Il quadro mai dipinto

Massimo Bisotti

Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24/05/2016
Pagine: 221 p., Brossura
  • EAN: 9788804666509
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Veronica

    06/02/2018 12:45:03

    In sintesi un libro di aforismi pacchiani. Peccato per la buona premessa e la trama che sembrava interessante. Cestinato.

  • User Icon

    Teresa Anania

    08/08/2017 10:44:24

    Protagonista principale della storia è Patrick un professore di storia dell'arte che lascia Roma per raggiungere Venezia e iniziare una nuova vita. Il giorno della partenza si accorge che la donna ritratta, in un quadro lasciato in soffitta, è sparita..... Dopo aver battuto la testa e perso i sensi, viene colto da amnesia, ma raggiunta comunque Venezia, inizia da qui la sua spasmodica ricerca della donna misteriosa sparita dal dipinto. È un romanzo introspettivo e di riflessione filosofico-psicologica, un pò troppo ricco forse di quelle frasi profonde che sembrano sempre arrivare a toccare l'Io al momento giusto........ quegli aforismi "su misura" del lettore, al punto da far apparire che la storia sia stata quasi costruita a tavolino. Alla fine, il messaggio che l'autore vuole trasmettere è che l' Amore è il motore di tutto e che non bisogna arrendersi davanti a nulla, bensì avere sempre la forza e la voglia di ricominciare....... Nobile e giustissimo il messaggio trasmesso trovo comunque un pò scontato il romanzo la cui lettura risulta, a tratti, difficile e priva di filo logico.

  • User Icon

    Teresa Anania

    08/08/2017 07:09:21

    Protagonista principale della storia è Patrick un professore di storia dell'arte che lascia Roma per raggiungere Venezia e iniziare una nuova vita. Il giorno della partenza si accorge che la donna ritratta, in un quadro lasciato in soffitta, è sparita..... Dopo aver battuto la testa e perso i sensi, viene colto da amnesia, ma raggiunta comunque Venezia, inizia da qui la sua spasmodica ricerca della donna misteriosa sparita dal dipinto. È un romanzo introspettivo e di riflessione filosofico-psicologica, un pò troppo ricco forse di quelle frasi profonde che sembrano sempre arrivare a toccare l'Io al momento giusto........ quegli aforismi "su misura" del lettore, al punto da far apparire che la storia sia stata quasi costruita a tavolino. Alla fine, il messaggio che l'autore vuole trasmettere è che l' Amore è il motore di tutto e che non bisogna arrendersi davanti a nulla, bensì avere sempre la forza e la voglia di ricominciare....... Nobile e giustissimo il messaggio trasmesso trovo comunque un pò scontato il romanzo la cui lettura risulta, a tratti, difficile e priva di filo logico.......

  • User Icon

    Andrea

    24/08/2016 16:59:43

    Dalla quarta di copertina il libro regala ottime promesse... E qui si ferma... Lettura difficile, frasi chilometriche, troppo filosofiche e di pensieri astrusi... Non sono neppure riuscito a finire il libro, trovandolo spesso stancante e noioso, forse non direi neppure che è un romanzo (piuttosto, come già detto, un dialogo filosofico intellettuale. Tutti i personaggi utilizzano un linguaggio "alto" che alla lunga appesantisce la storia. ps Si salva qualche raro frammento che dona al libro un pizzico di vitalità

  • User Icon

    Egeome

    07/08/2016 14:13:56

    'Un anno per un giorno' di Bisotti mi è piaciuto molto. Perchè non leggere anche 'Il quadro mai dipinto' ? Però è stata un po' una delusione ! La storia è abbastanza irreale e poco coinvolgente, col protagonista, Patrick, che pare colpito da una amnesia non globale transitoria unidirezionata su Raquel, pregressa fiamma da lui ritratta su tela in precedenza, e poi misteriosamente cancellatasi ! Personaggi co-protagonisti tanti ( Miguel, Enrique, Vince, Vivien), ma con storie e profili non particolarmente interessanti. Va dato atto però che il libro è ben scritto, con tanti spunti introspettivi psicologici che arricchiscono la storia, che sembra quasi un pretesto per una interessante analisi psico-sociologica.

  • User Icon

    pippisissi

    06/07/2016 17:19:35

    Ecco un altro bel libro che non è degno nemmeno di rivestire i cassonetti. Trama irreale, sproloqui insensati del protagonista. Imbarazzante è l'unica parola che mi è venuta in mente mentre leggevo le 71 pagine che sono riuscita a sorbirmi. Poi ho pensato che avevo di meglio da fare nella vita che leggere queste pagine tipo rallestrare le foglie in giardino!

  • User Icon

    Michela

    04/01/2016 14:25:23

    Questo libro è di una noia mortale!!! Un pseudo trattato di psicologia su sole-cuore-amore camuffato da romanzo. La trama è inesistente, i personaggi e i dialoghi al limite del ridicolo. E lo stesso concetto ripetuto per tutte le 221 pagine. Mi si sono cariati i denti leggendolo. Sconsigliatissimo!!!

  • User Icon

    Cristina

    02/10/2015 10:58:02

    Forse uno dei libri peggiori che io abbia mai letto. Banale, pesante e brutto. Un libro composto da frasi fatte e luoghi comuni già scritti e già sentiti.

  • User Icon

    Romina

    11/09/2015 07:53:22

    Forse sono io che non sono abituata a questo genere di libri, forse il troppo pensare mi fa venire il mal di testa e l'azione mi piace molto di più, forse non è il periodo adatto per leggere questo romanzo...Ma io l'ho trovato noioso e ripetitivo. Mi ero davvero fatta fregare dalla copertina meravigliosa e dal titolo accattivante..Anche la prima pagina mi aveva davvero colpita tanto da leggerla anche a mio marito ma poi...solo elucubrazioni mentali, pensieri, cose dette da talmente tanti scrittori da diventare quasi banali. Mi dispiace non mi è piaciuto per niente e non credo di consigliarne la lettura a meno che il futuro lettore non sia preda di pene d'amore e voglia confrontarsi con qualcuno!!!!

  • User Icon

    Francesca

    12/07/2015 11:06:10

    Una grandissima delusione. Il libro non ha una vera e propria trama, è un viaggio alla ricerca dell'amore, e di amore di parla per tutto il tempo. Tutti i personaggi hanno la stessa visione del mondo, la stessa "voce", l'autore non è stato capace di dargli una personalizzazione. Scialbi, dialoghi irreali e a volte imbarazzanti. Dopo neanche 75 pagine mi sono stancata, finirlo è stata un'impresa titanica. Si salvano solo alcune frasi, se estrapolate senza pensare al resto che si è letto. Per poche righe scritte decentemente non vale la pena spendere 15 euro.

  • User Icon

    raffaella

    05/01/2015 15:38:01

    un vero e proprio mattone..di quelli pesanti e difficili da spostare...di solito quando inizio un libro..anche se non mi convince ..lo finisco..con questo ho faticato parecchio..quando ho letto l'ultima pagina ho pensato "finalmente è terminato".concordo con Enrico..solo qualche frase da estrapolare per qualche bigliettino strappalacrime..

  • User Icon

    C. Enrico

    25/10/2014 12:58:39

    La trama è una scusa per parlare dell' Amore con la" A " maiuscola, quello che ti riempie la vita, unico, irripetibile, totalizzante, salvifico ... 215 pagine in cui tutti i personaggi, nessuno escluso, ne parlano con grande profondità e poesia, il problema è che parlano solo e soltanto di quello, per 215 lunghe, noiose e ripetitive pagine, l'ultima è una liberazione. Forse sarebbe meglio parlarne meno e viverlo, e beato chi lo trova. Salverei alcune frasi ad effetto, da utilizzare per i bigliettini che accompagnano i mazzi di fiori.

  • User Icon

    SILVIA

    26/05/2014 16:18:33

    mi è piaciuto moltissimo. è uno di quei libri che vuoi o non vuoi ti spinge a riflettere su cose che spesso si danno per scontate.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione