Piano, solo di Riccardo Milani - DVD

Piano, solo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2006
Supporto: DVD
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,89 €)

A Firenze Luca si diploma in pianoforte con il massimo dei voti ma il suo destino non è quello di diventare un pianista classico. È curioso di scoprire altri mondi e incontra giovani innamorati del jazz che gli trasmettono la loro passione. Il suo grande talento, unito a un costante studio, porta Luca a suonare con i più grandi musicisti jazz dell'epoca fra cui Chet Baker. Ma Luca non riesce a venire a patti con i fantasmi del passato fino alla tragica esplosione della follia.
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    faffa

    23/02/2014 10:25:46

    Ieri sera io e mio marito abbiamo visto questo film drammatico, intenso e soprattutto ben girato ed interpretato da un cast di attori professionisti. Il titolo prende il nome dallo spartito "Piano,solo" di Rachmaninoff che, improvvisando, Luca Flores deve suonare per superare l'esame del conservatorio fiorentino. Luca Folres ha un talento innato per la musica non solo classica, ma anche jazz. La musica è il suo mondo, quel mondo nel quale, anche in maniera autistica, si rinchiude per superare un dramma del passato che affonda le sue radici nel lontano Kenya. Ci tornerà in quella terra per dura necessità, perché la musica non riesce più ad "intrappolare" il passato, perché l'amore per Cinzia non è sufficiente per avviare una nuova vita. Il sogno di Luca è costruire una famiglia, quella che da quel tragico evento africano è stata frantumata, nonostante il padre tenga ancora uniti i suoi figli nelle ricorrenze da calendario. Luca, nel suo folle dolore, andrà incontro a quella tragedia familiare, tornerà a casa, tornerà alla sua musica, inciderà la sua ultima cassetta, scriverà lettere piene d'amore a suo padre e ai suoi fratelli, ma ... l'estrema soluzione è il rimedio al suo folle dramma interiore. Film tratto da una storia vera cui si deve il merito a W.Veltroni di averla condivisa grazie al suo romanzo "Il disco del mondo-vita breve di Luca Flores,musicista". Commoventi le scene finali del film che il regista R.Milani ha inserito e che la famiglia Flores ha voluto condividere.

  • User Icon

    sara

    02/09/2013 11:25:36

    Un film struggente, intenso, da brividi. Il cinema italiano è questo, un regista in gamba che ha saputo dirigere con sensibilità una storia (vera) stupenda. Non conoscevo questo grande artista ed è stato incredibile e meravigliosamente piacevole scoprirlo.

  • User Icon

    davide sapienza

    24/12/2007 09:17:13

    mi pare sia uno dei più straordinari film italiani degli ultimi quindici anni. Kim Rossi Stuart é andato OLTRE, l'intensità e la capacità di essere il eprsonaggio mi ricorda l'ianrrivabile Gian Maria Volonté. Merito a lui e a Milani, che ha diretto e sviluppato una storia che é Cinema prima di ogni altra cosa e quindi realtà profonda.Mi ha sbalordito la potenza e la capacità del film di inchiodarti: La storia tragica e le pennellate di luce, al punto giusto, legate alla ricerca del "volar via" come senso della Bellezza. La fotografia di un tempo andato, la fine degli anni '70 e gli anni '80 con le grandi trasformazioni "intorno" e "dentro" la persona. Penso si possa dire: un capolavoro.

  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2008
  • Distribuzione: RAI Cinema
  • Durata: 104 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); trailers; foto
  • Kim Rossi Stuart Cover

    È un attore e regista italiano. Ha recitato in numerosi film, tra cui i più noti sono “Al di là delle nuvole”, “Pinocchio”, “Le chiavi di casa”, “Romanzo criminale”, “Piano, solo”, “Questione di cuore”, “Vallanzasca - Gli angeli del male” e “Anni felici”. Nel 2005 esordisce alla regia con il film “Anche libero va bene”, di cui è anche sceneggiatore e interprete. Nel corso della sua carriera ha vinto un David di Donatello, tre Nastri d’argento, due Globi d’oro, tre Ciak d’oro e tre Premi Flaiano. Nel 2019 esce il suo libro Le guarigioni per La Nave di Teseo. Approfondisci
  • Jasmine Trinca Cover

    "Attrice italiana. Studia archeologia e storia dell’arte. Pur non avendo frequentato scuole di recitazione, riesce a dar vita a personaggi intensi e convincenti già dal suo esordio sul grande schermo nel ruolo di Irene, la ragazza la cui vita viene stravolta – come quella dei genitori – dall’improvvisa morte del fratello in La stanza del figlio (2001) di N. Moretti. Nel successivo La meglio gioventù (2003) di M.T. Giordana affronta, con il personaggio di Giorgia, la rappresentazione della malattia mentale in maniera non stereotipata, lavorando sulla gestualità e insistendo sulla ripetizione di movimenti e parole. Nelle interpretazioni successive affina il carattere della ragazza acqua e sapone: fa perdere la testa a S. Muccino nel primo episodio (L’innamoramento) di Manuale d’amore (2005)... Approfondisci
  • Paola Cortellesi Cover

    Attrice, imitatrice, doppiatrice e cantante italiana. Esordisce giovanissima in tv, dove raggiunge il successo sotto la guida della Gialappa’s Band e si afferma definitivamente sul piccolo schermo ottenendo la co-conduzione del Festival di Sanremo. Nel 2001 arriva al cinema con il film di G.?Manfredonia Se fossi in te, cui seguono A cavallo della tigre (2002) di C. Mazzacurati, Il posto dell’anima (2003) di R. Milani, Passato prossimo (2003) di M.S. Tognazzi, Natale a casa Deejay (2004) di L. Bassano, Tu la conosci Claudia? (2004) di M. Venier, dove rivela spiccate doti di mimetismo e di simpatia e Piano, solo (2007) di R. Milani, nel ruolo drammatico della sorella del pianista jazz Luca Flores. Approfondisci
Note legali