Categorie

Sebastiano Zanolli

Editore: Franco Angeli
Collana: Trend
Anno edizione: 2016
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 128 p.
  • EAN: 9788846479013
Usato su Libraccio.it € 8,10

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marcello alonzo

    15/10/2012 11.58.23

    Che dire? Sebastiano è un grande,e riesce, con semplicità a esprimere concetti che tutti dovrebbero tenere a mente! Il suo entusiasmo e la sua capacità di scrivere le emozioni mi aiutano nei momenti difficili, in cui riprendo in mano i suoi libri (ce li ho tutti) e ne traggo forza e speranza.

  • User Icon

    norberto

    08/09/2011 14.30.16

    Un libro coinvolgente e reale. La paura come compagna di viaggio, accettarla e conoscerla. L'ultimo capitolo l'ho riletto più volte poichè è incoraggiante e riesce a trasmetterti "una soluzione intelligente". Grazie Sebastiano per averlo scritto poichè in questa fase della mia vita, il tuo libro mi ha aiutato.

  • User Icon

    Giulio

    14/01/2009 22.47.07

    Il libro "paura a parte" ci aiuta a guardare a questo sentimento, innato nell'uomo, con maggior serenità, senza farci prendere da facili allarmismi, troppo spesso dispensati dai media.E' proprio questo il punto fondamentale:alle nostre paure ataviche si sommano le paure apprese dal mondo che ci circonda. Il buon Sebastiano vi insegna a diffidare dalle informazioni "di seconda mano",per vedere realmente le cose come stanno.Un ottimo libro, scritto in modo semplice da un uomo esperto, oltre che di marketing,di relazioni umane.

  • User Icon

    Chiara

    05/11/2007 13.16.10

    Avete voglia di guardarvi dentro? di mettervi in discussione? di cambiare ciò che nella vostra vita non vi soddisfa? mettete da parte la paura e leggete "Paura a parte": scoprirete che il cambiamento dipende da voi, solo da voi, scoprirete che l'energia per superare le difficoltà è dentro voi stessi: sarà un cammino lungo un libro(o forse una vita) ma che vi lascerà delle verità da sfruttare dopo l'ultima pagina!Avere un amico sempre pronto a darti il suggerimento giusto è difficile: Sebastiano ci ha regalato finora 3 manuali che se usati bene ti danno risposte a tutte le ore. Non perdete altro tempo, il vostro nuovo amico vi aspetta in libreria.

  • User Icon

    roberta

    09/10/2007 13.38.47

    che dire...e' un libro per tutti, scritto in maniera semplice,diretta e vera e forse quest' ultima cosa a qualcuno puo' non piacere, perche' trovarsi davanti alle proprie debolezze fa paura!ma concordo con Sebastiano mai arrendersi imparare a convivere con le proprie paure controllarle, conoscerle per gestirle meglio.Cio' che ho apprezzato di piu' e' la sensazione reale che si ha quando lo si legge che l' autore stia intrattenendo un dialogo solo ed esclusivamente con te che lo stai leggendo ....ti mette al centro e questo mi ha conquistata nel vero senso della parola! non e' un manuale non e' una lezione e' una disquisizione sull' argomento tra te e diciamo "un veccho amico" che ti puo' dare qualche consiglio o forse ha il coraggio di dirti cio' che tu gia' sai....bravo Sebastiano....c'e' bisogno di persone che dicono come stanno realmente le cose e non necessariamente da un pulpito in piazza! continua cosi alla gente semplice che ancora da peso ai sentimenti veri......il tuo libro piace per la semplicita' che in esso si ritrova di te....perche' a me che ho avuto la fortuna di conoscerti tu sei piaciuto proprio per questo.... per la tua semplicita' !

  • User Icon

    Davide

    10/07/2007 20.37.59

    Mi spiace per l'autore, ma ho trovato questo libro di scarsa utilità. Riflessioni generiche e un po' campate in aria. A breve leggerò "La Grande Differenza", sperando che sia migliore (stando alle recensioni è ottimo) in modo da rivalutare Zanolli.

