Categorie
Traduttore: A. De Vizzi
Editore: Corbaccio
Collana: New age
Anno edizione: 2014
Pagine: 270 p., Brossura
  • EAN: 9788863808247

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Astrologia ed esoterismo - Meditazione e focalizzazione

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,04

€ 12,66

€ 14,90

Risparmi € 2,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    manuela

    26/01/2017 13.35.07

    LEtteralmente rapita da questo libro o direi "illuminata"!!! Al di là della trama, va letto con molta concentrazione per percepire esattamente i messaggi subliminali e la chiave per poter entrare in simbiosi con la natura, se si ha la fortuna, la possibilità o il bisogno di trovarsi soli immersi nell'universo.

  • User Icon

    Daniele

    29/12/2015 12.19.59

    un libro incredibile che dovrebbe essere obbligatorio nelle scuole. analizza l'umanità ed i comportamenti umani con una profondità ed una semplicità imbarazzante. non sono un fan della new age, ma alcune riflessioni su dove sta andando il genere umano sarebbero quanto meno opportune e questo libro lancia più di qualche spunto su dove e come riflettere. consigliatissimo p.s anche io leggo tanti libri ma non per questo ritengo la mia recensione migliore di chi ne legge pochi.

  • User Icon

    Larry

    27/10/2015 09.55.38

    Il libro peggiore mai letto in vita mia (e ne ho letti tantissimi). Il messaggio che vuole trasmettere è già di per sé banale, ma l'autore riesce a peggiorare le cose scrivendo una storia noiosa fino alla nausea, banale, piatta che più piatta non si può, ripetitiva. A tratti sfiora il ridicolo e l'imbarazzante. Da evitare come la peste.

  • User Icon

    elena.bazz

    03/12/2014 12.29.14

    Un libro non per tutti...la storia in sé non è niente di eccezionale, quello che veramente è fondamentale è il significato profondo ed il messaggio intrinseco. Pratico yoga da tanti anni e nel libro ho ritrovato molti riferimenti, molte concezioni che si riferiscono parecchio ad un certo tipo di pensiero spirituale orientale. Per esempio il concetto di consapevolezza, di energia, di pace interiore, la ricerca di un nostro "io" superiore, sono tutte concezioni fondamentali nella pratica e nella filosofia yogica (così come in certi aspetti del buddhismo o dell'induismo, ecc): ecco perché mi è piaciuto molto questo libro e l'ho sentito molto vicino a ciò a cui aspiro nel mio piccolo con la pratica yogica.

  • User Icon

    ornella

    26/09/2014 11.12.39

    ho letto il libro molti anni fa,ma mi sono ripromessa di rifare il percorso diamo credito a tante cose in questa raltà presunta, diamo spazio a cose perchè sono tangilbili,quello che ci blocca è sempre la paura......alcuni come in questo caso lo scrittore del libro hanno il coraggio di osare e dire le proprie, seppure in chiave romanziera,esperienze in realtà non ordinarie, io credo in tutto ciò che esprime evuluzione e amore, ma bisogna osare e oltrepassare il muro.In quando al modo di come letteralmente è stato scritto il libro ben venga la scrittura infantile, non èforse vero che in ognuno di noi esiste un banbino interiore che ,grazie a dio, non cresce mai? Buona vita a chi cammina AVANTI ed agli altri coraggio cè un tempo per ognuno di noi.....

  • User Icon

    Snia

    12/01/2014 01.17.34

    Una cavalcata ariostesca, lancia in resta, attraverso i territori sconosciuti della storia, della scienza e della filosofia, onde fossero devastati a piacimento dell'autore. E' ammissibile che, in un discorso metaforico, la lettura del reale possa subire distorsioni subordinate al fine comunicativo...ma, oltre un certo limite, persino la metafora non dovrebbe prescindere dal buon senso. Il peggior libro mai letto. Di infimo livello anche nell'ambito delle produzioni New Age. Sotto un profilo strettamente letterario: inesistente.

  • User Icon

    Paola

    23/07/2013 23.39.58

    Opera che ha dato origine al movimento della new age, da leggere più per curiosità antropologica. La trama è poco credibile e l'intreccio superficiale. Il principio (peace and love) è condivisibile ma manca "spessore".

  • User Icon

    nini1111

    30/07/2012 12.28.43

    Disonestà e ruffianeria al potere ( ne avrò letto una trentina di pagine, ma la cosa mi è parsa subito evidente ). Che tristezza che per alcuni questa... ciofeca sia diventata una specie di Bibbia. Che miseria.

