Punto contro punto

Aldous Huxley

Traduttore: M. G. Bellone
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 20 aprile 2011
Pagine: 528 p., Brossura
  • EAN: 9788845925696
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 12,96
Descrizione
Un giornalista timido e inconcludente, certo soltanto di non amare più la donna con cui vive; un pittore di fama mondiale, celebre anche per i suoi scandali privati; il direttore di una rivista letteraria, meschino e ipocrita ma dotato di una sorprendente capacità di seduzione; una giovane ereditiera vanesia, amorale e condannata all'eterna insoddisfazione: sono solo alcuni dei personaggi che nella Londra degli anni Venti intrecciano le proprie vite - tra passione e infedeltà, violenza politica e noia esistenziale, volontà di dominio e paura della morte - in questo "romanzo di idee" di Aldous Huxley. "Il carattere di ciascun personaggio dovrà emergere, per quanto è possibile, dalle idee di cui è portavoce. Dato che le teorie sono la razionalizzazione di sentimenti, istinti e stati d'animo, si tratta di una cosa fattibile". La dichiarazione d'intenti, affidata al taccuino di uno dei personaggi, è esplicita quanto la tecnica di composizione, ispirata al contrappunto - come in Beethoven: "La maestosità che si alterna con la leggerezza. La commedia che di colpo accenna a prodigiose e tragiche solennità". Tecnica che Huxley padroneggia mirabilmente, combinando cinismo ed empatia, raziocinio e caricatura nella sua spietata dissezione di comportamenti e moventi psicologici. Il risultato è una satira paradossale che mantiene immutata la sua freschezza, così come immutati restano i conflitti, le paure e i desideri umani.

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    14/01/2019 08:48:44

    Huxley, famoso per il suo "Il mondo nuovo", si cimenta qui in quello che definisce un "romanzo d'idee". Infatti i personaggi che ruotano attorno a quest'opera sono soltanto abbozzati nella loro descrizione fisica e la loro caratterizzazione avviene principalmente attraverso l'esposizione (compiuta da loro stessi) di idee, pensieri e filosofie. Ma Huxley si spinge ancora più avanti, strutturando l'intero romanzo come un'enorme composizione polifonica, che inizialmente causa uno stato di confusione, ma, man mano che ci si addentra, non si può rimaner ipnotizzati dalla storia e dall'architrave che sorregge l'intero libro. Un'opera da leggere assolutamente!

Scrivi una recensione