Il piccolo regno. Una storia d'estate

Wu Ming 4

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 17 marzo 2016
Pagine: 231 p., Rilegato
  • EAN: 9788845281129
Salvato in 46 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il piccolo regno. Una storia d'estate

Wu Ming 4

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il piccolo regno. Una storia d'estate

Wu Ming 4

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il piccolo regno. Una storia d'estate

Wu Ming 4

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 12,61 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Inghilterra, anni Trenta. Un'altra estate in campagna, un altro tempo lungo e libero per i tre fratelli Julius, Ariadne, Fedro, e per il cugino, voce narrante di una storia che parla dell'Età d'Oro e della sua fine. È il tempo delle conversazioni con gli animali, delle zuffe coi ragazzi del villaggio, della casa-albero coi suoi tesori, dell'amicizia con l'eroe di guerra Ned, raro esemplare di adulto che sa parlare ai ragazzi. Poi un giorno un'antica tomba viene violata e un fantasma torna ad affliggere i sogni e la veglia del quartetto. Lo spettro ha una vendetta da compiere e lo fa rubando ai ragazzi la loro infanzia, com'è inevitabile. Due gemelli troppo biondi, una tragedia ingiusta, le bugie e i misteri dei grandi sono gli elementi di una stagione decisiva in cui la Gente Bassa scoprirà tutto in una volta il male di vivere. Wu Ming 4 racconta l'estate in cui tutto cambia tenendo il passo delle storie inglesi di cui si nutre da sempre la sua scrittura: ne viene una storia tesa e lucida, essenziale e selvatica come un fiume, un albero, un animale del bosco.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,75
di 5
Totale 4
5
1
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    al. n.

    03/02/2019 09:07:06

    Coinvolgente, ma con impressione che manchi qualcosa

  • User Icon

    Alessandra

    23/09/2017 07:17:34

    Un piccolo grande libro per ragazzi, ma non solo... La scrittura è piacevole e appassionante, grazie ad un intreccio che permette al lettore di immedesimarsi e di tornare indietro nel tempo ad un'estate non facilmente dimenticabile. Un ottimo libro per far apprezzare ai ragazzi la piacevolezza della lettura...

  • User Icon

    paola

    25/04/2016 00:47:13

    Lettura molto piacevole e rilassante che regala anche un bel finale struggente.

  • User Icon

    Marta

    29/03/2016 22:38:46

    Una grande avventura per tutti. Il Piccolo Regno è prima di tutto un racconto memorabile, capace di solleticare e arricchire il piacere di letture adolescenziali della Gente Alta con un quadro storico perfettamente delineato (già esplorato nel bellissimo e dimenticato Stella del Mattino), e di condurre per mano i rappresentanti odierni della Gente Bassa nel passaggio all'età adulta, incatenando gli uni e gli altri in una lettura a perdifiato. Wu Ming 4 scrive però innanzitutto per la Gente Bassa, con la fiduciosa pretesa che questa capisca (e agisca) alla pari (o meglio) della Gente Alta. I piccoli protagonisti del Piccolo Regno crescono proprio quando - dolorosamente - scelgono l'autonomia dalle raccomandazioni degli adulti: l'invito rivolto a quest'ultimi è di non sottrarre iper-protettivamente i bambini a tale dolore, ma di affiancarli e aver fiducia nella loro autonomia.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

Un’estate lontana, lo spazio libero della campagna, una banda di ragazzini in vacanza. Un’estate che assomiglia a tutte le altre, finché nell’eternità sospesa dei giorni fa irruzione la paura e l’avventura si carica di fantasmi e minacce. Il Piccolo Regno è innanzi tutto un racconto sulla fine dell’infanzia, su quel cruciale momento di passaggio in cui i mostri immaginari trovano una traumatica conferma nel male che si annida nelle pieghe della vita di tutti i giorni, nelle bugie degli adulti, nella consapevolezza della morte (…).

Questo tipo di racconto, che gli anglosassoni chiamano coming-of age story è un modello narrativo solidamente radicato nell’immaginario contemporaneo, ma trova le sue origini nella letteratura inglese della seconda metà dell’Ottocento. È a queste origini che guarda qui Wu Ming 4, (…) Il vento fra i salici, Peter Pan, Il giardino segreto. Nei Ringraziamenti l’autore li evoca tutti, insieme a Giro di Vite, all’universo di Tolkien e al recente Libro dei bambini, di Antonia Byatt (…). Il riconoscimento di questa fitta rete di riferimenti non è tuttavia un requisito indispensabile alla lettura del Piccolo Regno. Non a caso, il suo autore paga pegno anche a Stephen King, che è stato il veicolo essenziale della coming-of age story entro la cultura pop anche grazie a Stand by me, celebre adattamento cinematografico di una altrettanto celebre novella.

Il Piccolo Regno offre dunque l’universo ormai istintivamente familiare dell’avventura di passaggio, elaborato attraverso una scrittura raffinata ma limpida e perfettamente godibile. Rispetto al resto della produzione del collettivo Wu Ming, anche la presenza della grande storia, che si affaccia nel racconto attraverso lo sguardo obliquo dell’eroe bambino, è qui un aspetto relativamente marginale. La vicenda si svolge nell’Inghilterra degli anni ‘30, ma il “piccolo regno” dell’avventura iniziatica è assai più vasto e coincide con il luogo dell’infanzia che ciascuno di noi possiede nel cuore e nella memoria. (…) Il romanzo parla sia ai grandi che ai più piccoli. Nonostante la complessità del racconto infatti, la voce dell’eroe adulto conduce la narrazione attraverso il punto di vista dell’eroe ragazzino, limitato al tempo dell’avventura. Tutti gli aspetti fantastici del racconto possono essere accettati come tali e, allo stesso tempo, intesi come metafore e proiezioni mentali. Forse allora, il punto di convergenza dove la lettura degli adulti incontra quella dei ragazzi è proprio lì, sull’orlo del disincanto, dove il cuore di tenebra può essere osservato e compreso attraverso lo sguardo di chi non ha ancora smesso del tutto di avere paura dei mostri.

Recensione di Paola Carmagnani

Note legali