Quaderni dal carcere

Antonio Gramsci

Curatore: V. Gerratana
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 maggio 2001
Pagine: 4 voll., LXVIII-3370 p.
  • EAN: 9788806158491
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Gramsci inizia la stesura dei Quaderni dal carcere di Turi l'8 febbraio 1929, esattamente due anni e tre mesi dopo l'arresto. La lunghezza di questa gestazione dipende solo in parte da condizioni esterne. Nell'incertezza della sorte che l'attende, anche quando sembra aprirsi per un momento lo spiraglio di una prospettiva meno pessimistica, il problema dello studio gli si presenta come un vero sistema di autodifesa contro il pericolo di abbruttimento intellettuale da cui si sente minacciato.

€ 43,90

€ 51,65

Risparmi € 7,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

44 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    keeton

    27/10/2004 13:48:04

    Chiunque sia minimamente interessato alla politica ed alla cultura, non può prescindere dalla lettura di questo testo.

  • User Icon

    giacomo

    22/06/2004 09:21:22

    I Quaderni di Gramsci costituiscono il più grande contributo culturale del secolo xx°. Come intellettuale e come filosofo non c'è dubbio che era superiore a Croce e a Gentile. La lettura dei Quaderni è indispensabile per chi oggi voglia capire la società odierna, ma restano anche un importante documento storico. I quaderni sono un'opera somma,di carattere universale, infatti nel'opera gramsciana c'è economia, scienza politica, pedagogia, sociologia, filosofia, critica letteraria, storia ecc. ecc. Per chi ama la cultura leggere Gramsci è un obbligo.

Scrivi una recensione