Categorie

Massimo Rosati

Editore: Laterza
Anno edizione: 2000
Pagine: 234 p.
  • EAN: 9788842059585

scheda di Greco, T. L'Indice del 2000, n. 05

Ennesima testimonianza della rinnovata fortuna del linguaggio politico repubblicano, e allo stesso tempo ulteriore contributo ad essa, il volume di Massimo Rosati intende dare una risposta positiva a due domande cruciali nel dibattito filosofico-politico contemporaneo. "Il patriottismo Š una virt—?", a questa domanda l'autore risponde affermativamente, nella convinzione che il patriottismo costituisca un valore e una risorsa cui le democrazie contemporanee non possono rinunciare. Ma se il patriottismo Š una virt—, "cosa significa per noi italiani essere patrioti?". A questo proposito, vengono analizzate quattro tradizioni politiche che hanno fornito altrettanti "profili identitari" dell'Italia, assai diversi tra loro: la tradizione liberal-risorgimentale, con particolare riferimento a Benedetto Croce; la tradizione cattolico-tradizionalista nella versione di Vincenzo Gioberti; la tradizione nazionalista, portata a compimento dal fascismo; la tradizione repubblicana e radical-democratica, alla quale sono legati i nomi non solo di Gobetti e Rosselli ma pure di Gramsci, e che affondando le sue radici in Cicerone arriva a Mazzini e Cattaneo, passando naturalmente per Machiavelli, considerato "l'autore repubblicano per eccellenza". Proprio quest'ultima tradizione Š, per Rosati, adatta a incarnare quel "patriottismo dei democratici" che Š strettamente legato ai valori dell'autogoverno e della libert…, e che in quanto tale non pu• che essere repubblicano. In questa prospettiva, il repubblicanesimo - vera e propria "ter-
za via" nel dibattito contemporaneo tra liberalismo e comunitarismo - rappresenterebbe la risposta pi— adeguata all'annosa questione dell'"identit… italiana".

Tommaso Greco