Quella è femmina. Teoria parascientifica sulle donne al volante

Paolo Casamichele

Editore: Robin
Collana: Robin&sons
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 12 ottobre 2015
Pagine: 120 p.
  • EAN: 9788867405879
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Tra sorpassi "miracolosi" e "miracolati", parcheggi impossibili e surreali, retromarce poco fluide e azzardate, un excursus ironico, intelligente ed esaustivo basato su prove inconfutabili che dimostrano, quasi senza alcun margine di errore (non mancano, infatti, le eccezioni o i "fattori disturbo"), che alla guida di un'autovettura sia proprio una "femmina".

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    02/01/2016 11:27:37

    Un libello umoristico molto piacevole e divertente. Si legge tutto d'un fiato. Scrittura scorrevole, semplice e ironica. Lo consiglio a tutti. Buona lettura

  • User Icon

    Linda

    15/12/2015 14:52:16

    Un libro che, con elegante umorismo, mediante l'originale stratagemma dell'esperimento scientifico, anzi "parascientifico", fornisce lo spunto per osservare ed interpretare, per poi sorriderne bonariamente, episodi e fenomeni a tutti molto familiari, e che, contrariamente a quanto il titolo possa far presagire, pone il comportamento delle "femmine" all'interno del più ampio contesto della "giungla" della strada, dove molti altri figuri, non meglio identificati e/o catalogati, ma comunque ben riconoscibili, non ci fanno certo una gran figura! Grazie Paolo!

  • User Icon

    Maria78

    06/11/2015 18:08:49

    "Quella è femmina" ha, nel suo genere, qualcosa di geniale. L'idea di provare a spiegare con approccio scientifico il comportamento delle donne durante la guida è assolutamente originale e trova evidentemente ristoro nella formazione dell'autore che, come egli stesso specifica sin dall'inizio del libro, è tutta formule e numeri. Il libro affronta l'argomento in maniera ironicamente dettagliata, con una casistica ampia e particolareggiata, mai scontata. I luoghi comuni che spesso attorniano le donne al volante vengono rielaborati in maniera elegante, tanto che, spesso durante la lettura, si ha una sensazione di smarrimento nel capire quanto ci sia di vero e quanto sia una forzatura voluta. Insomma, un libro da leggere e rileggere, anche a dosi, con un finale assolutamente inaspettato e controcorrente.

Scrivi una recensione