  • User Icon

    anna nibba

    26/01/2012 20.33.42

    E' incomprensibile come abbia fatto questo libro ad avere tutto il successo che ha avuto. E' veramente inconsistente e banale: proprio una perdita di tempo leggerlo.

  • User Icon

    la_Elena

    13/05/2011 10.52.31

    fin'ora avrò abbandonato si e no 3 o 4 libri e questo è uno di essi.... sono arrivata più o meno ad 1/3 del libro e non ce l'ho fatta più, non mi appartiene per nulla, non mi ha dato nulla di utile

  • User Icon

    Andrea82

    01/10/2009 17.41.33

    Premessa: sono un appassionato di New Age e di esoterismo, lo dico subito in modo da inquadrare meglio quanto segue. L'autore aveva qualche (sua) ideuzza sul mondo e sui rapporti umani e ha pensato bene di farne partecipe il prossimo. Anzichè però riassumere tali idee in un opuscolo presentandole come sue le ha volute avvolgere nel velo di sacralità di un antico manoscritto peruviano scritto in aramaico (?!) e di svelarle all'interno di un'opera di fiction. Il che pone il libro come valutabile sotto due punti di vista. 1) come romanzo: è imbarazzante. Piatto, banale, scritto male, ma veramente male. Amatoriale. Irritante. Ripetitivo. Pieno di contraddizioni ed errori grossolani. Trama assente, dialoghi che sembrano scritti da un ragazzino delle medie. E chi pensa di incolparne il povero traduttore italiano sappia che nell'originale inglese...è anche PEGGIO! 2)come saggio new age: mah...a me sembrano concetti banalotti e triti e neanche tanto ben illustrati. E certo la bruttezza e la piattezza della prosa non giova all'"illuminazione". Mi riesce difficile capire i motivi del successo enorme che ha avuto anche provando a immaginare che quando uscì nel '94 forse rappresentava un po' "una novità". Se penso a quanti libri interessanti, sia in generale sia in ambito New Age, stanno a impolverarsi sugli scaffali mentre questo ha venduto 1 milione di copie solo in Italia mi prende lo sconforto. 1/5

  • User Icon

    Conte di Montecristo

    17/07/2009 13.54.06

    All'inizio dell'anno mi sono posto (sarebbe meglio dire "imposto") l'obiettivo di affrontare la lettura di due libri che hanno dettato legge nelle classifiche di vendita: uno è quello in rassegna, l'altro è "Tre metri sopra il cielo" di tale Federico Moccia. Mi sono avvicinato senza pregiudizi, con le migliori intenzioni (lo slancio era nutrito dalla sola curiosità), non aspettandomi di imbattermi in capolavori che potessero trovare collocazione nell'olimpo della letteratura. La Profezia di Celestino non aggiunge nulla alla Vostra personale biblioteca, ma sottrae tempo prezioso alla Vostra vita (si spera poco). Idea e soggetto non originali, struttura del romanzo banale, stile inesistente, incedere narrativo ripetitivo. Lo posso consigliare ai soli fanatici della New Age, che potrebbero fantasticare sulle "Illuminazioni" ascoltando un CD che riproduca il suono delle onde del mare che si infrangono sugli scogli. Non ho dato 1 come voto per il solo fatto che "Tre metri sopra il cielo", essendo incluso nella categoria libri, ne merita (e ne meriterà, in secula seculorum) l'esclusiva.

  • User Icon

    nadia ghezzi

    19/02/2009 17.47.23

    ho letto il libro e ho guardato il DVD, sono incredibilmente reali, mi sono stupita che l'autore possa aver scritto un libro così autentico. Ho pensato che per poter scrivere un testo simile deve perforza aver vissuto esperienze speciali. Per quanto mi riguarda lavorando con le energie ho trovato nel libro le conferme di quanto ho vissuto e sperimentato.La mia evoluzione è avvenuta in modo del tutto naturale fino alla nona illuminazione. Ringrazio l'autore che mi ha dato non casualmente delle conferme. Saluti a tutti quelli che mi leggono.

  • User Icon

    stefano

    16/12/2008 19.53.36

    Il libro peggiore che abbia mai letto, un'assurda scopiazzatura di idee e concetti già visti da anni, niente di nuovo. Orrendo.

