Recensioni Post coitum. Satire di un tardo impero

  • User Icon
    21/10/2011 12:20:04

    Marco Dambrosio in arte Makkox e il sottoscritto a.k.a. .mau. una cosa in comune ce l'abbiamo: collaboriamo entrambi (gratuitamente) al <i>Post</i>, io parlando di matematica e lui facendo vignette di satira politica. Inutile aggiungere che le somiglianze si fermano qua, e che lui è molto più bravo di me. Insomma, quando ho saputo che stava per essere pubblicata questa raccolta delle sue migliori vignette fino a ferragosto 2011 ho tirato fuori il codice PayPal e mi sono comprato la mia copia che mi è stata rego;armente spedita. La satira è una brutta bestia, e anche difficile da definire come Makkox stesso spiega nella sua introduzione (c'è anche una prefazione di Luca Sofri e un'introduzione di Luca Bizzarri): ed è normale che non si apprezzino tutte le battute. Ma la percentuale di pollice recto per Makkkox è troppo alta, e rovina tutte le medie di gradimento. Ah, una cosa che magari non è chiara: non è affatto detto che si debba ridere a una battuta satirica. Essa può ottenere l'effetto voluto anche se è un pugno nello stomaco, e a volte capita anche quello. Ultima cosa: nel margine laterale del libro, ciascuna vignetta è commentata da Makkox. La didascalia era necessaria perché a volte ci si è dimenticati del fatto di cronaca che aveva ispirato la vignetta: ma come bonus le didascalie sono spesso altre battutacce al vetriolo...

    Leggi di più Riduci