Categorie

Psycho Candy

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: WEA
Data di pubblicazione: 1 febbraio 1996
  • EAN: 0022924200021
Disponibile anche in altri formati:
Disco 1
  • 1 Just like honey
  • 2 The living end
  • 3 Taste the floor
  • 4 The hardest walk
  • 5 Cut dead
  • 6 In a hole
  • 7 Taste of Cindy
  • 8 Some candy talking
  • 9 Never understand
  • 10 Inside me
  • 11 Sowing seeds
  • 12 My little underground
  • 13 You trip me up
  • 14 Something's wrong
  • 15 It's so hard
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alex Lugli

    28/04/2009 15.43.19

    I grandissimi, unici The Jesus And Mary Chain hanno costruito con questo "Psychocandy" (Blanco Y Negro, 1985) un muro di devastante e puro Noise/Pop dalla caratura tecnica/strumentale eccelsa ed evoluta, grazie alle grandi partiture rumoristiche di brani come l'iniziale "Just Like Honey", passando per perle Noise e minimali come "Taste The Floor", "The Hardest Walk", "In A Hole", "Taste Of Cindy", "Some Candy Talking", "Never Understand", "Inside Me", la bellissima "You Trip Me Up" e la conclusiva "It's So Hard". Le liriche e le trame musicali dei fratelli Reid (Jim e William) sono ancora oggi, a distanza di più di vent'anni, emozionanti e coinvolgenti, grazie anche ad un cantato sussurrato dal grande potenziale emozionale. Menzione d'onore anche per i grandi Douglas Hart al basso ed il futuro Primal Scream Bobby Gillespie, alla batteria. Un album veramente stupendo, molto avanti per l'epoca in cui uscì (metà anni '80) e che ha plasmato, forgiato intere generazioni di Band successive. Classico assoluto da avere e custodire gelosamente, come faccio io, nella propria collezione Rock.

  • User Icon

    ROBERTO'61

    04/04/2007 15.29.23

    Questo è il disco d'esordio con il quale i fratelli Reid ( il nucleo dei J&MC ) hanno letteralmente INNOVATO la scena musicale degli anni '80 INVENTANDO di sana pianta un nuovo genere: infatti il NOISE è nato qui..... Idea semplice quanto genialoide: rivestire delle graziose melodie pop con un MURO IMPONENTE di FUZZ RIVERBERATO, generato dal fatto che le chitarre venivano suonate rivolte verso gli amplificatori.... si generava così un caos sonoro troppo affascinante e trascinante che era anni luce avanti ( ricordo che si parla del 1985... ) rispetto alla musichetta innocua in voga in tale periodo! Dopo di allora niente in ambito rock "sonico" è stato più uguale.... Dalla Scozia i J&MC hanno fatto scuola a decine di altri gruppi che in seguito hanno seguito la strada tracciata..... Diamante grezzo di una bellezza stordente!

Scrivi una recensione