Piccoli suicidi tra amici - Arto Paasilinna - copertina

Piccoli suicidi tra amici

Arto Paasilinna

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Iperborea
Edizione: 4
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 30 marzo 2015
Pagine: 264 p.
  • EAN: 9788870911398
Salvato in 403 liste dei desideri

€ 16,15

€ 17,00
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Piccoli suicidi tra amici

Arto Paasilinna

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Piccoli suicidi tra amici

Arto Paasilinna

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Piccoli suicidi tra amici

Arto Paasilinna

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 16,49 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ci sono momenti in cui i ripetuti insuccessi, un matrimonio a rotoli, lo stress, la solitudine sembrano davvero troppo per conservare la voglia di vivere: non è meglio farla finita e andarsene da questo mondo che pare sempre meno "un luogo adatto all'uomo"?

Seduto sui gradini di casa con una bottiglia di birra in mano, il direttore Onni Rellonen, imprenditore fallito, decide di dire basta a "quel suo vivacchiare privo di senso". Ma cosa succede se il fienile scelto per "il botto finale" è già occupato da un colonnello a riposo risoluto a mettere fine ai suoi giorni? Non ci saranno anche molti altri nelle stesse condizioni, con cui varrebbe la pena di spartire timori, rischi e spese, per un dignitoso suicidio collettivo? E così, caricati sulla Saetta della Morte, lussuoso pullman dotato dei più desiderabili comfort, trentatré selezionati aspiranti suicidi partono per un viaggio che li porterà da un capo all'altro dell'Europa alla ricerca del migliore strapiombo da cui lanciarsi nel vuoto. Sotto il comando del colonnello Kemppainen, frustrato da un'epoca "così profondamente pacifica", con l'assistenza di Rellonen e della fidata vicepreside Helena Puusaari, conturbante trentacinquenne dai capelli rossi con l'hobby di struggenti passeggiate nei cimiteri, la Libera Associazione Morituri Anonimi raccoglie i più disparati e folli personaggi, decisi, come il Vatanen dell'Anno della Lepre, a tagliare tutti i legami di un'esistenza che li ha delusi e maltrattati, per la libera avventura di un fatale Grand Tour, che diventerà presto il più gioioso manifesto della voglia di vivere. Dalle falesie di Capo Nord ai burroni del Furka, fino all'estrema punta dell'Algarve, tra spericolate avventure, amicizie, solidarietà e nuovi amori, la banda degli apprendisti suicidi sarà immancabilmente raggiunta dall'irriducibile nemico da cui ha tentato di fuggire: la vita. Perché "si può scherzare con la morte, ma con la vita no. Evviva!" Parola di Paasilinna.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,76
di 5
Totale 86
5
34
4
21
3
14
2
10
1
7
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cris

    10/01/2021 15:25:35

    Un humor differente, piacevole, semplice,dal sapore nordico.

  • User Icon

    man88ca

    24/12/2020 10:34:00

    Il mio primo libro di Paasilinna, sono rimasto folgorato da uno humor molto diverso da quello italiano ma che si fa leggere facilmente e che mi ha fatto consigliare e regalare questo libro a molti amici.

  • User Icon

    Anna Lisa

    19/09/2020 15:07:19

    Il romanzo è un esempio di ironia a nord; più che un sorriso leggero, il testo lascia con una certa malinconia. Sinceramente, mi aspettavo di meglio.

  • User Icon

    Aurora

    16/05/2020 09:02:32

    L'ho adorato sin dalle prime pagine. Sia per la storia, sia per come è scritto, ironico, sì, ma mi riferisco anche alla sensazione che ci sia una speciale connessione tra te e l'autore, come se alcuni commenti, alcune sfaccettature le possiate capire solo voi. Sostanzialmente si parla di un viaggio, quello dei protagonisti, che coincide con quello del lettore e dell'autore e che entrambi finiscono con una grande amicizia.

  • User Icon

    Nausifane

    12/05/2020 20:27:25

    Ironico e dissacrante, complesso e allo stesso tempo semplice.

