Categorie

Francesca Santolini

Editore: Marsilio
Collana: I grilli
Anno edizione: 2010
Pagine: 140 p. , Brossura
  • EAN: 9788831799485

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco Pullia

    20/04/2010 13.29.11

    La questione ambientale dev’essere il punto nodale di una nuova politica ecosofica e nonviolenta che si assuma la responsabilità di offrire soluzioni praticabili in merito a cambiamenti climatici, energia, biodiversità, modelli produttivi, consumi sostenibili perseguendo altresì una svolta radicale nel rapporto con le altre specie animali, da considerare non più come esseri inferiori di cui fare scempio, sottoponendoli agli olocausti degli allevamenti intensivi, ma come viventi che capitinianamente svolgono, alla nostra stregua, una funzione imprescindibile nella compresenza. Perché ciò avvenga, occorre prima di tutto un cambiamento di mentalità. Bisogna uscire, come giustamente insiste Francesca Santolini, dallo schematismo ideologico che ha finito per isterilire ogni tentativo di politica verde ed acquisire una visione pragmatica e sovranazionale. Si tratta di aspetti su cui hanno non poco insistito anche intellettuali differenti tra loro Daniel Cohn Bendit, Jacques Attali, Jeremy Rifkin. La soluzione dei problemi ambientali non può essere prerogativa di ministeri di scarsa efficacia e nulla o dubbia progettualità, considerati più che altro come un momento di transito e occupazione, sia pur marginale, di potere in vista di altri dicasteri. Occorre, invece, passare dalla retorica del finto riformismo a un progetto strutturale, nella piena consapevolezza che anche in termini economici e di sviluppo conviene scommettere e investire nel verde.

Scrivi una recensione