Il principe abusivo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2012
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 4,99 €)

La principessa Letizia vive nello splendido castello di un piccolo principato con suo padre il Re, e il ciambellano Anastasio. La giovane è triste e frustrata: i rotocalchi non si occupano di lei e i sudditi la ignorano. Il Re, ordina al Ciambellano di preparare un piano affinché Letizia faccia di nuovo sognare il suo popolo. L'imbroglio è presto fatto: fingere di innamorarsi di un povero, Antonio De Biase, napoletano disoccupato e maestro nell'arte dello scrocco, creare lo scandalo e far parlare tutti i rotocalchi. Il piano viene attuato: Letizia e Antonio si scontrano "fortuitamente" e lo squattrinato viene ammesso a varcare la soglia del castello. Per accedere ai "piani alti" dovrà seguire gli insegnamenti di etichetta e galateo imposti dal rigido Anastasio. La noiosa vita di corte viene ravvivata dall'inatteso arrivo degli amici di Antonio: Pino e Ivan e la cugina Jessica. Sarà proprio Jessica a portare un po' di scompiglio nel piccolo principato: il Ciambellano uomo serioso e tutto d'un pezzo si ritrova improvvisamente infatuato dalla solarità e semplicità della bella fruttivendola. Ma per conquistarla dovrà calarsi nei panni popolari e per nulla nobili della bella Jessica Quagliarulo, e tentare di rubarle il cuore. Contro ogni rigido protocollo, sarà il povero Antonio a dare una grande mano al ciambellano, arrivando pian piano a un rapporto di profonda amicizia e stima che annulla totalmente le differenze tra il ricco e il povero.
3,11
di 5
Totale 9
5
4
4
0
3
1
2
1
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    fannygilmore

    12/05/2020 18:47:17

    Uno dei miei film preferiti in assoluto. Una commedia esilarante, ricca di risate, davvero ottimo.

  • User Icon

    Bibliofila

    29/02/2020 20:26:10

    Trama scontata, film pieno di stereotipi e battute già sentite. Non si perde niente a non guardarlo.

  • User Icon

    Mary14

    20/04/2019 20:45:53

    Non so se Siani sia un bravo comico, ma sicuramente non riesce da solo a sollevare una trama piatta, scontata e piena di luoghi comuni banali...

  • User Icon

    Angela

    11/04/2019 12:30:55

    Film spassoso! Una favola legata alla realtà. Divertente da vedere.

  • User Icon

    Luca

    11/03/2019 12:31:58

    Storia abusata, sa di già visto dopo dieci minuti. Alcune battute sono simpatiche, altre davvero pessime. Qualche risata la strappa ma è davvero povera cosa. Siani è simpatico nella parte del napolatano scroccone, nella seconda parte il film è di una piattezza imbarazzante. Sconsigliato.

  • User Icon

    Sara

    07/03/2019 01:01:41

    Il principe abusivo di Alessandro Siani è un film che mette di buon umore dall'inizio alla fine. con battute e situazioni veramente divertenti e comiche. Lo consiglio veramente tanto.

  • User Icon

    furetto60

    05/01/2017 12:31:13

    Uno dei peggiori film visti negli ultimi vent'anni, sciatto, presuntuoso, stanco di battute fiacche tanto prevedibili quanto plurisfruttate. Purtroppo un maelstrom che coinvolge persino De Sica.

  • User Icon

    Ramona

    09/12/2013 16:15:23

    è un film stupendo :) molto romantico e divertente .. adatto alla famiglia perchè non ci sono assolutamente scene volgari o linguaggio scurrile .. io lo consiglio a tutti .. l' ho comprato in blueray e non me ne pento affatto l'avro visto già 10 volte .. compratelo e buona visione

  • User Icon

    Fabio De Rosa

    14/11/2013 07:26:07

    Un film tremendo, con trama incoerente. Dovrebbe essere una commedia, ma non si ride. Il film e' basato sullo stereotipo del "napoletano ignorante" (Siani) alla ennesima potenza, che improvvisamente (e non si capisce come e perche', probabilmente per amore...) si trasforma in un cavaliere letterato senza macchia e senza paura. Peccato vedere Christian De Sica in questa pellicola sconclusionata, con regia che mai si preoccupa di dare un senso ad una storia banale. Se il nuovo cinema italiano e' questo...

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 97 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale: scene tagliate; errori; foto; trailers
  • Alessandro Siani Cover

    È attore comico, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico. Ha sbancato i botteghini con Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord, Il principe abusivo, Si accettano miracoli, per il quale si è classificato al primo posto nella Power List 2015 del cinema italiano, e Mister Felicità. Ha collezionato sette Biglietti d’Oro, riconoscimento assegnato ogni anno ai film con maggior numero di spettatori. Riempie i teatri italiani con i suoi show. I suoi libri sono diventati bestseller. Con Mondadori ha pubblicato Non si direbbe che sei napoletano (2011), L’Italia abusiva (2013), Troppo napoletano (2015) e Napolitudine, dialoghi sulla vita, la felicità e la smania 'e turnà (2019). Approfondisci
  • Alessandro Siani Cover

    È attore comico, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico. Ha sbancato i botteghini con Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord, Il principe abusivo, Si accettano miracoli, per il quale si è classificato al primo posto nella Power List 2015 del cinema italiano, e Mister Felicità. Ha collezionato sette Biglietti d’Oro, riconoscimento assegnato ogni anno ai film con maggior numero di spettatori. Riempie i teatri italiani con i suoi show. I suoi libri sono diventati bestseller. Con Mondadori ha pubblicato Non si direbbe che sei napoletano (2011), L’Italia abusiva (2013), Troppo napoletano (2015) e Napolitudine, dialoghi sulla vita, la felicità e la smania 'e turnà (2019). Approfondisci
  • Christian De Sica Cover

    Christan De Sica nasce a Roma il 5 gennaio 1951, figlio di Vittorio e Maria Mercader. E’ sposato con Silvia Verdone, sorella del noto Carlo e figlia dello storico del cinema Mario, dalla quale ha avuto due figli: Brando e Maria Rosa. Dopo la maturità classica si iscrive alla facoltà di lettere dell’università La Sapienza dove sostiene sette esami prima di scegliere la carriera artistica. Il suo esordio nel cinema è nel 1968; una partecipazione nella produzione francese “Pauline 1880” di Jean Louis Bertuccelli. Prima di seguire le orme paterne non rinuncia alla sua prima grande passione: la musica, e nel 1973 partecipa al Festival di Sanremo. Nei primi anni 70 Christian inizia a recitare per registi importanti come Roberto Rossellini in "Vita... Approfondisci
Note legali