  • User Icon

    Sere_camp

    16/04/2020 13:28:07

    Inizia così, nella notte di San Giovanni, un altro mirabolante viaggio vergato dalla penna di Paasilinna attraverso la magica Finlandia e non solo, questa volta attraverso mezza Europa. Ne fa da filo conduttore la morte, o meglio la rincorsa della morte attraverso un suicidio di massa che si trasformerà nella scoperta che "si può scherzare con la morte ma non con la vita!". Da un suicidio mancato o da una coincidenza fortuita, nasce l'amicizia di Rellonen e Kemppainen che fonderanno insieme ad altri simpatici personaggi la Saetta dei Morituri Anonimi. Considerando la statistica che annovera la Finlandia tra i paesi con più suicidi al mondo, Paasilinna scherza sulle debolezze dei suoi connazionali regalandoci come sempre una irreale realtà che ci fa sorridere di gusto.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    15/03/2020 13:09:03

    A volte può succedere che degli incontri casuali stravolgono la nostra vita. Il viaggio che ne consegue permette a tutti i protagonisti di conoscersi e di capire le loro vite.

  • User Icon

    Enrica

    12/03/2020 18:49:22

    Data la trama, che trovo molto accattivante, avevo grandi aspettative. Purtroppo però il libro non mi ha conquistata, l'ho trovato poco divertente, non abbastanza introspettivo, e con digressioni che mi sono ritrovata a saltare. Sono arrivata alla fine perché la speranza è l'ultima a morire, e ho sperato in un decollo improvviso, ahimè mai arrivato.

  • User Icon

    Stefano

    23/02/2020 08:01:49

    Senza infamia e senza lode. L'ho trovato ripetitivo in diversi passaggi rendendolo ad un certo punto noioso e scontato. Mi aspettavo un libro che, pur trattando in modo ironico un argomento delicato (certe scene mi hanno fatto letteralmente ridere), ti facesse riflettere ma alla fine non mi ha lasciato nulla dentro. Lettura discreta ma sconsigliata.

  • User Icon

    Roby

    28/10/2019 16:45:37

    Un viaggio, un gruppo di persone, un unico scopo: il suicidio. Un racconto tragicomico che fa riflettere su un problema molto diffuso nei paesi nordici. Grazie al suo black humor il libro è molto piacevole, fa ridere e riflettere allo stesso tempo. Solo alcuni passaggi del viaggio risultano un po' lenti perchè ripetitivi ma nel complesso un libro piacevole e non convenzionale.

  • User Icon

    Mattia

    22/09/2019 13:49:15

    Spiritoso, irriverente, Paasilinna! Una black comedy spassosa e che fa riflettere. Paasilinna si dimostra come sempre abilissimo a giocare con la tristezza e la cultura del nord Europa, in un viaggio incredibile di un gruppo di persone accomunate dallo stesso destino. Ma se il destino si potesse cambiare?

  • User Icon

    Fabiana

    19/09/2019 09:53:23

    Il tema del viaggio è ricorrente in Paasilinna come lo era stato in un'altra sua grande opera "L'anno della lepre". Ci si perde in questo viaggio tragicomico, Paasilinna è riuscito ad affrontare un tema difficile come il suicidio, dandoci spunti di riflessione e strappandoci qualche sorriso. Immenso.

  • User Icon

    n.d.

    11/09/2019 15:39:25

    Piacevolissima lettura. La letteratura nordica è molto interessante

  • User Icon

    Margherita Dini

    09/07/2019 11:31:22

    Questo libro mi ha proprio fatto ridere di cuore! Anche la traduzione mi è parsa ottima: i termini italiani, infatti, conservano ed esaltano la vis comica del romanzo. PICCOLI SUICIDI TRA AMICI fa sorridere e tuttavia non pecca di superficialità, anzi. Il fatto è che "si puó ridere della morte, ma non della vita"

  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    03/07/2019 13:36:21

    simpatico e divertente

  • User Icon

    Meddy

    22/06/2019 09:37:17

    Libro veramente bello e che si legge tutto d'un fiato, visto che la trama è molto avvincente. I paesaggi descritti da Paasilinna sono molto evocativi ed la sua sottilissima ironia , non può che divertire qualsiasi lettore in grado di apprezzarla

  • User Icon

    david

    13/06/2019 16:39:32

    umorismo nero dei migliori

  • User Icon

    Elisa

    03/06/2019 20:44:00

    Purtroppo le mie aspettative su questo libro sono rimaste tutte deluse. L'idea è carina, ma ho trovato un libro noioso, ripetitivo, con personaggi che rimangono distaccati e con cui non sono riuscita a creare il legame che un libro che tratta, seppur in tono ironico, di un tema come il suicidio mi aspetto che crei. Mi sono ritrovata a saltare più parti pur di arrivare alla fine, non volendolo abbandonare trattandosi di un libro corto. Ma è stata davvero dura!

  • User Icon

    Alewoolf

    01/06/2019 10:57:24

    Questo libro è sorprendente, davvero. Riesce a far sorridere anche nei momenti più drammatici e non si limita nell'ironia neanche quando (s)parla della sua amata Finlandia e delle sue strane abitudini. Quando non si è soli, anche il dolore diventa sopportabile e la vita riprende a scorrere con piacere.

  • User Icon

    Elvira Valzania

    19/05/2019 20:16:57

    Un libro ironico per parlare di un fatto tragico come il suicidio. Eppure, con leggerezza Paasilinna dà anche una ricetta per riuscire a far fronte a una vita tragica e spesso troppo dura per andare avanti: stare in compagnia, aiutarsi vicendevolmente, ascoltarsi e condividere emozioni, magari condendo tutto con un bel viaggio attraverso l'Europa a bordo di un pullman extralusso. E chissà che qualcuno non cambi idea strada facendo...

Vedi tutte le 86 recensioni cliente

"Il più formidabile nemico dei finlandesi è la malinconia, l'introversione, una sconfinata apatia". Con questo incipit Arto Paasilina apre il suo nuovo romanzo che vede due uomini, il direttore di un'azienda fallita e un colonnello a riposo, incontrarsi in un fienile nella più assurda delle situazioni, ovvero nel tentativo (di entrambi) di suicidarsi. Depressi, falliti e sconsolati, i due convengono che per quel giorno non c'era più gusto a farla finita e parlando animatamente si recano a casa di Onni Rellonen, l'imprenditore, fanno una sauna, sorseggiano cognac, passano al "tu". Dall'incontro fortuito nasce un legame che li porta all'idea di fondare un'associazione della categoria "aspiranti suicidi": pubblicano un annuncio sul giornale e ricevono seicento risposte tra cui lettere di casi pietosi, ciocche di capelli strappati, manoscritti di alcolisti, persone sole o drogate. Dopo aver organizzato per quell'insolita compagnia una bella cena al ristorante e un "seminario di suicidologia", i due decidono di condividere con una trentina di compagni di strada un viaggio alla ricerca di un dignitoso suicidio collettivo. E così, caricati sulla "Saetta della morte", lussuoso pullman dotato dei più desiderabili comfort, i trentatrè selezionati aspiranti suicidi partono per un tour che li porterà da un capo all'altro dell'Europa alla ricerca del migliore strapiombo da cui lanciarsi nel vuoto.
Tra i compagni di strada ci sono un tipo spiritoso che tiene alto il morale del gruppo e un vecchio lappone, allevatore di renne, simpatico e astuto. Le loro disavventure avranno un esito insperato. Dalle scogliere di Capo Nord al Portogallo, attraverso mille imprevisti e peripezie, con un autista che spesso si ubriaca e le soste a mangiare salsicce con purè di patate, il gruppo bislacco è trascinato in una corsa vertiginosa ed esilarante, un grand tour del macabro che è anche l'occasione per una riflessione feroce di Paasilinna sul tema del suicidio, molto sentito in Finlandia.
Piccoli suicidi tra amici, ultima delle storie nordiche del grande scrittore finlandese che ancora una volta sa fare sorridere e commuovere insieme con la sua geniale, umana e particolare ironia, non deluderà i lettori vecchi e nuovi, finlandesi e non, che lo seguono come un vero autore-culto ad ogni sua nuova fatica letteraria.

  • Arto Paasilinna Cover

    Scrittore finlandese, con un passato da giornalista, poeta e guardiaboschi; autore-culto in Finlandia, dove ogni suo libro ha superato sempre le 100.000 copie: uno dei pochi scrittori finlandesi che ha vissuto unicamente della sua penna. Molto amato all’estero per il suo humour travolgente, quella capacità tutta finlandese di raccontare ridendo anche le storie più tragiche, ha pubblicato più di trenta romanzi, oltre a pièces teatrali e sceneggiature. Nel 1994 gli è stato conferito in Italia il Premio Acerbi per L’anno della lepre, romanzo dal quale sono stati prodotti due film.Ha vissuto - alternando - in Lapponia e a Helsinki, ma con sempre più frequenti tappe nei paesi più assolati del Sud, spesso anche in Italia.Parte della sua... Approfondisci
Note legali