Passeggiate

Pierre Sansot

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Morpurgo
Editore: Pratiche
Collana: Nuovi saggi
Anno edizione: 2001
Pagine: 281 p.
  • EAN: 9788873807162
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 12,39

Venduto e spedito da Libreria Dedalus

Solo una copia disponibile

+ 3,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 6,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Secondo Pierre Sansot una passeggiata è l'occasione migliore per liberarsi delle costrizioni di una realtà quotidiana sempre più frenetica e complessa. Andare a piedi lascia il tempo per vagare con il pensiero, gustare il paesaggio, aprire all'incontro con le persone che si incontrano. Con "Passeggiate", Pierre Sansot prosegue nel suo intento di costruire una nuova saggezza: la strada si fa metafora di una nuova visione del mondo, assume valore come ricerca di sé e degli altri, affermazione di libertà. L'importante è che, camminando, si mantenga un atteggiamento di disponibilità gioiosa verso un'inedita arte del vivere o, semplicemente, verso il piacere di vagare senza meta e senza orari, per il puro gusto di farlo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    chiara

    11/09/2012 13:25:38

    un buon incentivo per ricordarci dell'esistenza della poesia della vita

Ci siamo mai chiesti il significato di un'azione semplice come quella di camminare lungo una strada? Secondo Pierre Sansot, professore universitario di filosofia e antropologia, è la migliore occasione che abbiamo per liberarci completamente dalle costrizioni di un ritmo di vita frenetico e per lasciare vagare il nostro pensiero al di là delle esigenze del vivere quotidiano.
Camminando insieme all'autore, tra le pagine di questo libro, percorreremo le strade più autentiche, quelle che ci permettono di ritrovare le nostra radici, di evocare il tempo che fu e di rinnovarne la lentezza armoniosa: potrà essere nella luce e nel vento di una città, in un sentiero di montagna o magari, durante un'escursione in bicicletta.
Strade autentiche sono quelle che ci mettono a stretto contatto con i colori e i profumi particolari di una regione, di un territorio, ma anche con la storia di chi li ha attraversati. In città gli itinerari possono essere percorsi di vita che restituiscono uno spaccato del suo vissuto. L'importante, secondo Sansot, è che camminando si mantenga quella disponibilità ad aprirsi verso le sensazioni e le realtà cui si va incontro.

Note legali