I quaderni di don Rigoberto

Mario Vargas Llosa

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 aprile 2007
  • EAN: 9788806188436
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Un padre dall'immaginazione troppo fervida, un figlio diabolicamente angelico, una matrigna dalla sensualità irresistibile sono i protagonisti di questo romanzo di raffinato erotismo. Rigoberto, il padre, è un uomo di successo, appassionato d'arte e di letteratura. Eppure qualcosa lo tormenta, qualcosa lo spinge, nelle notti insonni, a frugare tra i numerosi quaderni dove per anni ha annotato emozioni, sentimenti, riflessioni. È la nostalgia per Lucrecia, la seconda moglie che ha condiviso con lui dieci anni di notti appassionate e inventive. E mentre don Rigoberto soffre da solo, Lucrecia è relegata nel suo appartamento vittima di un simmetrico rimpianto per l'ex marito. Che cosa ha potuto separare dunque due persone che si amano così tanto?

€ 9,78

€ 11,50

Risparmi € 1,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:

€ 6,21

€ 11,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giorgio g

    11/01/2017 09:20:26

    Nello scrivere la recensione de "I quaderni di Don Rigoberto" sono imbarazzato: non ho capito assolutamente nulla. Cosa si proponeva Vargas Llosa? Di ammannirci un romanzetto erotico o di fare della letteratura? I personaggi della storia sono la lussuriosa e bellissima Dona Lucrecia, il sognatore Don Rigoberto, lo sfrontato figliastro di lei Fonchito e la fida (come si diceva un tempo) Justiniana. Attorno a loro gira la vicenda che si conclude con la rappacificazione di marito e moglie. Dovrò leggere qualcos'altro dello stesso autore per farmi un'idea più precisa di questo scrittore peruviano.

  • User Icon

    Oz

    16/01/2009 00:19:48

    Ricevuto come regalo di Natale, mi sono sentito in dovere di leggere questo romanzo di un autore che non conoscevo. sarà che ho gusti completamente differenti, sarà che gli scrittori sudamericani non mi ispirano granché, resta il fatto che, pur nelle sue lungaggini e nelle sue "noiosità", non posso non riconoscere un certo spessore letterario all'opera. Forse la vena erotica, mai esplicita, ma ossessiva, dovrebbe essere un punto a suo favore. Non dal mio punto di vista.

Scrivi una recensione