costituenda “famiglia” come patto di sangue. Vito, bandirà ogni sentimento, pur di perseguire con tenacia “l’unica” strada che lo porterà ad essere un temuto uomo di “rispetto”. Strada, che in seguito, intraprenderà anche quel figlio che si era sempre rifiutato di seguire le orme del padre: Michael (Al Pacino), che nonostante i tradimenti di qualche componente della famiglia, e le molte controversie che lo colpiranno, non si piegherà mai a nessuno, anzi, si impegnerà in maniera spietata per accrescere sempre di più il suo potere. Coppola, fonde con maestria le due storie dei padrini, prima il giovane Vito poi il rampante Michael, in un suggestivo alternarsi di sequenze temporali, passando da una dissolvenza all’altra, ritagliando dei fondamentali spaccati di vita attraverso emozionanti flashback, che ricostruiscono la “carriera” americana di don Vito Corleone, che iniziò con dei piccoli furti - giusto per mantenere la famiglia - per giungere poi rapidamente al completo controllo del quartiere con l’assassinio di don Fanucci, boss del racket della cosiddetta “Mano Nera”, che imperava fino a quel momento a Little Italy. I grandi silenzi di Vito Corleone, nei momenti di riflessione, assomigliano tanto ai grandi silenzi del figlio Michael, che nei momenti difficili della sua vita si chiude in camera da solo per lunghe ore, per meglio concentrarsi sui suoi pensieri, rievocando gli insegnamenti del padre che stanco ormai aveva lasciato tutta la gestione degli “affari” nelle sue mani. .../... continua nella 3^ parte.

  • User Icon

    ziogiafo

    06/10/2017 14:11:31

    ziogiafo – Il padrino – parte II, USA 1974 - 3^ parte - Michael Corleone è una figura complessa, un uomo freddo e spietato contro chi osa ostacolarlo, mentre è un affettuoso padre e marito scrupoloso nel proteggere la moglie e la propria famiglia. Michael, come sempre, è affiancato nelle sue “attività” dall’inseparabile Tom Hagen (Robert Duvall), “l’avvocato”, praticamente un fratello acquisito, di cui si fida ciecamente, per la gestione dei suoi importanti business, in particolare nel gioco d'azzardo in Nevada, e a Cuba. E’ inutile ribadire che «Il padrino – parte II» è un autentico capolavoro sia per la straordinaria regia di Francis Ford Coppola, sia per l’eccezionale interpretazione di De Niro, che, da inguaribile perfezionista, si è calato totalmente nel ruolo del suo scaltro personaggio recitando in un sorprendente italiano con accento siculo. Al Pacino, comunque non è da meno, la sua interpretazione è a dir poco eccellente, il famoso attore nella realtà ha addirittura le sue origini italiane proprio a Corleone, peccato che non sia stato premiato con l’Oscar come Marlon Brando e Robert De Niro. Bravissimi anche Robert Duvall, Diane Keaton, Gastone Moschin, John Cazale, Maria Carta, nei loro rispettivi ruoli. Il miracolo della stupenda colonna sonora lo ha realizzato Nino Rota, uno dei più grandi compositori di musica per il cinema a livello mondiale. In questo film, per le musiche, c’è stato anche lo straordinario contributo del maestro Carmine Coppola, padre di Francis. La storia continua… con «Il padrino - parte III». La grande opera di Francis Ford Coppola. Da rivedere… Cordialmente, ziogiafo.

  • User Icon

    armando

    26/08/2014 16:40:54

    Realizzare un capolavoro è impresa ardua.Fare addirittura meglio è roba da spellarsi le mani dagli applausi.Un intreccio familiare sapientemente eseguito,una tragedia in due atti,la parabola shakespeariana di due uomini così vicini e così lontani,abitanti di due realtà antitetiche ma accomunati dalla stessa sete di potere.La perfetta ricostruzione del microcosmo italo americano nella New York degli anni 20' è la ciliegina sulla torta di una storia che per 3 lunghe ore non smette di appassionare e di tenere con il fiato sospeso.

  • User Icon

    Il Cinefilo

    23/07/2014 19:06:35

    Il Padrino Parte II - Assieme a "Il ritorno del Re" l'unico sequel ad aver ottenuto un Oscar al miglior film, e a ragion veduta: questa pellicola è un deciso passo avanti rispetto al primo capolavoro di Coppola, più ambizioso dal punto di vista produttivo e più complesso da quello narrativo: sia prequel che sequel, la seconda parte della saga di casa Corleone mette a confronto due generazioni di potere all'interno della famiglia: da una parte abbiamo il giovane Vito Corleone (un De Niro che afferra magistralmente il testimone di Marlon Brando) e la sua ascesa come boss camorrista con la conseguente nascita della sua etica criminale basata su famiglia, onore e rispetto; dall'altra abbiamo il figlio Michael (Al Pacino in un'interpretazione memorabile e suggestiva) tradito da amici e parenti, indagato dal governo, prossimo al crollo dell'impero da lui consolidato e pronto ad eliminare persino gli alleati per paranoia. Una pellicola dal sapore liricamente tragico sulla caduta del "sogno americano" imperniata di cinismo, forti sferzate di violenza (è l'unico dei tre "Padrino" ad esser stato vietato ai minori di 14 anni) e atmosfere crepuscolari in cui le saghe familiari si intrecciano e si fondono con eventi dell'epopea americana di proporzioni storiche, dando vita ad un'opera dal sapore epico.

  • User Icon

    Davide

    03/05/2013 15:11:18

    Realizzare un capolavoro è già di per sè un'impresa degna di lode, ma ripetere il colpaccio è fenomenale : Coppola ci è riuscito, girando l unico sequel-masterpiece della Storia. Anzi, questo film si può dire ancora più maturo, complesso e completo del precedente, nonché più cinico, cupo e manierista; non é un semplice seguito, bensì la trama si alterna tra l ascesa di Vito Corleone ai primi del Novecento le vicende del figlio Michael negli anni Cinquanta, quando ormai la famiglia é entrata nei giochi sporchi internazionali con un ruolo di primo piano. Ancor più del primo capitolo , non é solo un dramma shakesperiano bensì un'amara riflessione sui lati oscuri del potere, sul cancro intrinseco del sogno americano . Temi che ,assieme all'estetica barocca e manierista, Coppola riprenderà nell altro suo capolavoro, Apocalypse Now. Inutile sprecare fiato sulla bravura degli attori, che compensano alla grande l assenza del gigantesco Brando. Mi limito a consigliare il film in lingua originale per godere della straordinaria performance di De Niro completamente in dialetto siciliano.

  • User Icon

    fabio

    12/02/2013 14:23:25

    Signori !!! Spettacolo puro !! Secondo capitolo della Saga del Padrino da coronare nella storia di Cosa Nostra !! Imponente al quanto spietata !! sanguinosa e velenosa !! Film da cineteca !! Al Pacino e De Niro imponenti nei Duri e Grandiosi Personaggi che interpretano !! Processo al Padrino da cementare nella storia come primo , grande scontro tra Legge e Legge di 2 diversi Governi !! di chi la viola e da chi la fa rispettare !! spettacolare l'attentato ai danni del Padrino !! inaspettato e sorprendente per il telespettatore !! un tesoro del cinema !! acquistatelo !! e Favoloso !!

  • User Icon

    Pinu Pè

    13/07/2011 18:07:57

    Il mio film preferito: tragico e spietato questo secondo capitolo della saga è, a mio parere, nettamente superiore al primo ( che di per sè è un capolavoro)... Coppola crea un ibrido tra il mafia movie e il film politico all'americana e all'italiana, affiancando alla trama anche eventi storici contemporanei dalla rivoluzione cubana ai primi grandi processi contro Cosa Nostra. Geniale l'idea di raccontare due storie in parallelo mettendo a paragone due generazioni di vita mafiosa:l'ascesa del padre (con amici e famiglia al seguito, e un potere fondato sul rispetto) e l'apice del potere, e forse l'inizio della fine, del figlio (lasciato dalla moglie, temuto da nemici e parenti, in pratica SOLO). L'unica pecca è il nuovo doppiaggio del DVD, una mania fin troppo diffusa per i capolavori di una volta.... anzi qui i nuovi doppiatori hanno un certo talento, ma il vecchio doveva essere preservato ugualmente anche in qualità inferiore.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

1974 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore non protagonista - De Niro Robert

  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Note: versione restaurata con la supervisione di Coppola
  • Durata: 194 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Mono);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento del regista