  • User Icon

    giovanna

    18/02/2007 17.56.35

    Leggendo questo libro la prima cosa che mi viene da esprimere è che il mondo è pieno di persone che NON VOGLIONO affrontare se stesse, nè affrontare le paure e tantomeno la vita! Poche sono le persone che cercano di entrare in una dimensione di consapevolezza e responsabilità. E questo è un passaggio forte che spesso modifica l'esistenza. L'essere consapevoli che la vita è nelle proprie mani e di tenere il potere su di essa.. E'un bel peso non poter prendersela con nessuno di come sta andando la propria vita.. Si vedono tutti i giorni persone che preferiscono rinunciare pur di non modificare niente di se stessi e di mantenere un equilibrio che è solo apparente o di proteggere un quotidiano più o meno stabile che non porta a niente.Credo che la stabilità necessaria nella vita sia quella interiore, tutto il resto è abbastanza falsa illusione.Sicuramente le persone che non cercano l'evoluzione sono bloccate dalla paura, tutti i cambiamenti sia interiori, professionali o relazionali implicano una bella dose di coraggio.Anche negli ambienti di lavoro i limiti dettati dalle paure incidono sempre in negativo sull'impegno di tante persone che credono nella creatività, nell'evoluzione e miglioramento delle cose. Questo libro è un interessante stimolo alla ricerca e consapevolezza delle proprie paure e questo ovviamente è il primo passo per superarle o pelomeno gestirle. Credo che a tutti noi la vita abbia dato varie occasioni di confrontarci con momenti più o meno bui. La mia personale lezione è che se si ha il coraggio di andare oltre l'offesa, il massacro o il terrore si ha la possibilità di trasformare situazioni negative in situazioni evolutive.. E dunque un sentito e sincero ringraziamento va a questo "bambino che camminava da solo con il suo libro del catechismo in mano ed il berretto con il bottoncino sopra".. per l'onestà di guardarsi le sue paure e di condividerle con tutti noi. Giovanna

  • User Icon

    Giuseppe

    04/12/2006 17.51.05

    Il tema della paura viene affrontato da un punto di vista pratico e con uno stile molto accessibile. I manager di successo a volte scrivono libri per autoincensarsi, Zanolli invece mette semplicemente la sua esperienza a disposizione di chi può averne bisogno, senza far cadere le risposte dall’alto. Non si atteggia a guida, ma parla come un compagno di strada. Forse per questo la sua “chiamata all’azione” riesce ad essere così efficace. Molto interessante il capitolo dedicato a come affrontare paure e ansie sul luogo di lavoro.

  • User Icon

    luca

    03/12/2006 13.53.54

    Grazie Zanolli !!! Ho trovato questo trattato veramente utile per poter affrontare la "paura di agire" sia in campo lavorativo che nella normale vita quotidiana. Molti pensieri erano latenti , leggendo ,si sono materializzati ed ho avuto la forza di superarli. E' stato il primo libro dell' autore letto,perchè consigliato da un amico,e non sarà certamente l' ultimo vista l' utilità.

  • User Icon

    Sam

    01/12/2006 19.57.24

    ciao a tutti, questo libro lo considero l'ennesimo capolavoro di Sebastiano :) (anche se il mio preferito resta sempre la grande differenza) Anche questo libro l'ho regalato agli amici e alle persone che mi stanno care e penso che ne acquisterò altre copie per i regali di Natale :) Vi consiglio anche gli altri 2 libri scritti da Sebastiano: - Una Soluzione Intelligente - La Grande Differenza Buona lettura a tutti e grazie Sebastiano per averci regalato questo terzo libro :) Sam

  • User Icon

    Flavia Facchini

    20/11/2006 12.11.33

    E' un libro veramente banale...

