Il quadro che uccide

Iain Pears

Traduttore: D. Cerutti Pini
Editore: TEA
Collana: TEA mistery
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 ottobre 2012
Pagine: 322 p., Brossura
  • EAN: 9788850229819
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 4,50

€ 9,00

Risparmi € 4,50 (50%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 9,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 5,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    andrea

    31/05/2018 18:04:29

    Un libro piuttosto debole e abbastanza noioso,non vedi l'ora di finirlo solo per passare ad altro. Due stelle generose

  • User Icon

    Leo

    08/02/2006 16:55:48

    Premetto che "Il quadro che uccide" mi è stato regalato e prima di Natale non sapevo nemmeno cosa fosse....Comunque leggendo questo libro mi sono accorto di come assomigli molto, seppure sia un pò più lento nella narrazione e decisamente meno avvincente nella presentazione dei personaggi e dei fatti, ai libri di Dan Brown. Non dico che Pears si possa eguagliare allo scrittore campione d' incassi dell' anno 2005 e anche di questo anno 2006. Però c' è da dire che scrive bene, in una maniera scorrevole ed utilizza un linguaggio molto semplice. Poi la storia d' amore fa da ciliegina sulla torta...insomma consiglierei la lettura di questo libro a chi, come me, si è già letto i libri di Dan Brown sino ad ora pubblicati ed è in attesa di nuove pubblicazioni dell' autore.

  • User Icon

    filiberto

    27/10/2005 12:35:49

    pietoso l'inizio con la morte di Socrate in I pagina: un truccco per attirare il lettore. il plot banale e il finale assolutamente privo di mordente. l'autore se ne sta scendendo.

  • User Icon

    didacus

    05/09/2005 10:48:04

    Parte lento, molto lento probabilmente per descrivere bene caratteristiche dei personaggi e dell'argomento, poi accellera e da romanzo diventa un vero e proprio thriller con susseguirsi di colpi di scena. Un'ultima nota relativa al titolo che purtroppo in Italia c'è la brutta abitudine di riadattare oltre a tradurre, in lungua originale il titolo è The last Judgement. Consigliato

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione