Quasi padre - Christian Bergamo - ebook

Quasi padre

Christian Bergamo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Longanesi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 922,48 KB
Pagine della versione a stampa: 304 p.
  • EAN: 9788830455948
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Ti ho preso ed è solo con un corpo così piccolo in braccio che ho scoperto di essere diventato improvvisamente grande.»

Anche gli uomini aspettano un bambino. Lo fanno tormentandosi, con la malinconia dei traguardi quasi raggiunti, la paura di non essere all’altezza, l’imbarazzo di sentirsi inutili e l’ansia di non darlo troppo a vedere.
Anche gli uomini a modo loro partoriscono. Digrignano i denti, forzando un sorriso fintamente rassicurante e provano un millimetro alla volta a dare alla luce il papà che saranno, quell’essere mitologico che conosce tutte le risposte, non ha paura di nulla e sa usare un crick.
Questa è la storia di un Lui che insieme a una Lei percorre la strada che lo porterà a diventare padre e nel frattempo a girare intorno a sé stesso e alla propria vita, tra paranoie, riflessioni e bicchieri di gin tonic. Un Lui che scalpita, si nasconde, cade, simula entusiasmo davanti all’ennesimo pigiamino ricevuto in regalo. Un Lui poco più che trentenne che ricorda ancora bene com’era essere figli, non ha idea di come si faccia a fingersi padri in modo convincente, ma ha intenzione di scoprirlo un po’ alla volta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,91
di 5
Totale 47
5
43
4
4
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    DONATELLA

    16/10/2020 15:29:08

    Letto e regalato a mio cognato ... perchè non esistono sono le future mamme! Anche i futuri papà hanno i loro bei pensieri!

  • User Icon

    savvo

    17/05/2020 19:12:26

    molto emozionante. lo consiglio a prescindere dall'età

  • User Icon

    Silvana

    15/05/2020 09:57:01

    Un libro meraviglioso, sentito, empatico, emozionante è pregno di significato. Uno dei pochi libri che negli ultimi anni che mi sono tenuta legata per più giorni, sono una divoratrice di libri e questo mi ha fatto riaffiorare talmente tanti ricordi che non potevo non fermarmi a viverli. Il linguaggio è ricercato e mai ripetitivo, la lettura scorrevole. Merita tutte e cinque le stelle

  • User Icon

    ilaria

    14/05/2020 19:31:31

    un tempo senza tempo... emozionante.

  • User Icon

    Irene

    14/05/2020 07:51:27

    Un’ottima prova narrativa che ho apprezzato come pochi libri. In quest’opera ho sentito forte l’ironia di Christian e soprattutto ho notato che anche gli uomini reagiscono, a modo loro, al momento di diventare padre. Tra paranoie e crisi personali che lo agitano dal profondo. Ho comprato questo libro e l’ho regalato al mio compagno ora che sta per diventare anche lui padre. Sono sicura che capirà meglio questo singolare momento che si sta apprestando a vivere.

  • User Icon

    reina

    13/05/2020 20:31:06

    Cercavo parole d’effetto ma non servono...il titolo e la trama bastano per farti venire voglia di leggerlo e nel mentre capisci che non vorresti finisse mai,come certe emozioni,quelle più belle,vorresti continuare a riviverle per non farle finire..... È un romanzo pieno di emozioni vere,pure proprio come l’Amore verso i figli...senza il quale ,si sa ,non si può vivere!!

  • User Icon

    gem

    13/05/2020 20:27:05

    Letto d'un fiato. Piaciuto tantissimo, piace il modo come riesce a descrivere un momento così particolare, specialmente dal punto di vista maschile, includendo fatti passati e come vengono vissuti sotto una nuova luce. Emozionante, specialmente quando si arriva alle ultime pagine. L'utilizzo delle parole e come riesce ad esprimere se stesso, mettendosi a nudo nero su bianco, è da pelle d'oca. Merita di essere letto, e merita anche di essere riletto!

  • User Icon

    gigi

    13/05/2020 19:13:35

    Poche parole. È un libro bellissimo dovete leggerlo punto. Tocca le corde più profonde di ognuno di noi. Riesce ad aprire tutte quelle porte che abbiamo dentro e anche tutte quelle che ci sono fuori da noi. Dentro c’è tanto, una generazione intera può ritrovarsi tra queste pagine. La vita viene raccontata con semplicità nella sua bellezza e nel suo dolore. È un libro che finisci di leggere e dici “Ecco! Meno male che qualcuno ha scritto queste cose. Grazie!!”.

  • User Icon

    giada

    13/05/2020 19:10:47

    Un libro bellissimo, delicato nello stile e nelle parole che raccontano con sincerità emozioni vive. I protagonisti e le loro vite sono descritte con grande sensibilità e coraggio, non ci sono supereroi ma esseri umani che imparano a guardarsi dentro per riuscire a guardare insieme la direzione del loro cammino comune. Un libro in cui tutti possono ritrovare dei pezzetti di sé, non solo i "quasi padri" o le "quasi madri" ma anche chi ogni giorno fa rinascere se stesso senza fermarsi per la paura di cadere.

  • User Icon

    giorgia

    13/05/2020 19:07:13

    Quando un libro è scritto benissimo, in maniera scorrevole e con una storia intensa, cosa si può chiedere di più? Quasi Padre è così, ti prende il cuore sin dalle prime pagine e lo leggi tutto d' un fiato. Sono sicura che avrà un grande successo, nonostante le avversità di questo brutto periodo, perché il coraggio, il talento e la sensibilità dell'autore sono un mix perfetto che lo porteranno molto lontano. Bravo Christian, quando ti intervisterà Fazio ricordati di me. Voglio prendermi la soddisfazione di dirti: io te l'avevo detto!

  • User Icon

    jim

    13/05/2020 19:03:27

    Il libro è davvero molto bello, la lettura è scorrevole..l’ho divorato in un solo pomeriggio con le lacrime agli occhi e di tanto in tanto scoppiando in una risata. Il libro che tutti i papà dovrebbero leggere per capire che non sono soli, che le ansie, le paure e i dubbi che gli sfrullano nel cervello sono una cosa comune..ma dovrebbero leggerlo anche le mamme, per capire come i nostri compagni vivono questa attesa. Direi assolutamente consigliatissimo

  • User Icon

    gya

    13/05/2020 19:00:53

    Nonostante non abbia ancora finito di leggere questo capolavoro, mi hai già rapito l'anima. Le emozioni vengono mostrate cosi come vivono realmente, com'è Christian, puro e verace, Sono rimasta piacevolmente stupita nel rivivere le sensazioni, che si toccano con mano, parola per parola. il mio consiglio è acquistatelo e leggetelo, non ve ne pentirete.

  • User Icon

    gaia

    13/05/2020 18:58:16

    Libro finito, che dire complimenti sono senza parole. Mi è piaciuto tantissimo, verso la fine ho letto con le lacrime agli occhi, da quanto mi aveva coinvolta. Ha saputo esprimere al meglio il suo stato d'animo in quei mesi, proprio come ha sempre fatto nei post della sua pagina Facebook, sono proprio felice che abbia deciso di scriverci un libro. Consiglio a tutti la lettura che siano genitori oppure no (io non lo sono) perché comunque è anche grazie a questo libro che ho capito, che non si deve aver paura delle proprie emozioni. Grazie Christian per averci regalato questo romanzo.

  • User Icon

    gabbo

    13/05/2020 18:55:23

    Ho atteso tanto il suo libro...già atteso, proprio come l'attesa che Christian descrive in questo libro, in maniera impeccabile. Ma Quasi padre non è un "semplice" diario, libro o romanzo...le sue parole sono tanto, molto altro. E' scorrevole (l'ho divorato in 24h), piacevole, emozionante. Ho adorato molti suoi passi, rivedendomi in molti suoi aneddoti con Lei, riscoprendomi nel suo migliore amico o in sua sorella. Credo che non sia scontato, ma anzi...Riuscire a toccare l'anima del lettore non è da tutti! Christian è riuscito brillantemente in questa impresa! E' un Libro adatto ai futuri e consolidati Padri, ma anche a tutte le Donne madri e non che desiderano riscoprire se stesse ed emozionarsi un pò! Ne ho già acquistato un secondo da regalare a una coppia di futuri genitori, a me molto cara! Consigliatissimo!!!!

  • User Icon

    fra

    13/05/2020 18:50:30

    arto col dire che non sono una lettrice accanita e non amo leggere. Ho comprato questo libro perché incuriosita da ciò che scriveva il "quasi padre" sulla pagina Facebook. Un libro stupendo, scorrevole ed emozionante. Letto super veloce ed a volte lo chiudevo intenzionalmente per non finirlo subito. Sarà che in quelle emozioni mi ci sono rispecchiata avendo affrontato una gravidanza da poco, ma mettere a nudo le emozioni di un uomo l'ho trovato coraggioso! Che dire..molti di noi avranno foto di quando erano piccoli e i nostri figli avranno milioni di foto che racconteranno la gravidanza di mamma, la prima foto in sala parto, la loro infanzia....ma Niccolò avrà una testimonianza unica: chi sono davvero mamma e papà e le loro emozioni indelebili scritte su carta, emozioni che non possono trasparire da foto e che probabilmente non possono essere nemmeno descritte quando un figlio ti chiede "Ma papà tu cos'hai provato quando sono nato?" perché come ben sappiamo le emozioni sono difficili da esprimere ma tu Christian non potevi fare di meglio!

  • User Icon

    bons

    13/05/2020 18:48:18

    La struttura è buona fatta di flashback che si inseriscono in un ricovero, in un travaglio e poi in un parto che viene tenuto intimo (come è giusto che sia!). I personaggi: Chicco o Niccoló è inesistente e onnipresente al contempo. Lei, o Chiara per gli intimi, emerge a tratti come antidoto e risolutrice di problemi. Gli amici: specchio su un mondo che va avanti parallelamente alla vita del protagonista. La sorella: a mio avviso la figura piu bella di tutto il libro. Ponte tra Lui bambino, ragazzo, uomo o meglio da Christian piccolo, sposato, quasi padre! Lui è nudo. Devastante. È riuscito a realizzare quel che molti altri padri prima di lui avrebbero voluto fare: e non è pubblicare un libro, avere milioni di followers o un contratto con longanesi! Ha messo ordine su una matassa di sentimenti che gia da vivere sono complicati ma da descrivere è un’impresa in cui solo lui è riuscito. Se è vero che ognuno ha la sua gravidanza/paternità lui racconta quel che ci vuole raccontare della sua: ma è del tutto sovrapponibile alle nostre!

  • User Icon

    fabio

    13/05/2020 18:45:31

    Christian ha il dono di una scrittura che arriva diretta, senza essere banale. Ha la sensibilità e l'empatia giusta per cogliere i momenti giusti da raccontare, quelli semplici ed ordinari, ma allo stesso tempo speciali. O forse sono le sue parole a renderli tali, come il bravo fotografo che usa la luce per dare una diversa prospettiva a qualcosa di già visto, lui riesce a dare poesia alla quotidianità. Leggere il libro non è come leggere la pagina facebook, un po' perché è un romanzo e quindi ci sono elementi di fantasia (anche se non credo tanti e molti forse messi nei particolari) ma principalmente perché anche le parti autobiografiche e perfino quelle riportate così come erano state scritte online, sono state posizionate con cura come pezzetti di puzzle che danno vita a un paesaggio, come tappe di un viaggio da fare insieme e nel quale immergersi magari con un unico fiato. Leggere Christian è come farsi una birra con uno che ti sta simpatico ma conosci poco e che all'improvviso si apre un po' dandoti l'occasione di vederne gli aspetti più nascosti e ti spinge a fare altrettanto e pensi che vuoi diventarci amico e tenetelo stretto.

  • User Icon

    faby

    13/05/2020 07:07:27

    Christian ha il dono di una scrittura che arriva diretta, senza essere banale. Ha la sensibilità e l'empatia giusta per cogliere i momenti giusti da raccontare, quelli semplici ed ordinari, ma allo stesso tempo speciali. O forse sono le sue parole a renderli tali, come il bravo fotografo che usa la luce per dare una diversa prospettiva a qualcosa di già visto, lui riesce a dare poesia alla quotidianità. Leggere il libro non è come leggere la pagina facebook, un po' perché è un romanzo e quindi ci sono elementi di fantasia (anche se non credo tanti e molti forse messi nei particolari) ma principalmente perché anche le parti autobiografiche e perfino quelle riportate così come erano state scritte online, sono state posizionate con cura come pezzetti di puzzle che danno vita a un paesaggio, come tappe di un viaggio da fare insieme e nel quale immergersi magari con un unico fiato. Leggere Christian è come farsi una birra con uno che ti sta simpatico ma conosci poco e che all'improvviso si apre un po' dandoti l'occasione di vederne gli aspetti più nascosti e ti spinge a fare altrettanto e pensi che vuoi diventarci amico e tenetelo stretto.

  • User Icon

    evandro

    13/05/2020 07:04:34

    Faccio parte dei tanti che hanno iniziato a seguire la pagina quando Christian era davvero un “quasi padre”; ho pianto alla nascita di Niccoló, che ha pochi mesi in meno della mia bimba; mi sono emozionata quando ho saputo della seconda gravidanza di Chiara; vedere i loro volti in diretta è ogni volta come rivedere un vecchio amico e la sua splendida famiglia! ...ma leggere il libro è stato diverso: come trovare il diario segreto di un fratello e sfogliarlo di nascosto, sbirciando nel suo intimo e scovando tutte le sue paure, come scoprire i suoi ricordi e svelare i suoi pensieri. Non l’ho divorato, perché ho voluto prolungare l’attesa, centellinarne le pagine per dosare le emozioni che la lettura mi dava.

  • User Icon

    eugy

    13/05/2020 07:02:03

    L'alternarsi tra il commovente e il divertente, con tratti di quell'irrequietezza che caratterizza il passaggio dalla vita da "figlio" a quella di padre, porta il lettore ad immergersi in una storia emotivamente coinvolgente. Divorato in meno di 24 ore. Complimenti all'autore, ci sono veramente tutte le premesse per una splendida carriera.

Vedi tutte le 47 recensioni cliente
  • Christian Bergamo Cover

    Christian Bergamo ha vissuto a Londra, Granada e Barcellona facendo ogni genere di mestiere, dal barista all'animatore turistico, per poi tornare a Roma, la sua città, per svolgere la sua professione di creativo pubblicitario. Nel 2017 apre per gioco la pagina Facebook «Quasi padre», per raccontare l'attesa surreale e bellissima del suo primo figlio, senza mai rivelare la propria identità. I suoi post diventano virali e dopo appena cinque mesi sono oltre seimila le persone che attendono con lui in sala parto. Da quell'esperienza nasce un romanzo: Quasi padre (Longanesi, 2020) Approfondisci
Note legali