-15%
Prima lezione sulla letteratura - Piero Boitani - copertina

Prima lezione sulla letteratura

Piero Boitani

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Laterza
Edizione: 2
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 1 febbraio 2007
Pagine: XVII-188 p., Brossura
  • EAN: 9788842075370
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Prima lezione sulla letteratura

Piero Boitani

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Prima lezione sulla letteratura

Piero Boitani

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Prima lezione sulla letteratura

Piero Boitani

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Non importa quanto la vita vi sia rimossa, imitata, distorta, presa in giro, esagerata. Se l'opera letteraria non dice qualcosa ai viventi è muta". Piero Boitani introduce il lettore alla grande letteratura in un viaggio di conoscenza ricco di suggestioni, come un cammino attraverso il vivere.
Nell'introduzione, Boitani è perentorio: "Se l'opera letteraria non dice qualcosa ai viventi, è definitivamente muta". Un esordio integralmente umanistico, questo, che, in quanto tale, un George Steiner sottoscriverebbe volentieri, al tempo stesso elogiando le strategie argomentative su cui l'autore basa il suo discorso, animato dalla stessa passione, controllata ma percepibile, di cui vivono i suoi Linguaggi e silenzio o Le Antigoni o Vere presenze. Per il resto, a chi legge vengono in mente le Lezioni americane di Calvino e le Lezioni di letteratura di Nabokov: anche in Boitani, infatti, il dichiarato intento didattico poggia su un continuo dialogo con i testi, tutti attinti dal canone alto e tutti riletti con un'acutezza che va ben oltre la dichiarata modestia dei fini. Con una peculiarità: alle sue analisi fa, per così dire, da basso continuo una concezione religiosa della vita (se non proprio cristiana in senso stretto), sostenuta da costanti riferimenti alla Bibbia, che anima diverse pagine e quasi tutte le sezioni dedicate a Shakespeare. Potrebbero agevolmente nascerne forzature, ma l'autore non dimentica l'ammonimento di Adorno, per il quale "ogni interpretazione è lecita, purché sia coerente con le proprie premesse e con il testo", legando ogni argomentazione, anche la più ardita, alla tessitura verbale delle opere.
Il volume è diviso in quattro sezioni definite da verbi all'infinito: Morire, Stupire: essere e creare, Compatire, Rinascere, nei quali fanno nido questioni ontologiche (quindi, anche religiose) fondamentali, che la letteratura ha discusso fin dalle sue origini, trasformando in bellezza il suo stesso interrogarsi. Diceva il Lukács di L'anima e le forme, che "in fin dei conti ciò di cui tratta la letteratura è l'anima dell'uomo e il suo destino" e il saggio di Boitani lo dimostra con una copiosa messe di testimonianze. Nel primo capitolo, infatti, le citazioni da Omero, Dante, Chaucer, Melville, Tolstoj, Hemingway, Melville (per quanto riguarda i primi due, Boitani si rimette Sulle orme di Ulisse, come recita il suo saggio appena riproposto dal Mulino), danno forma a una sorta di macrotesto a sé stante, in cui il tema della morte viene sovrapposto a quello della vecchiaia e, in alcuni felicissimi frangenti (penso alla lettura del Racconto dell'indulgenziere di Chaucer), all'impossibile dialogo fra giovani e vecchi. Lo stesso avviene nelle rimanenti sezioni: lo stupore, da cui Platone faceva nascere la filosofia e Aristotele (con le sue riflessioni sul mito) la letteratura, diviene – legandosi al tema del viaggio – possente e spesso dolorosa cosmogonia nell'Iliade, nella Commedia, in Leopardi, nelle pagine che l'Ulisse joyciano dedica al viaggio mentale di Leopold Bloom. Alla conoscenza raggiunta per mezzo del dolore condiviso Boitani dedica, intrecciandovi il tema anch'esso fecondo dell'agnizione, gli ultimi due capitoli: muovendo dal dialogo fra Elettra e Oreste nella tragedia di Sofocle, ci accompagna ancora una volta nelle opere di Omero, del Dante del Purgatorio (molto fini, le riflessioni sulla figura di Forese Donati) e, soprattutto, di Shakespeare, al quale è dedicata l'intera, suggestiva ultima sezione.
  Stefano Manferlotti
| Vedi di più >
Note legali