  • User Icon

    Pier Angelo Raffini

    02/11/2006 09.40.57

    Quest ultimo libro di Sebastiano me lo sono letto durante il viaggio aereo Parigi-San Francisco e mi è piaciuto, molto. Ho riconosciuto in certe descrizioni momenti della mia vita, anche della mia infanzia e giovinezza, mi sono tornate alla mente certe ansie e paure che ritengo tipiche soprattutto delle generazioni nate fino a metà degli anni '60 o poco dopo. Poi le cose sono cambiate. Altre paure, ma diverse. Oggi più che mai nuove e molteplici paure portano a scontrarci con il (recondito) desiderio di immortalità che vive nella maggioranza degli uomini, ritengo ci si ponga più interrogativi perchè ci sentiamo più vulnerabili: terrorismo, crisi economica mondiale, perdita del valore dei propri risparmi, insidie sempre maggiori per i figli, microcriminalità diffusa. Pensiamo di non poterci più difendere da tutto questo, di non avere possibilità di uscirne in qualche modo. Leggendo un libro come questo non mi aspetto mai delle formule a cui attenersi, bensì anche pochi, ma importanti spunti di riflessione, punti di vista differenti (io le chiamo "uova di colombo") che diventano scintille su cui meditare e confrontarsi. Ecco, Sebastiano offre molteplici spunti e il libro può diventare una valida guida per provare (e trovare) nuove strade per affrontare le nostre paure. Tutti abbiamo delle paure, magari non si ammettono oppure si banalizzano, ma ognuno di noi, interiormente, le conosce bene. Un libro che percorre "strade" che condivido pienamente come "la via del coraggio", legata ai valori, troppo spesso perduti e dimenticati, o quella dell' azione. E l'azione è sempre garanzia di un cambiamento, o come dice Sebastiano, di un futuro. Chi è propenso al cambiamento o lo accetta è avvantaggiato, supera con maggiore agilità le difficoltà e le paure che troverà nel suo percorso di vita, privata, professionale, vissuta. Insomma tra tanti libri, un libro da leggere e rileggere.

  • User Icon

    Germana Cabrelle

    03/10/2006 20.05.00

    Ci ha insegnato che la grande differenza nell’ottenimento dei risultati sta nell’organizzarsi con energia e ottimismo, e che la soluzione intelligente ai piccoli e grandi problemi quotidiani consiste nello stabilire reti di relazione. Comunicare in comunione di intenti. Ora ci insegna a non temere, a coltivare speranze, a non disperdere energie cacciando fantasmi. Se è vero che “la politica è l’arte di mantenere un problema” e “che l’allodola è l’uccello che canta prima che arrivi l’alba”, tra l’essere trascinati e invischiati in scoraggianti pastoie e l’essere fiduciosi anche se intorno è nero e buio, Sebastiano Zanolli, manager illuminato e per nulla sprovveduto, ci spiega perché dobbiamo optare per la seconda delle strade indicate. E tra l’attacco e la fuga - con la variante di un procedere incauto - suggerisce l’agire controllato e consapevole. Responsabile. Il terzo, nuovo libro di Sebastiano Zanolli ha la pretesa di convincerci – come scrive egli stesso – “che accettare un mondo incerto ha numerosi vantaggi”. Che lanciarsi nel vuoto non necessariamente significa cadere, ma piuttosto scoprire di saper volare. Che affrontare le paure è il segreto per superarle. Tutti, nessuno escluso, siamo portatori sani di paure. Siamo il prodotto finito di un assemblaggio continuo di assorbimenti: forgiati da ingiustizie, abbandoni, rifiuti, umiliazioni, tradimenti patiti nell’infanzia. Siamo come matrioske: bamboline dai colori vivaci ispezionabili con poco, che custodiscono al loro interno tanti piccoli se stessi. Stratificati da uno smalto di prove dure. Ma noi non siamo le nostre paure! Siamo molto di più: siamo fuori dalla disperazione che annienta, oltre l’emozione di inadeguatezza che paralizza, più in là della sensazione di vuoto che ci riempie. Il successo personale e professionale di Sebastiano è la risultante speculare di ciò che, con generosità, ha messo a disposizione di tutti: il grande assunto di credere per vedere. Il postulato che, alla fine, ciò in cui ci si concentra, si espande.

  • User Icon

    Maurizio Martini

    12/09/2006 21.38.19

    Un libro che aiuta a non aver paura della paura. Che aiuta a cambiare la paura in coraggio

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione