Piccoli borghesi - Pierre Drieu La Rochelle,Alfredo Cattabiani - ebook

Piccoli borghesi

Pierre Drieu La Rochelle

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Alfredo Cattabiani
Editore: Edizioni Theoria
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 928,69 KB
Pagine della versione a stampa: 408 p.
  • EAN: 9788854980594

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con Piccoli borghesi, scritto nel 1934, Drieu La Rochelle ricostruisce la storia della sua famiglia conformista, affettuosamente opprimente, sinceramente egoista e tipicamente borghese. Nella figura di Camille Le Pesnel, ritroviamo il padre di Drieu. Quest’uomo viene a Parigi dalla Normandia, fa un matrimonio di interesse e si mette negli affari; ma sebbene la fortuna in apparenza gli sorrida, tutto attorno a lui si trasforma in catastrofe. La sua vita è una ricerca di alibi che giustifichino la sua inettitudine, una costante menzogna che avvelena la moglie Agnèse e i figli Yves e Geneviève. La critica francese riconosce in Piccoli borghesi il romanzo più coerente e intenso di Drieu La Rochelle: la sua opera migliore.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giampiero Cinque

    27/09/2017 11:54:51

    Il titolo originale - che si potrebbe tradurre approssimativamente con "Borghesia fantasticante" - descrive meglio di quello italiano il carattere di alcuni personaggi (del protagonista, soprattutto) imprigionati nel sogno e perciò inetti all'azione. Non trovo che sia, come dice l'editore, uno dei romanzi migliori di Drieu La Rochelle né che rappresenti anche il difficile rapporto dello stesso Drieu bambino con il padre. I rapporti tra l'alter-ego romanzesco dell'autore e il padre sono infatti troppo poco approfonditi perché si possa comprendere davvero come essi siano stati nella realtà. Insomma, Drieu La Rochelle non è sicuramente Kafka. Quanto al fatto che il romanzo possa essere accolto come un'opera narrativa di rilievo ho forti dubbi. I personaggi - tutti i personaggi - mi sono sembrati sconcertanti e a volte inverosimili nei loro repentini mutamenti di umore e di scelte e qualche volta si ha persino l'impressione che l'autore liquidi in due battute alcuni fatti decisivi, come se avesse fretta di giungere non si sa bene a quale punto.

  • Pierre Drieu La Rochelle Cover

    (Parigi 1893-1945) scrittore francese. Combattente durante la prima guerra mondiale, più volte ferito, fece parte di quella schiera di intellettuali sconvolti dall’eccidio bellico e tuttavia attratti dal fascino dell’azione. Formatosi su autori come Claudel e Barrès, lasciò in alcuni saggi (Misura della Francia, Mesure de la France, 1922; Il giovane europeo, Le jeune européen, 1927; Ginevra o Mosca, Genève ou Moscou, 1928) la traccia di una tormentata ideologia, ispirata a un acceso nazionalismo e alla riproposta, densa di ragioni polemiche, dei valori umanistici compromessi dal più recente corso della storia. D. la R. finì con l’approdare a posizioni apertamente reazionarie, con l’aderire al partito di Doriot e col farsi, durante la seconda guerra mondiale, paladino della collaborazione con... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali