Racconti di Pietroburgo

Nikolaj Gogol'

Traduttore: T. Landolfi
Curatore: I. Landolfi
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 352 p., Brossura
  • EAN: 9788845927614

53° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Racconti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Un barbiere si sveglia di buon'ora, si alza dal letto, spezza il pane appena sfornato, vi scorge dentro "qualcosa di biancheggiante": un naso. Prende così avvio uno dei racconti più celebri della letteratura di tutti i tempi, affiancato in questa raccolta da altri quattro, non meno significativi e famosi: II ritratto, dove un dipinto porta con sé, nel trascorrere degli anni, tutto il male che era nell'animo del personaggio rappresentato; La Prospettiva, storia di incontri e di passioni fatali o fugaci sullo sfondo mutevole, e talora inquietante, del Nevskij Prospekt; II giornale di impazzo, diario di un uomo solo e del suo precipitare nella follia; Il mantello, dramma di un povero impiegato che subisce il furto del cappotto nuovo acquistato avvezzando una vita già misera a ulteriori, patetiche restrizioni.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 13,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anna

    18/09/2018 20:49:32

    Una raccolta di racconti che sono tutti ambientati a Pietroburgo. Secondo me i più importanti sono gli ultimi due: Il Naso e Il Cappotto. All'interno di questi due racconti Gogol' anticipa dei temi che poi tratterà in maniera più ampia nelle sue opere maggiori come per esempio "Le Anime Morte". Il Naso, un racconto del grottesco, dell'umoristico e del surreale, uscì su un giornale con una nota di accompagnamento addirittura di Puskin, e questo vi dovrebbe subito far intuire dell'importante e della bellezza di questa raccolta di racconti.

  • User Icon

    Daniele

    18/09/2018 13:32:37

    La penna di Gogol è qui estremamente grottesca e umoristica, la realtà si confonde con la fantasia generando una serie di equivoci. Questo insieme di racconti non smette mai di stupire, pur credendo di trovarci in un mondo parallelo alla fine ritroviamo sempre San Pietroburgo, la prospettiva Nevskij e gli ambienti familiari all'autore, che ci fornisce descrizioni e caratterizzazioni di tutto il ventaglio di tipologie umane che questi ambienti offrono. Per questo motivo, nonostante la componente grottesca, questi racconti sono estremamente realistici e anche universali, poiché molti aspetti sono validi ancora oggi. Una lettura che consiglio, molto interessante per inquadrare il periodo storico, e che soprattutto strappa un sorriso.

  • User Icon

    n.d.

    27/12/2017 09:05:19

    ottimo libro. satira spietata e lettura vivace

Scrivi una recensione