Salvato in 158 liste dei desideri
Qualcosa sui Lehman
12,96 € 24,00 €
LIBRO USATO
24,00 € 12,96 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
22,80 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
12,96 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Qualcosa sui Lehman - Stefano Massini - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Vincitore Premio SuperMondello 2017

Finalista Premio Campiello 2017

Un mosaico di umanità diverse, assortite, contraddittorie, in cui l'angoscia dei sogni notturni va di pari passo a una corsa implacabile per stare al ritmo di Wall Street.

«È incontestabilmente un nuovo tipo di scrittura, di forte potenza e totale fascino.»L'Humanité

«Massini è un narratore stupendo.»El País

«Massini con Lehman celebra l'unione di una altissima saga familiare con la storia moderna della nostra società.»Neue Bücher Beitung

Questa incredibile storia inizia sul molo di un porto americano, con un giovane immigrato ebreo tedesco che respira a pieni polmoni l'entusiasmo dello sbarco. È da questo piccolo seme che nascerà il grande albero di una saga familiare ed economica capace davvero di cambiare il mondo. Acuto e razionale, Henry Lehman (non a caso soprannominato "Testa") si trasferisce nel profondo Sud degli Stati Uniti, dove apre un minuscolo negozio di stoffe. Ma il cotone degli schiavi è solo il primo banco di prova per l'astuzia commerciale targata Lehman Brothers (perché nel frattempo Henry si è fatto raggiungere dai due fratelli minori Emanuel e Mayer, rispettivamente detti "Braccio" e "Patata"). In un incalzare di eventi, i tre fratelli collezionano clamorosi successi e irritanti passi falsi mentre la grande calamita di New York li attira nel suo vortice inebriante. Nel frattempo, al vecchio cotone si sono sostituiti il caffè, lo zucchero, il carbone, e soprattutto la nuova frontiera di un'industria ferroviaria tutta da finanziare. È questa la seconda appassionante tappa del libro, intitolata Padri e figli, incentrata sulla rocambolesca scalata al potere del glaciale Philip Lehman, circondato dai cugini Sigmund, Dreidel, Herbert e Arthur.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
31 ottobre 2016
773 p., Rilegato
9788804658993
Chiudi

Indice

Un brano dell'intervista di Stefano Massini sulla Lettura del Corriere della Sera

Perché ha scritto proprio sui Lehman?

«Per raccontare l’umanità della banca. Qualcosa sui Lehman per me è un libro pratico, un manuale per capire la nostra epoca».

Pratico?
«Sono laureato in archeologia egizia, tesi su La statuaria zoomorfa di Iside, perché volevo fare l’insegnante di greco e latino e papirologia mi sembrava più pratica rispetto a filologia; io cercavo la materia più pratica. Detesto l’intellettuale fine a se stesso».

L’intellettuale per lei è?
«Come il medico con lo stetoscopio entra in contatto col battito cardiaco di chi soffre, così l’intellettuale deve sentire il battito della società».

Valutazioni e recensioni

4,56/5
Recensioni: 5/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(2)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
aurora
Recensioni: 5/5

Uno dei più bei libri letti in questo triste 2020: la storia è bella e lo stile della scrittura veramente unico. Consigliatissimo

Leggi di più Leggi di meno
Barbara B
Recensioni: 5/5

Attraverso questa famiglia, vieni trascinato nella genesi della finanza.. ..... Imperdibile

Leggi di più Leggi di meno
Carol
Recensioni: 3/5

Geniale nella forma, fulminante in molti dei botta e risposta, originale nelle trovate narrative, non mi ha pienamente convinto. Ha suscitato in me la contraddittoria reazione di volerlo divorare tutto d'un fiato e allo stesso tempo di stancarmi durante la lettura. La storia delle tre generazione dei Lehman, dallo sbarco del primo della famiglia in America nel 1800, si dipana nel dettaglio, descrivendone i vari membri tutti un po' sui generis, mentre la grande storia scorre sul fondo, pur raccontata tutta in funzione delle vicende dei Lehman, quindi con un occhio sempre agli affari, all'economia, alla banca e alla finanza. Anche se i personaggi sono descritti nel dettaglio tanto nell'aspetto quanto nei loro comportamenti e atteggiamenti, mancano completamente di approfondimento psicologico. Ma i grandi assenti sono soprattutto i sentimenti. È come guardare scorrere una serie di scenette (molto spesso ironiche, tanto che si sorride quasi sempre durante la lettura, anche quando si raccontano tragedie) ma senza riuscire ad empatizzare. Insomma, interessante, originale, ma non una di quelle letture travolgenti che le critiche positive mi avevano fatto supporre.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,56/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(2)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Stefano Massini

1975, Firenze

Stefano Massini è lo scrittore italiano vivente più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo, tradotto in ventiquattro lingue, celebrato da Broadway al West End di Londra, portato in scena dal premio Oscar Sam Mendes. Nel 2015, dopo il grande successo del suo trittico diretto da Luca Ronconi, viene nominato consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano. Il suo romanzo Qualcosa sui Lehman (Mondadori, 2016), tradotto in vari paesi, è stato uno dei libri più acclamati degli ultimi anni (premio Selezione Campiello, premio SuperMondello, premio De Sica e ora il Prix Médicis e il Prix Meilleur Livre Étranger in Francia). Il suo secondo romanzo è L'interpretatore dei sogni (Mondadori, 2017). Firma del quotidiano "la Repubblica",...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore