Categorie
Traduttore: R. Alessi
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
Pagine: 278 p.
  • EAN: 9788804500889
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,50

€ 10,00

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    rockhound

    28/11/2011 18.44.07

    Un libro meraviglioso. Uno di quelli che, se non sei certo di aver letto una frase con la dovuta attenzione, la rileggi per paura di esserti perso qualcosa che rimpiangeresti. Resta un mistero come questo gioiellino e altri capolavori di Bradbury ormai siano di così difficile reperibilità...

  • User Icon

    alessandro

    08/11/2011 10.10.49

    Concordo con chi definisce questo libro un capolavoro. Ha fatto da fil-rouge alla mia tesi di laurea sul cinema horror e il carnevale: è uno dei miei libri "fratelli".

  • User Icon

    Mario69

    09/06/2009 13.50.22

    Dopo aver letto Fahrenheit 451, bello ma niente di eccezionale a mio parere, mi sono avvicinato a questo libro senza grosse aspettative. E invece, ecco una piacevole sorpresa. Molto bello, ci sono dei passi in cui la prosa è talmente bella da sfiorare la poesia. Bradbury ha un modo di scrivere magistrale, anche se talvolta risulta un po' difficile. La storia è veramente intrigante, piena di colpi di scena, ma a fare la differenza è l'atmosfera che lo scrittore ha saputo creare e che permea tutto il romanzo, rendendolo quasi fatato.

  • User Icon

    vincenzo

    31/08/2005 19.53.07

    l'incubo irreale vinto dai comuni sentimenti umani. Inarrivabile!

  • User Icon

    Alessio

    13/01/2005 17.50.27

    Grandioso è la sola parola che può commentare un'opera simile. Dove un Bradbury in magnifica forma fa sfoggio di uno stile poetico e visionario creando un atmosfera magica ed avvolgente. L'unica difficoltà per il lettore è cogliere a pieno il simbolismo che si manifesta in innumerevoli parti del libro, ma ben vengano queste difficoltà se il risultato è di trovarsi di fronte un grandissimo libro.

  • User Icon

    Vincenzo

    04/11/2004 17.45.30

    La scrittura di Bradbury non è "di genere". E in questo originale romanzo, un classico del gotico novecentesco, dove si respira un'atmosfera magica e nostalgica di cose perdute, la ricchezza e l'impeto dello stile escono dai dettami che il genere, forse non a torto, impone.

  • User Icon

    Alice e Valetina

    28/10/2004 21.22.24

    Letto ogni mattina,sul treno,prima di andare a scuola.Ogni mattina per non più di dieci minuti.Forse anche per questa sua caratteristica di essere stato preso da noi in "piccole dosi" ce lo rende tanto caro.Un libro bello,strano e magico.Da leggere.

  • User Icon

    Well

    08/05/2004 19.47.58

    Un capolavoro. Altrettanto bello ma difficile dsa reperire il film tratto da questo capolavoro: qualcosa di sinistro sta per accadere!!! Vi consiglio entrambi.

  • User Icon

    ivano triggiani

    13/03/2004 14.58.40

    Triste, malinconico, dolce ed etereo... forse i toni eccessivamente criptici ne penalizzano la scorrevolezza, ma il genio inventivo di Bradbury ha creato qui un vero e proprio mondo da cui moltissimi hanno dichiaratamente attinto. Uno dei perni stilistici e narrativi di un grande scrittore.

  • User Icon

    Andrea Rustichelli

    02/02/2004 14.51.10

    Un capolavoro! Uno dei pochi libri che ho riletto più di una volta per riassaporare quelle atmosfere noir, decadenti e magiche che lo caratterizzano. Un tema delicato come quello del rapporto tra adulti e bambini affrontato con intelligenza e ricco di immagini simboliche che il lettore difficilmente dimenticherà.

  • User Icon

    Alberto Marazzini

    04/02/2003 16.10.36

    Atmosfere fosche per un libro tra le cui pagine spira una brezza gelida. I colori della sagra di paese, il profumo dolciastro dello zucchero filato, il vociare dei fanciulli raccolti a tempo di musica intorno a una giostra che gira. La scrittura di Bradbury è densa, ipotattica, cerulea, si apre alla luce del sole per richiudersi nei toni cupi di un temporale d'autunno.

  • User Icon

    ManZ

    24/10/2002 16.27.58

    Bello! Le paure dei bambini e la loro solitudine e distacco dal resto del mondo, l'alternarsi di scene che danno prima un incredibile senso di liberta' e poi di claustrofobia, di sole e di notte, di reale e fantastico creano un'atmosfera coinvolgente e a tratti poetica. Come ogni libro di Bradbury, in poco viene detto molto se si legge tra le righe e si vede il nascosto. Da leggere nelle fresche serate d'autunno.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione