-5%
Racconti irriverenti - Giuliano Albrizio - copertina

Racconti irriverenti

Giuliano Albrizio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno edizione: 2008
Pagine: 61 p., Brossura
  • EAN: 9788875741648

€ 7,60

€ 8,00
(-5%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Racconti irriverenti

Giuliano Albrizio

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Racconti irriverenti

Giuliano Albrizio

€ 8,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Racconti irriverenti

Giuliano Albrizio

€ 8,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Racconti irriverenti non è l'ennesimo trattato storico o il saggio sulle arti, gli usi e costumi di una cittadina del Sud, bensì una raccolta di appunti nata dalla costante e divertita osservazione di un uomo nei confronti dei suoi concittadini. Uomini e donne tratteggiati attraverso i loro pregi e difetti, descritti attraverso i loro pensieri e le azioni del vivere quotidiano. Uomini e donne portati alla ribalta perché incarnano il prototipo di quel popolo meridionale, così amabilmente ricco di contraddizioni e simpatiche incoerenze.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Cenzino Ciofi

    15/09/2008 19:05:51

    I problemi della gente, i comportamenti, le risposte, messi sotto la "scialitica della psicoanalisi" assumono proporzione e volti nuovi e costituiscono la vera novità del libro di Giuliano Albrizio: "Racconti irriverenti". Un lessico liscio e scorrevole, a volte ironico, effervescente che tira la risata; i riferimenti antropologici, la varietà dei racconti rende piacevole la lettura. Con assoluta discrezione c'è il garbato invito a essere migliori e diversi.

  • User Icon

    Lucia Baroni Marino

    12/09/2008 21:56:41

    Si tratta di un tracciato di psicologia sociale dove gli individui di oggi, di ieri, di sempre risultano carichi di una personalità condivisa, ma pur sempre con le sfaccettature delle inclinazioni personali e dei tanti deficit caratteriali, causa primaria di fragilità umana. E' caustico Giuliano Albrizio, nonostante intersechi cenni di autocritica, quando si sofferma nel descrivere amaramente i peccatucci della sua gente; è altresì impietosamente realistico nella descrizione di anonimi personaggi che, con il loro comportamento fuori dalle righe o di sottotono, hanno annodato il loro percorso di vita ad una recita permanente, pur di ritagliarsi uno spazio che li faccia assurgere a figure di spicco. Eh già, perché questa sembra la finalità di chi chiede di esistere anche a costo di conquistarsi l’appellativo che ricorre frequentemente, per abitudine provocatoria, sulle labbra di tutti, di poveru fissa. Valutazione, questa, non scevra da affettuosità e che, comunque, scaturisce dalla percezione di un errore, di una distrazione, di una manchevolezza che il fuscaldese non perdona a nessuno soprattutto quando se la si interpreta in modo eclatante. Di riga in riga Giuliano Albrizio si addentra con stile piccante nei costumi, nel folklore, nelle feste popolari, nell’attenzione che meritano i riti funebri e nelle usanze che ne richiedono la partecipazione. Una definizione appropriata per questa prima esperienza libraria? Carta d’identità popolare di tutto rispetto analizzata davanti allo specchio; o, meglio, un’essenza civico-sociale dove il rapporto pensiero/azione del cittadino fuscaldese resta ineluttabilmente fermo alla tradizione che annaspa sulla falsariga della modernità.

  • User Icon

    Filomena Veltri

    11/09/2008 22:37:29

    Un libro che si legge tutto d’un fiato non scevro da riflessioni, risatine e commenti immediati. Il locus horridus che a volte fuoriesce da alcune descrizioni amare di un angolo di paese o addirittura dal modus vivendi di alcuni tipi, sornionamente si fonde nel locus amoenus del nostro meridione, delle sue caratteristiche uniche e ben distinte. Leggendo, sembra di leggere i pensieri e le azioni dei compaesani di ognuno di noi calabresi, che viviamo intensamente la vita dei nostri “paradisi imperfetti”. La chiusura melanconica, inoltre, rispecchia l’amore e la riverenza di un cittadino fuscaldese verace per il suo bel paese, a dispetto di quanti abbiano inteso il libro semplicemente e superficialmente un irriverente attacco contro vizi e malcostume.

  • User Icon

    Mario Selvaggio

    05/09/2008 16:40:22

    "Racconti irriverenti" per la freschezza e la briosità del linguaggio si legge tutto d'un fiato come il miglior Camilleri nonostante l'assenza di un Montalbano. Un debutto coraggioso, il ritratto di una "natura viva" dove ogni elemento trova la sua giusta collocazione distinguendosi per la sua variegata peculiarità, ma è magistralmente inserito nell'insieme. Tuttavia l'evidente ironica irriverenza si tinge di chiaro scuro per la sottile vena di accorata amarezza che sfocia, nell'epilogo, nel ricordo di quella "ultima Fuscaldo" che in qualche modo riconduce a Sciascia ed alla sua visione di un Sud a cui, da sempre, è stata sbattuta in faccia la porta mai aperta verso la speranza. Bravo Giuliano, hai regalato ai fuscaldesi un grande specchio per niente deformante in cui specchiarsi e riconoscersi.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali