La posizione storica di Giacomo Leopardi

Bruno Biral

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1974
Pagine: XIII-266 p.
  • EAN: 9788806378875
Usato su Libraccio.it - € 9,48

€ 9,48

€ 17,56

9 punti Premium

€ 14,93

€ 17,56

Risparmi € 2,63 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Nell'Italia della Restaurazione ci fu un uomo solitario che nell'interpretare il reale rifiutò ogni mediazione e compromesso. Alla sua poesia nutrita di pensiero consegnò le conclusioni piú tragiche, rompendo con tutta la tradizione. Il presente volume vuol dimostrare che la visione leopardiana del mondo testimonia energicamente che una crisi decisiva e irreversibile ha investito la società europea e la cultura umanistico-cristiana. L'uomo moderno, ormai in possesso di una lucida e corrosiva consapevolezza, è messo di fronte al crollo catastrofico di idee millenarie. Destituite le vecchie mitologie e le metafisiche che avevano sanato e nobilitato le contraddizioni del reale, il mondo e l'uomo si scontrano come termini antagonistici. Nessun rapporto è più possibile se non quello di un implacabile rifiuto. All'uomo Leopardi richiede una coscienza sempre vigile e la dura volontà di resistere al male e ad ogni illusoria consolazione. Per questo il romanticismo ha trovato in lui la voce più dissonante col tempo storico, ma anche la piú duratura.