Categorie

Arto Paasilinna

Traduttore: F. Felici
Editore: Iperborea
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2014
Pagine: 224 p.
  • EAN: 9788870915365
Disponibile anche in altri formati:

Arto Paasilinna è uno scrittore unico nel suo genere per diverse ragioni. Non è semplicemente il suo modo di creare situazioni assurdamente grottesche, non è neanche la scelta dei suoi personaggi, tassativamente sopra le righe e dotati di un'innocenza disarmante, e neanche le ambientazioni nordiche, in paesi sconosciuti di poche anime da qualche parte della Finlandia: la magia nella scrittura di Paasilinna sta in un umorismo spontaneo, quasi inconsapevole, un tocco ironico che si traduce in una lunga serie di romanzi pubblicati in tutto il mondo. In Italia sono tredici i suoi grandi successi, tutti nel catalogo della casa editrice milanese Iperborea: da L'anno della lepre a Piccoli suicidi tra amici fino alla Fattoria dei malfattori.
Un filo comune lega tutti i suoi romanzi: i temi etici, l'attenzione per l'ecologia, il rispetto per la natura e un certo tipo di arcaica "religione dei boschi", uno strano disegno cosmico che a volte fa muovere i suoi personaggi come folletti impazziti. In questo caso il protagonista della storia è nientemeno che un Angelo custode, o aspirante tale. Sulo Auvinen, un ottantaduenne professore di religione, dopo una vita morigerata e del tutto priva di scossoni, assurge alle alte sfere celesti e viene subito iniziato alla vita dell'Angelo custode. E' San Pietro in persona a tenere, presso la grande cattedrale di Kerimaki, il corso di formazione per angeli, un training rapidissimo e forse un po' sommario, visto che Sulo Auvinen dimostra da subito la sua scarsa propensione ad aiutare gli altri senza creare disastri. Ciò non gli impedisce di ricevere, a fine corso, un bel paio di ali e di venire spedito a Helsinki per la sua prima missione: dovrà prendersi cura del giovane Aaro Korhonen. Una missione apparentemente semplice, Aaro è un quarantenne scapolo, con una buona carriera di imprenditore alle spalle, ed ha appena rilevato una piccola libreria antiquaria proprio al centro della città. Ad aiutarlo nella sua nuova attività la giovane Viivi Ruokonen, addetta alla caffetteria. Un caso tutto sommato semplice per Sulo Auvinen che dovrà limitarsi a infondere pace e serenità al suo protetto, interferendo il meno possibile nella sua vita.
Invece... più che un Angelo custode, il maldestro Sulo sembra un uccello del malaugurio. Ogni suo intervento, per altro inutile e intempestivo, è portatore di grandi sciagure: incidenti stradali, commozioni celebrali plurime, persino qualche giorno di carcere. Da quando Sulo Auvinen vigila sulla sua vita, ad Aaro è successo di tutto. Certo, il povero vecchio Angelo agisce sempre mosso dalle migliori intenzioni, ma fino a che punto dovrà spingersi per capire che forse, a volte, è meglio stare a bighellonare in cielo che occuparsi delle bizzarre vicende della terra?

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    susanna bottini

    09/11/2015 09.00.51

    Un Paasilinna in forma ci regala questo divertente romanzo, ricco di humour (anche black, a volte...) e con una narrazione di buon ritmo. Lo consiglio.

  • User Icon

    Finlandia

    25/02/2015 22.30.21

    A parte che credo nella sua esistenza e sono certa che ognuno abbia il proprio sempre al fianco, visto il consiglio in qualche gruppo di lettura, ho iniziato il simpatico romanzo dal titolo Professione angelo custode (Iperborea) di Arto Paasilinna. Mi stava piacendo e ne capivo l'ironia: nordica, ma non all'inglese, direi conformabile alla nostra, però purtroppo si è verificato un fatto antipatico. Continuavo a confondermi con i nomi finlandesi e a perdermi in quella geografia. Insomma, dopo un bel po' di avanti e indietro fra le pagine, l'ho lasciato. Però se voi non avete questi problemi, e magari neanche la necessità di caratteri un po' più grandi, per circa un terzo ve lo consiglio (sul prosieguo non posso pronunciarmi).

  • User Icon

    gianni

    02/01/2015 09.24.53

    un libro all'altezza degli altri d Paasilinna che si legge con una buona dose di divertimento ed ironia.

  • User Icon

    Andrea

    01/01/2015 14.55.49

    Piacevole lettura anche se non al livello del miglior Paasilinna. La trama è intrigante e originale,ma nel complesso non decolla. Comunque consigliato

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione