Categorie

La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro

Gino Roncaglia

Editore: Laterza
Formato: EPUB
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,34 MB
  • Pagine della versione a stampa: 284 p.
  • EAN: 9788842094326

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maurizio .mau. codogno

    06/09/2010 09.57.13

    La "quarta rivoluzione" che dà il titolo a questo libro segue quelle che dall'oralità ha portato alla scrittura, dal rotolo (il <i>volumen</i>) al libro (il <i>codex</i>), e dal manoscritto alla stampa. E cosa ci riserverà il futuro del libro, ciò di cui se ne parla nelle sei "lezioni" di quest'opera? Ma del libro elettronico, l'e-book insomma. L'analisi di Roncaglia è molto acuta e spazia su tutti i temi legati anche indirettamente al libro elettronico, dalla differenza di fruizione ("lean forward", delle opere da consultare; "lean back", per le letture piu leggere, mobilità) all'evoluzione degli ebook reader ai progetti di digitalizzazione di Google. L'unico appunto che posso fare al testo è che spesso ripete un po' troppo lo stesso concetto, un metodo più da lezione universitaria che da testo scritto. Il libro è comunque assolutamente consigliato per chiunque voglia capire cosa sta succedendo con i libri elettronici; poi possiamo chiederci se le previsioni di Roncaglia della nascita di un nuovo oggetto, dalla fruizione diversa da quella di un libro e legata a una tecnologia ancora diversa da quelle attuali, si avvererà.

  • User Icon

    Francesco

    28/05/2010 22.50.00

    LEGGETE QUESTO LIBRO! Dico a voi... sì a voi. Quelli come me che adorano i libri fin da bambini, avete in giro per casa oltre duemila volumi. Voi che amate l'Oggetto Libro. Ebbene, non fatevi ingannare, questo libro non parla solo di e-book e perciò di astruse corbellerie elettroniche che non hanno nulla a che vedere con la "sensualità della carta". Questo libro parla del "Libro". Dalle sue origini al... suo futuro. Spiegazioni tecniche (mai pesanti e pedanti) si intervallano a dotte citazioni di classici. Illustrazioni chiare di concetti che, noi lettori, abbiamo sempre "cavalcato" ma senza che ne fossimo mai realmente consapevoli. Non è un libro per giovani tecnofili (gli I-giovani per intenderci!). E', sicuramente, anche per loro. Ma questo è un libro, soprattutto, per noi: lettori "forti" e, se permettete, "maturi" (segliete voi l'accezione del termine!) Consigliato. Consigliatissimo.

Scrivi una recensione