  • User Icon

    Salvo Andrea

    06/11/2008 19.15.27

    é un libro favoloso, sto quasi finendo il libro ma fin'adesso già mi ha aperto la mente verso una nuova visione di quello che c'è oltre di noi! è un libro che consiglio vivamente a tutti! in particolare a quelli che cercano di capire la verità!

  • User Icon

    Luciana

    02/10/2008 22.01.38

    Ho letto questo libro alcuni anni fa e ricordo di averlo trovato "illuminante" (almeno, per la mia "situazione evolutiva" di allora). Una frase mi aveva particolarmente colpita, me la sono ripetuta centinaia di volte e l'ho "regalata" a tantissime persone. Siccome la ritengo ancora molto bella e sempre attuale, la riporto: "Chiunque attraversi il nostro cammino ha un messaggio per noi, altrimenti avrebbe scelto un'altra strada o se ne sarebbe già andato"

  • User Icon

    patty

    15/02/2008 20.29.53

    davvero non capisco il successo di questo libro,mi e' capitato fra le mani per caso ho faticato a finirlo e ho pensato alla solita "americanata" niente di Illuminante...

  • User Icon

    Skyler

    08/01/2008 17.05.39

    Non è brutto come libro, certo io l'ho letto come romanzo e proprio come romanzo pecca un po' nelle descrizioni troppo lunghe delle varie illuminazioni, se lo leggi come guida per una nuova visione del mondo bhè allora potrebbe sembrarti anche piacevole questa digressione su ogni illuminazione. Non nego che all'inizio avevo avuto voglia di leggerlo proprio perchè spiegava questo nuovo mondo, questa rinascita collettiva, poi più leggevo più avevo la sensazione che fosse una grande Bufala e alla fine l'ho letto solo come romanzo, se posso essere d'accordo in linea generale su alcune cose, su altre faccio molta fatica a crederci. Come libro non è scritto male, non è nemmeno un capolavoro letterario. E la storia in se non è brutta, tranne la fine, ho odiato l'ultima pagina del libro. L'ho odiata con tutto il mio cuore. Mi ha lasciato con l'amaro in bocca e ora... posso fare altro se non leggere la "decima illuminazione"?

  • User Icon

    luca68

    12/12/2007 15.07.00

    Se dovessi dare un voto per come è scritto, dovrei dare un 1/5. La "qualità letteraria" è davvero scarsa. E non lo consiglierei nè regalerei alla maggior parte delle persone che conosco. Allora perchè il mio voto è 5/5? Perchè l'ho già letto due volte (ho appena iniziato la terza) in periodi particolari della mia vita e mi ha sempre aiutato a guardare il mondo e gli altri con occhi diversi, più... aperti. Probabilmente ha ragione chi considera questo libro una scopiazzatura di teorie, anche psicologiche quale quella sul controllo, già esistenti; io non ho letto altro sui vari punti trattati da Redfield, ma quello che conta è quello che mi lascia dentro. Soprattutto voglia di interagire con gli altri in modo diverso, più consapevole, impegnandomi a ricordare di non cadere in uno dei profili psicologici descritti. In conclusione, i motivi per denigrare questo libro certamente ci sono: sono d'accordo con chi ne contesta la forma (come romanzo vale davvero poco), mentre per la sostanza bisogna andare al di là delle parole e saper cogliere i concetti di fondo. Non è facile perchè ritengo sia necessaria una particolare predisposizione personale, da non confondere con la influenzabilità (tutti abbiamo un cervello e dobbiamo usarlo per filtrare tutto quello che il mondo esterno ci sottopone, anche questo libro: io per esempio credo all'esistenza dell'energia ma non credo si possa vedere materialmente): chi ha (o crede di avere) già le idee chiare sulla vita e non è disposto a metterle e mettersi in discussione non potrà mai arrivarci. Non a tutti, ma a qualcuno dei lettori che ha stroncato il libro con sufficienza un pò più di umiltà non guasterebbe. E se ho contribuito a rendere ricco James Redfield, se è stato solo furbo e non crede a nulla di quello che ha scritto, buon per lui, non sono invidioso...

  • User Icon

    Salvio

    03/11/2007 16.19.02

    Se questo è un libro che può cambiare la vita, beh, allora molti scrittori, da Hesse a Saramago, da Grass a Eco hanno buttato il loro tempo rincorrendo contenuti e soprattutto uno stile lettarario originale. Soldi sprecati, in una classifica immaginaria lo metto subito dietro Ken Follett e Fabio Volo...

Vedi tutte le 41 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione